Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Andrea E. M. Eliseo relatore ad una tavola rotonda incentrata sulla pianificazio…

La Redazione - avatar La Redazione - 17-09-2019 - Wealth Management & Private Client

Andrea E. M. Eliseo – Of  Counsel dello Studio R&P Legal – parteciperà in qualità di relatore  ad una tavola rotonda incentrata sui temi della pianificazione del patrimonio e del passaggio generazionale. La discussione verterà sull’analisi di strutture domestiche e internazionali in grado di salvaguardare nel tempo la consistenza e la redditività dei gr...

Leggi tutto

Dal Garante tedesco il primo modello di accordo di contitolarità ex art. 26 GDPR

Elena Forzano - avatar Elena Forzano - 17-09-2019 - Privacy & Data Protection

di Elenza Forzano e Serena Sibona 1. L’iniziativa del Garante di Baden-Württemberg Recentemente, l’Autorità garante per la protezione dei dati personali della regione Baden-Württemberg in Germania (di seguito, per brevità, “Garante”) ha predisposto un modello di accordo di contitolarità del trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 26 del Reg. (UE)...

Leggi tutto

ICC pubblica i nuovi Incoterms® 2020

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 16-09-2019 - Contratti d'Impresa

L’International Chamber of Commerce (ICC) ha lanciato in data 10 settembre i nuovi Incoterms® 2020. Come noto, Incoterms sono quei termini utilizzati ai fini delle importazioni ed esportazioni (nonché più in generale nelle compravendite internazionali), per definire diritti e oneri dei vari soggetti giuridici coinvolti.

Leggi tutto

Concordato e prescrizione del credito: gli atti di corrispondenza tra il credito…

Carola Mambrini - avatar Carola Mambrini - 13-09-2019 - Recupero Crediti & Esecuzioni

La Corte di Cassazione (ordinanza n. 20642 del 31.07.2019) ha ribadito che la previsione di cui al n. 6 dell’art. 2941 c.c., in materia di prescrizione dei crediti, non trova applicazione in ambito di concordato preventivo, in quanto i poteri di gestione di pertinenza del liquidatore, diretti alla cura degli interessi dei creditori e del debitore, non sono g...

Leggi tutto

Pubblicate le linee guida per la redazione del bilancio sociale degli enti del T…

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 10-09-2019 - Charities & Social Enterprises

Lo scorso 9 Agosto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del 4 Luglio 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che contiene le linee guida per la redazione del bilancio sociale degli enti del Terzo settore.

Leggi tutto

Pubblicato il modello del Garante Privacy sulla notifica delle violazioni dei da…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 05-09-2019 - Privacy & Data Protection

Il Garante per la protezione dei dati personali (“Garante Privacy”), in data 30 luglio 2019, ha emanato il provvedimento n. 157/2019 in tema di notifica delle violazioni di dati personali, anche note come Data Breach, contenente in allegato il nuovo modello per tale notifica.

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo è intervenuto sul periodico Patrimonia & Consulenza con …

La Redazione - avatar La Redazione - 03-09-2019 - Wealth Management & Private Client

Pubblicato sulla rivista Patrimonia & Consulenza un articolo intitolato: “ GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI: DALLA PANCIA AL CERVELLO” redatto da Andrea E. M. Eliseo – Of  Counsel dello Studio R&P Legal – insieme ad Eugenio De Vito e Luca Mercogliano, rispettivamente CEO & Founder e Head of Marketing & Communication del Family Office sabaud...

Leggi tutto

L'Avv. Luigi M. Macioce autore di un articolo su Patrimonia & Consulenza int…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-09-2019 - Wealth Management & Private Client

L’Avv. Luigi M. Macioce – Partner dello Studio R&P Legal –  ha pubblicato sulla rivista Patrimonia & Consulenza un articolo intitolato: “ FAMILY OFFICE: CAPITALI DI RITORNO”. L’articolo analizza le novità introdotte attraverso la Legge di Bilancio 2017 ed il Decreto Crescita 2019 evidenziando come queste siano volte ad aumentare l’appeal del nostro ...

