Call Us +39 011 55.84.111

Misure per promozione di giovani artisti, compositori e cinematografia

autore:

Alberto Fogola

Il Decreto Legge 8 agosto 2013 n. 91, intitolato “Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo”, ha, tra le altre novità, introdotto una rilevante modifica nella Legge sul diritto d’autore (L. 633/1941) ed adottato misure importanti per lo sviluppo del settore cinematografico e per la promozione dei giovani artisti e compositori musicali.

In particolare, con l’art. 4 di tale atto, è stato modificato il secondo comma dell’art. 15 della L. 633/1941, facendo rientrare nell’elenco delle esecuzioni, rappresentazioni e recitazioni definite non “pubbliche” quelle effettuate, senza scopo di lucro, all’interno delle biblioteche, ai fini esclusivi di promozione culturale e valorizzazione delle opere medesime.
Il “nuovo” secondo comma dell’art. 15 L. 633/1941 ha, pertanto, la seguente formulazione:
"Non sono considerate  pubbliche  l'esecuzione,  la   rappresentazione   o   la recitazione   dell'opera   effettuate,   senza   scopo   di    lucro, alternativamente:
a) entro la cerchia ordinaria della famiglia, del convitto, della scuola o dell'istituto di ricovero;
b) all'interno delle biblioteche, a fini esclusivi di  promozione culturale e di valorizzazione delle opere stesse."

Ciò detto, sono state, poi, introdotte alcune misure volte ad agevolare il rilancio del sistema musicale italiano, soprattutto con riferimento ai giovani ed emergenti autori e compositori: l’articolo 7 del Decreto in questione riconosce, infatti, per ciascuno degli anni 2014, 2015 e 2016, un  credito di imposta, nel limite di spesa annuo di € 4,5 milioni e sino ad esaurimento, per le imprese produttrici di fonogrammi e di videogrammi musicali di cui all’art. 78 L. 633/1941, esistenti almeno dal 1° gennaio 2012.
Tale credito:
(i) sarà pari al 30% “dei costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione, digitalizzazione e promozione di registrazioni fonografiche o videografiche musicali, fino all’importo massimo di 200.000 euro nei tre anni d’imposta”;
(ii) sarà riconosciuto solo per opere prime o seconde di nuovi talenti di  nuovi  talenti  definiti come artisti, gruppi di artisti, compositori o artisti-interpreti;
(iii) sarà accessibile solo qualora le imprese spendano un importo corrispondente all'80% del beneficio concesso nel territorio nazionale,  privilegiando la formazione e l'apprendistato in tutti i settori tecnici coinvolti.

Infine, per quel che qui interessa, è appena il caso di rilevare che l’art. 8 del Decreto 91/2013 ha reso permanente il tax credit a favore del settore cinematografico a far corso dal 1° gennaio 2014, allocando € 45 milioni per il 2014 e 90 milioni a decorrere dal 2015.

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2013/08/09/13G00135/sg

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy