Stampa questa pagina

Il venditore deve restituire il prezzo se la cessione di un terreno gravato da usi civici viene dichiarata nulla

La Corte di Cassazione Sez. II, con la sentenza n. 1534 del 22.1.2018, ha stabilito che la nullità della cessione di un terreno gravato da usi civici, peraltro anche rilevabile d’ufficio dal Giudice, obbliga il venditore a restituire il prezzo.  Inoltre l’intervenuta transazione con il Comune, sottoscritta dal compratore, non ostacola l’operatività dell’evizione nei rapporti tra privati. Si tratta, dunque, secondo la Suprema Corte di nullità assoluta ed insanabile. Pertanto, poiché il compratore aveva perso la disponibilità del bene immobile, occorre ripristinare la situazione patrimoniale dell’acquirente con la restituzione del prezzo, a suo tempo versato.

Daniele Merighetti

Svolge prevalentemente attività di assistenza stragiudiziale e giudiziale nell’ambito delle materie di diritto civile, con particolare riferimento alla responsabilità contrattuale, alle locazioni ed alla tutela del consumatore.

Sito web: www.replegal.it/it/professionisti/cerca-i-professionisti/206-daniele-merighetti.html