Leggi tutto

Riconoscimento facciale nelle scuole, in Svezia sanzione di Euro 20.000,00

Ludovica Ceretto - avatar Ludovica Ceretto - 02-09-2019 - Privacy & Data Protection

L’Autorità di controllo svedese, la Datainspektionen, ha sanzionato una scuola per aver introdotto un sistema di riconoscimento facciale per il controllo delle presenze degli studenti, ritenendo che, seppure la scuola avesse ottenuto il consenso degli studenti, tale base giuridica non poteva dirsi corretta per procedere al trattamento dei dati biometrici deg...

Leggi tutto

Diritto all’immagine e riprese tv: il dissenso del soggetto ritratto prevale sul…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 28-08-2019 - Intellectual Property

Il diritto all’immagine, “concretandosi nella facoltà di apparire se e quando si voglia, costituisce una manifestazione della libertà individuale, che si traduce nella possibilità di mostrarsi agli altri solo quando si abbia interesse a farlo o non si abbia interesse a non farlo, ed è tutelato dalla legge anche nel caso in cui la riproduzione o la diffusione...

Leggi tutto

Sanzione di Euro 150.000,00 dell’Autorità di vigilanza greca (HDPA) per errata i…

Ludovica Ceretto - avatar Ludovica Ceretto - 21-08-2019 - Privacy & Data Protection

L’HDPA ha condotto un’indagine circa la corretta individuazione della base legale del trattamento dei dati personali dei dipendenti di Pricewaterhousecoopers Business Solutions SA (PWC BS). Nella decisione n. 26/2019 l’Autorità ellenica ha ribadito come, affinché il trattamento dei dati personali possa dirsi lecito, e dunque conforme ai requisiti imposti dal...

Leggi tutto

End of waste: in corso l’indagine conoscitiva avviata dalla Commissione ambiente…

Maria Cristina Breida - avatar Maria Cristina Breida - 19-08-2019 - Ambiente & Energia

E’ in corso l’indagine conoscitiva avviata dalla Commissione ambiente della Camera dei deputati sulla normativa concernente la cessazione della qualifica di rifiuto (“end of waste”), uno degli snodi fondamentali per lo sviluppo dell’economia circolare.

Leggi tutto

R&P Legal nel passaggio di Pool Service a Bluegem

La Redazione - avatar La Redazione - 30-07-2019 - News

Bluegem Capital Partners ha annunciato oggi di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione dell’intero capitale sociale di Pool Service, gruppo varesino specializzato in trattamenti tricologici professionali e proprietario del brand Medavita, da Accord Management e dalla famiglia Cattaneo.

Leggi tutto

R&P Legal nomina quattro nuovi soci

La Redazione - avatar La Redazione - 26-07-2019 - News

R&P Legal ha nominato quattro nuovi soci: gli avvocati Nicola Carù, esperto di corporate ed M&A, Pasquale Morra, esperto di diritto amministrativo, Alessandro Racano, penalista, Giuseppe Taffari, esperto di Charity & Social Enterprises. Nicola Carù e Giuseppe Taffari sono crescite interne dello Studio, con cui collaborano dall’inizio della loro ...

Leggi tutto

Spiare le mail del proprio capo integra il reato di accesso abusivo

Piero Magri - avatar Piero Magri - 23-07-2019 - Criminal Law

In una recente sentenza, il Tribunale di Milano ha stabilito che, nonostante il rapporto privilegiato tra dipendente e amministratore delegato e la consegna della password di accesso al servizio mail, la condotta dell’operatore che, pur essendo abilitato, acceda o si mantenga all’interno del sistema per ragioni estranee rispetto a quelle per le quali la faco...

Leggi tutto

International Negotiation Competition in Tokyo – Great result for the University…

La Redazione - avatar La Redazione - 23-07-2019 - News

The University of Trento team – Law Faculty, composed by students Marco Baio, Luca De Rosa and Martina Lucin, and coordinated by Prof. Silvana dalla Bontà, achieved an exceptional result at the International Negotiation Competition recently held in Tokyo. The team was awarded the 7th place (1° European team not speaking English as first language).

Leggi tutto

International Negotiation Competition di Tokyo – Ottimo risultato per il Team de…

La Redazione - avatar La Redazione - 22-07-2019 - News

Il team di degli studenti dell’Università di Trento – Facoltà di Giurisprudenza, composto da Marco Baio, Luca De Rosa e Martina Lucin, e coordinato dalla Prof.ssa Silvana dalla Bontà, si è eccezionalmente distinto nella International Negotiation Competition da poco conclusasi a Tokyo, conquistando la 7a postazione (1° team europeo non madrelingua).

Leggi tutto

Olanda: multa da 460mila euro all’Haga Hospital per violazione del GDPR

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 22-07-2019 - Privacy & Data Protection

L’Haga Hospital, situato a L’Aia, ha ricevuto una sanzione pari a 460 mila euro dal Garante per la protezione dei dati personali olandese (di seguito, “Garante”), a causa dell’insufficienza delle misure di sicurezza poste a tutela dei file dei pazienti, emersa a seguito del ricovero di una star di un reality televisivo, le cui cartelle cliniche erano state v...

Leggi tutto

Esenzione dall'imposta in caso di donazione contestuale e congiunta di quote soc…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 19-07-2019 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Mediante la risposta all’istanza di interpello n. 257 del 17/07 u.s. sono stati forniti ulteriori chiarimenti in merito alle condizioni per l’applicazione dell’esenzione da imposta di donazione nelle ipotesi configurate dall’articolo 3, comma 4-ter, D.Lgs. 346/1990.

Leggi tutto

Limiti al sequestro preventivo di denaro

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 18-07-2019 - Criminal Law

La Cassazione (sent. n. 30414/2019, depositata il 10 luglio scorso) torna a delimitare il perimetro dei beni confiscabili, introducendo dei limiti al noto orientamento giurisprudenziale teso ad estendere l’ambito di applicazione della confisca e il novero dei soggetti (persone fisiche e giuridiche) destinatari del vincolo. La vicenda riguarda un sequestro pr...

Leggi tutto

R&P Legal assiste Design Group Italia nell’ingresso nel gruppo Alkemy

La Redazione - avatar La Redazione - 17-07-2019 - Corporate M&A

Design Group Italia, leader nel settore della design innovation consultancy, ha sottoscritto l’accordo con il quale darà accesso nel proprio capitale sociale ad Alkemy S.p.A., società quotata sul mercato AIM Italia e specializzata nell’innovazione dei modelli di business.

Leggi tutto

La mancata indicazione dell’autore di un’opera riprodotta sul volume di un’encic…

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 13-07-2019 - Intellectual Property

“È contrario alla lettera ed alla ratio legis affermare che l’inadempimento all’obbligo di menzionare il nome dell’autore – allorquando sia stata positivamente accertata la circostanza di fatto che l’opera sia stata pubblicata come anonima, pur senza l’attribuzione ad altri – rispetti il diritto morale d’autore. Il diritto a vedersi attribuita la paternità d...

Leggi tutto

Pubblicato l’aggiornamento del Volume “Guida di diritto sanitario” a cura di Lor…

La Redazione - avatar La Redazione - 11-07-2019 - News

La Guida, pubblicata da Wolters Kluver  e curata dai legali del dipartimento interdisciplinare sanità di R&PLegal unitamente ad altri professionisti del settore (avv. Mario Araneo, Prof. Luigi Recchioni), è l'aggiornamento dell’edizione  pubblicata nel 2012 e riporta le numerose e rilevanti modifiche legislative intervenute nel settore, con particolare r...

Leggi tutto

L'invito a seguire un percorso psicoterapico di sostegno alla genitorialità è un…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 11-07-2019 - Famiglia e Successioni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 18222/2019, ha valutato come non corretta la decisione con cui la Corte d'Appello di Perugia aveva confermato l’invito giudiziale rivolto ai coniugi dal Tribunale a seguire con urgenza un percorso psicoterapico al fine di superare le problematiche riscontrate in merito all'esercizio della responsabilità genitoriale ...

Leggi tutto

Condanna del genitore inadempiente al rimborso delle spese di mantenimento del f…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 11-07-2019 - Famiglia e Successioni

Il Tribunale di Tivoli condanna un padre naturale a corrispondere euro 60.000,00 alla madre del loro figlio minore, di cui euro 10.000,00 a titolo di rimborso delle spese di mantenimento sostenute dalla sola madre sin dalla nascita del figlio ed euro 50.000,00 a titolo di risarcimento dei danni arrecati al figlio dal padre.

Leggi tutto

Passo indietro sulle quote europee nell’audiovisivo italiano con il D.L. 59/2019

Elena Forzano - avatar Elena Forzano - 09-07-2019 - TMT - Media Entertainment

Con il Decreto Legge n. 59/2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 giugno 2019, è stata introdotta una revisione delle quote obbligatorie di programmazione e investimento da destinare a opere audiovisive italiane ed europee, da parte di emittenti televisive e piattaforme on demand.

Leggi tutto

Cassazione: l’atto di dotazione del trust non è un fatto imponibile

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 09-07-2019 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Con la sentenza n. 16701, depositata il 21 Giugno u.s., la Cassazione ha chiarito, forse definitivamente, come l’atto di dotazione del trust, che comporti il temporaneo trasferimento dei beni al trustee in funzione della realizzazione degli obiettivi prefissati dal disponente, non costituisca un fatto imponibile, me...

Leggi tutto

Gli esiti dell’accertamento penale influenzano il giudizio tributario

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 09-07-2019 - Tax

Con la sentenza n. 1230/2019, la Sezione XXII della CTR di Lecce ha ribadito il principio secondo cui, pur non potendosi attribuire valore di prova legale al risultato dell’accertamento effettuato in sede penale, al giudice tributario, nelle proprie valutazioni, non è preclusa la possibilità di utilizzare i risultati di tale accertamento nell’ambito del dive...

Leggi tutto

La durata delle pene accessorie della bancarotta fraudolenta

Elisa Pigozzi - avatar Elisa Pigozzi - 09-07-2019 - Criminal Law

Sono state depositate lo scorso 3 luglio 2019 le motivazioni della sentenza n. 28910 con la quale le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con riferimento alle pene accessorie previste dall’art. 216, ultimo comma, legge fall. per il reato di bancarotta fraudolenta, hanno affermato il principio per cui “Le pene accessorie per le quali la legge indica un te...

Leggi tutto

A rischio riciclaggio il finto preliminare di compravendita di un immobile

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 03-07-2019 - Criminal Law

La vicenda esaminata dalla Corte di Cassazione nella sentenza in commento (n. 27848 depositata il 24.6.2019) è la seguente: Tizia, in qualità di legale rappresentante di una S.R.L. legata ad altra Società da un contratto per fornitura di servizi di pulizia, sottoscrive un contratto preliminare di vendita di un immobile per il quale riceve da detta Società la...

Leggi tutto

Riforma del Terzo settore: più tempo per gli adeguamenti statutari

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 03-07-2019 - Charities & Social Enterprises

Con l’approvazione del cd. “Decreto Crescita”, Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, è stato prorogato il termine per la modifica degli statuti di Onlus, Odv, Aps, bande musicali ed imprese sociali.

Leggi tutto

Appalti RAI e procedure di evidenza pubblica

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 27-06-2019 - Enti Pubblici & Appalti

Con la recente sentenza del 26 giugno 2019 n. 8341, il TAR LAZIO – ROMA, SEZ. III – ha affermato che la RAI S.p.A. è tenuta all’osservanza delle procedure di evidenza pubblica nell’affidamento di appalti di lavori, servizi e forniture, salve le relative specifiche deroghe ed eccezioni (cfr. Cass. civ., Sez. Un., ord. 22.12.2009, n. 27092; TAR Lazio, Roma, Se...

Leggi tutto

Nuovamente modificate le soglie per l’obbligo di nomina dell’organo di controllo…

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 27-06-2019 - Corporate M&A

Il legislatore è intervenuto, modificando per l’ennesima volta in pochi mesi, le soglie oltrepassate le quali scatta per la società a responsabilità limitata l’obbligo di nomina dell’organo di controllo, previsto all’art. 2477 c.c.

Leggi tutto

Influencer marketing: nessuna sanzione dall’AGCM grazie agli impegni assunti da …

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 21-06-2019 - Intellectual Property

Il caso Si è concluso senza sanzioni il procedimento avviato dall’AGCM nei confronti di Alitalia S.p.A., Aeffe S.p.A. (società riconducibile ad Alberta Ferretti) e vari influencer (tra i più noti, Martina Colombari, Alessia Marcuzzi, Chiara Biasi ed Elena Santarelli), relativo ad una potenziale fattispecie di pubblicità occulta in danno ai consumatori...

Leggi tutto

L’acquisto dell’immobile cade in revocatoria se il terzo è consapevole della les…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 21-06-2019 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 16287 del 18 giugno 2019, ha stabilito che l’acquisto di un immobile cade in revocatoria, qualora il terzo sia consapevole della lesività dell’atto già dal contratto preliminare di compravendita.

Leggi tutto

Condhotel between hotel and residential function, the example of Emilia-Romagna …

Vincenzo D'Antoni - avatar Vincenzo D'Antoni - 19-06-2019 - Real Estate

di Laura Demelas e Vincenzo D'Antoni Condhotels are "facilities ... providing accommodation, ancillary service and possibly meal, by rooms intended both for tourism and, in an integrated and complementary way, for residential use ...". The distinctive element therefore is the coexistence of hotel and residential function.

Leggi tutto

Anticorruzione: convegno IBA a Parigi

La Redazione - avatar La Redazione - 18-06-2019 - News

L’avv. Piero Magri parteciperà alla conferenza internazionale in materia di anticorruzione che l’anticorruption committee di IBA organizza il 25-26 giugno a Parigi. Nello stesso contesto sarà presentata la newsletter semestrale del comitato che conterrà un contributo dell’avv. Magri sulla “new anticorruption Law in Italy”. Link alla fonte

Leggi tutto

Gli studi nell’ingresso di MSC nel gruppo Messina

La Redazione - avatar La Redazione - 18-06-2019 - News

Il Gruppo MSC, tra i colossi mondiali del trasporto container, ha concluso un accordo vincolante con Gruppo Messina S.p.A. e Ignazio Messina & C. S.p.A. per l’ingresso nel capitale della compagnia di navigazione genovese specializzata nella fornitura di servizi nel settore dello shipping a livello internazionale. 

Leggi tutto

CTR Lazio: il trust autodichiarato determina mera segregazione priva di effetti…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 18-06-2019 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo L’istituzione di un trust autodichiarato sconta l’imposizione in misura fissa non realizzandosi alcuna ipotesi traslativa dal momento che i beni restano nella sfera giuridica del disponente.

Leggi tutto

Adeguamento statuti: possibile ulteriore proroga del termine

Beatrice Gragnoli - avatar Beatrice Gragnoli - 18-06-2019 - Charities & Social Enterprises

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la Circolare n.13 del 31.05.2019 fornisce chiarimenti in merito agli adeguamenti statutari degli Enti del Terzo Settore. La Circolare tenta, in particolare, di risolvere le incertezze relative al decorso del termine di 24 mesi per gli adeguamenti statutari nonché di fornire chiarimenti sulla tempistica de...

Leggi tutto
Emiliano Giovine

Emiliano Giovine

Si occupa prevalentemente di assistenza e consulenza in materia di progettazione europea.

Profilo: http://rep-mirror.projethica.com/it/professionisti/tutti-i-collaboratori/350-emiliano-giovine.html

Le Nazioni Unite istituiscono il primo Multi-Partner Trust Fund a sostegno della migrazione ordinata, sicura, regolare e responsabile

L’8 maggio a Ginevra, i Direttori Generali delle otto organizzazioni delle Nazioni Unite che costituiscono Executive Committee of the UN Network on Migration hanno sottoscritto un accordo per l’istituzione di uno Start-up Fund for Safe, Orderly and Regular Migration, uno strumento di finanziamento unico nel suo genere, per sostenere la cooperazione internazionale in materia di migrazione. Conosciuto anche come Migration Multi-Partner Trust Fund (Migration MPTF), questo meccanismo dovrebbe fornire un forte incentivo allo sviluppo di nuove progettualità ed al completamento di progetti in corso nonché favorire una maggiore cooperazione nel perseguimento e gestione di politiche migratorie corrette e sostenibili.

Codice del Terzo Settore: arrivano le prime indicazioni dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

A fronte dei numerosi interrogativi, sia sul piano civilistico che fiscale, emersi a seguito dell’approvazione del D. Lgs. n. 117/17 con cui è stato introdotto nel nostro ordinamento il Codice del Terzo Settore, il 29 dicembre 2017, la Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del Lavoro e dello Sviluppo Economico ha fornito le prime indicazioni riguardanti le questioni di diritto transitorio.

In particolare il Ministero, che focalizza la propria attenzione principalmente su Associazioni di Promozione Sociale (APS) e Organizzazioni di Volontariato (ODV), chiarisce ad esempio come, anche sulla base delle previsioni contenute all’interno del Codice del Terzo Settore, fino all’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore “le iscrizioni agli attuali registri (a titolo meramente esemplificativo, ai registri regionali del volontariato) continueranno ad essere regolate dalle norme procedimentali in essere”.  

Fra i numerosi temi affrontati, anche quello relativo alla denominazione sociale degli enti. Il Ministero precisa che, mentre per Aps, OdV - e per gli altri enti iscritti in uno dei registri attualmente previsti dalle normative di settore - non sorge alcun problema un discorso diverso deve essere fatto per gli enti non rientranti nelle categorie sopra indicate. Poiché, infatti, la qualificazione giuridica di ente del Terzo settore, discende dall'iscrizione nel registro unico, l’acronimo ETS, anche se inserito nella denominazione sociale, non sarà spendibile “nei rapporti con i terzi, negli atti, nella corrispondenza e nelle comunicazioni con il pubblico”.

La circolare precisa inoltre che è attualmente in corso un approfondimento congiunto con l’Agenzia delle Entrate con riferimento agli enti in possesso della qualifica di ONLUS.

Link alla fonte

Obbligo di ricerca e salvataggio ed economia del mare

Il tema degli sbarchi sulle coste italiane, delle affannose operazioni di ricerca e salvataggio in mare e dei sempre più frequenti naufragi è ormai di quotidiana attualità. Soltanto nel 2016 sono state soccorse quasi 180.000 persone nelle acque del Canale di Sicilia. Di queste, circa il 70% sono state tratte in salvo da imbarcazioni organizzazioni non governative, Marina Militare, Guardia Costiera e Frontex. Il restante 30% si è visto invece soccorrere da navi mercantili o comunque appartenenti a soggetti privati, le quali, in forza delle norme di diritto del mare, sono chiamate ad intervenire in soccorso delle persone in difficoltà al pari delle imbarcazioni militari o governative. Quest’ultimo dato, vista anche la tragicità degli episodi, raramente emerge dalla cronaca dei fatti. Si tratta però di un tema che merita un’attenta riflessione. A causa del flusso inarrestabile di migranti provenienti dal nord Africa, l’incidenza economica oltre che operativa delle operazioni di soccorso sta infatti assumendo, soprattutto per le imbarcazioni commerciali, una portata mai vista.

Nel nostro breve approfondimento evidenzieremo gli obblighi giuridici legati al dovere di soccorso in mare, soffermandoci poi sulle connesse implicazioni di carattere economico, nonché su alcuni aspetti contrattuali di rilievo per gli armatori delle navi mercantili.

EUNAVFOR MED operazione Sophia, istituita dal Consiglio dell’Unione europea con la decisione del 18 maggio 2015 n. 778 - e ufficialmente denominata Forza navale mediterranea dell'Unione europea - è nata proprio al fine di contrastare il traffico di esseri umani nel Mediterraneo e di ridurre le situazioni di pericolo e quindi il numero delle operazioni di ricerca e soccorso in mare. L’operazione Sophia è infatti autorizzata ad adottare misure per “individuare, fermare e mettere fuori uso imbarcazioni e mezzi usati o sospettati di essere usati […] trafficanti. In particolare, la decisione n. 778 del 2015 contempla, l’obbligo di ricerca e salvataggio in mare, con un esplicito richiamo al diritto internazionale applicabile: “Le convenzioni UNCLOS, SOLAS e SAR comprendono l'obbligo di assistere le persone in pericolo in mare e di condurre i sopravvissuti in un luogo sicuro e, a tal fine, le imbarcazioni assegnate a EUNAVFOR MED saranno pronte ed equipaggiate per assolvere ai relativi compiti sotto la guida del competente centro di coordinamento del salvataggio”.

Dal bilancio del primo anno dell’operazione Sophia, è emerso un progressivo coinvolgimento nelle operazioni di salvataggio delle imbarcazioni EUNAVFOR MED, con il recupero di 3078 migranti. Numeri significativi se pur insufficienti a permettere un’effettiva riduzione del coinvolgimento di imbarcazioni private.

Per meglio comprendere la criticità del fenomeno per le navi mercantili, basti menzionare che l’obbligo di ricerca e salvataggio in mare grava sul Comandante di ciascuna nave e, dunque, rientra nella sfera di competenza dello Stato di bandiera della nave che si trova in quella situazione.                          

L’obbligo è, infatti, quello che deriva dalle convenzioni rilevanti in materia, in particolare UNCLOS, SOLAS e SAR.

Più precisamente:

  • l’art. 98 dell’UNCLOS secondo cui ciascuno Stato è tenuto a richiedere ad ogni Comandante di una nave che batta la sua bandiera, nei limiti del possibile e senza che la nave, l’equipaggio e i passeggeri corrano gravi rischi, di prestare, il più presto possibile, soccorso e assistenza a chiunque si trovi in pericolo in mare, nei limiti della ragionevolezza dell’intervento; prevedendo poi al secondo comma che gli Stati costieri creino e curino il funzionamento di un servizio permanente di ricerca e di salvataggio adeguato ed efficace per garantire la sicurezza marittima e, se del caso, collaborino a questo fine con gli Stati vicini nell’ambito di accordi regionali.
  • Le Convenzioni SOLAS e SAR, che integrano e rafforzano tali oneri a carico del Comandante, degli Stati di bandiera e degli Stati costieri. La SOLAS impone ad ogni comandante di nave che si trovi nella posizione di poter prestare assistenza, avendo ricevuto informazione da qualsiasi fonte circa la presenza di persone in pericolo in mare, di procedere con tutta rapidità alla loro assistenza, se possibile informando gli interessati o il servizio di ricerca e soccorso del fatto che la propria nave sta effettuando tale operazione. La Convenzione SAR impone invece un preciso obbligo di soccorso e assistenza alle persone in mare, a prescindere dalla nazionalità, dallo status giuridico o dalle circostanze in cui tali persone si trovano, sancendo altresì l’obbligo di sbarcare le persone soccorse in un “luogo sicuro”.

Gli individui salvati, poi, devono essere trasportati, a carico dell’armatore, in un luogo sicuro, definito come:“… a location where rescue operations are considered to terminate, and where: the rescued persons’ safety of life is no longer threatened; basic human needs (such as food, shelter and medical needs) can be met; and transportation arrangements can be made for the rescued persons’ next or final destination”.

Con l’entrata in vigore, nel luglio 2006, degli emendamenti alle convenzioni SAR e SOLAS e con le linee guida adottate in concomitanza dall’IMO si è chiarito che “Parties shall co-ordinate and co-operate to ensure that masters of ships providing assistance by embarking persons in distress at sea are released from their obligations with minimum further deviation from the ships’ intended voyage, provided that releasing the master of the ship from the obligations does not further endanger the safety of life at sea”.

Tali indicazioni non costituiscono però un vincolo cogente in sede di scelta del luogo sicuro e quindi di sbarco.  La decisione finale deve essere coordinata dal Centro di coordinamento per il salvataggio in mare (MRCC) competente per l’area in cui è avvenuto il salvataggio.

Lo Stato responsabile per la regione SAR all’interno della quale sono stati recuperati i sopravvissuti ha quindi l’onere di fornire un luogo sicuro o di assicurare che tale luogo venga fornito: i soccorritori, chiunque essi siano, hanno l’obbligo giuridico di adeguarsi, con la massima urgenza, a tale scelta.

A fronte di tali obblighi e in considerazione della crescita esponenziale del problema migranti,  non può essere di certo sottovalutato l’impatto economico che ricade in capo agli armatori e, conseguentemente, macroscopicamente considerato sulla cosiddetta economia del mare.

 

Infatti, se da un lato le navi mercantili sono oggi obbligate a prestare assistenza, ormai per un obbligo normativo, confermativo di un dovere morale, dall’altro lato occorrerà considerare che le navi coinvolte potrebbero trovarsi in estreme difficoltà nell’adempiere a tali obblighi. Infatti, da un lato segnaliamo difficoltà di tipo operativo atteso che, ai sensi della SOLAS, è fatto obbligo a tutte le navi di avere pronti a bordo piani e procedure per operazioni di soccorso, ma che tali obblighi non sono certo stati imposti per il tipo di operazioni che il soccorso ai barconi di migranti impone. Dall’altro, rileviamo potenziali rischi in termini economici considerando che le stesse navi potrebbero essere costrette a subire ingenti danni diretti e indiretti (danni al carico deperibile dovuti al ritardo del viaggio, danni materiali alla nave, ritardi a livello commerciale etc…) senza alcuna garanzia normativa in ambito di risarcimento e/o rimborso dei costi sostenuti e ciò, ancor di più, quando gli Stati coinvolti non offrano immediata assistenza.  

In considerazione della complessità tipica del contratto di trasporto di merci via mare, le figure coinvolte nell’assunzione di tali rischi potrebbero variare in relazione ai contratti sottostanti all’impiego commerciale della nave.

Più precisamente occorre considerare che vettore della spedizione può essere sia il soggetto proprietario e armatore della nave (Registered owner) o, più frequentemente, altro soggetto che abbia acquisito da questi la disponibilità commerciale della nave. Semplificando, si distinguono, in tal modo, l’armatore non proprietario che abbia stipulato con quest’ultimo un contratto di locazione a scafo nudo (bare boat charter), armando ed equipaggiando la nave e impiegandola in attività di trasporto e il noleggiatore a tempo (time charterer), che abbia acquisito la disponibilità commerciale dall’armatore ogni qual volta quest’ultimo desideri trarre un profitto dal bene nave (acquisizione del nolo), ma non voglia esercitare attività di trasporto. In questo caso l’armatore noleggiante stipulerà – tipicamente – un time charter con un noleggiatore che diventerà vettore della spedizione. Acquisita in uno dei modi suddetti la disponibilità commerciale della nave, il vettore stipulerà con il proprietario del carico (caricatore) un contratto di trasporto (voyage charter) usualmente documentato da una polizza di carico (bill of lading).

Stante la molteplicità di soggetti che potrebbero essere coinvolti nel viaggio marittimo, sembra opportuno che il rischio connesso alle operazioni di salvataggio dei migranti sia valutato e ripartito tra tutte le parti coinvolte e per fare ciò occorrerà includere nei vari contratti delle clausole ad hoc, in particolare per specificare la suddivisione delle eventuali spese.  

Tali clausole potranno essere pattuite sia nel contratto di trasporto stipulato tra caricatore-proprietario e vettore o nella polizza di carico, che nel  time charter e nel bare boat charter, oltre che in qualsiasi eventuale subcontratto della catena, anche utilizzando i più diffusi formulari a livello internazionale tra cui quelli BIMCO, di importanza mondiale.

Inoltre, occorrerà valutare, anche a livello assicurativo, la possibilità di coprire, in tutto o in parte, i rischi suddetti. 

Emiliano Giovine

Natalia Bagnato

 

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy