Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Affidamento esclusivo al padre se il rifiuto della figlia nei suoi confronti è i…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 11-12-2018 - Famiglia e Successioni

All’esito di un’approfondita consulenza tecnica, era emerso un quadro di grave pregiudizio a carico dei figli minori di una coppia in via di separazione. La figlia minore, in particolare, si faceva portatrice di un rifiuto assolutamente ingiustificato nei confronti del padre e del tutto sproporzionato rispetto alle mancanze attribuite alla figura genitoriale...

Leggi tutto

Danno da perdita di credito risarcibile anche se determinato da fatto colposo

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31536 del 6 dicembre 2018, ha stabilito che l’illecito civile extracontrattuale, che abbia avuto come effetto la lesione di un diritto di credito, obbliga l’autore del fatto al risarcimento del danno, a nulla rilevando che il danno medesimo sia stato causato da colpa o da dolo.

Leggi tutto

Il Dirigente che estrae dati (non di sua competenza) commette reato di “accesso …

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 07-12-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli La Corte di Cassazione penale (con sentenza n. 48895/2018) è tornata sul tema, sempre attuale, dell’accesso non autorizzato di dati contenuti nel sistema informatico aziendale.

Leggi tutto

Separazione: il diritto di accedere ai documenti fiscali del coniuge

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 06-12-2018 - Famiglia e Successioni

In pendenza del giudizio di separazione dalla moglie, il marito domandava all’Agenzia delle Entrate di avere copia della documentazione relativa alla moglie e, in particolare, copia di: dichiarazione dei redditi degli ultimi tre anni; eventuali contratti di locazione a terzi delle proprietà immobiliari riconducibili alla moglie; eventuali comunicazioni ...

Leggi tutto

Risarcimento solo se il paziente prova che non si sarebbe operato se avesse cono…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 05-12-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31234 del 4 dicembre 2018, ha stabilito che ove il paziente, sul presupposto che l’atto medico sia stato compiuto senza un consenso consapevolmente prestato, richieda un risarcimento del danno da lesione alla salute, determinato dalle non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente e...

Leggi tutto

Responsabile il datore di lavoro in caso di mancata sostituzione del capocantier…

Letizia Catalano - avatar Letizia Catalano - 04-12-2018 - Criminal Law

La Suprema Corte di Cassazione con sentenza n. 51530/2018 ha affermato che il legale rappresentante di una società ha l’onere di accertarsi della presenza, presso i cantieri, del capocantiere cui sia stato delegato il compito di assicurare il rispetto e l’osservanza delle norme in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Leggi tutto

Inammissibilità della revocatoria nei confronti di un fallimento

Sara Colli - avatar Sara Colli - 03-12-2018 - Restructuring & Insolvency

La Corte di Cassazione a Sezioni Unite, con la sentenza n. 30416 del 23 novembre 2018 è intervenuta per risolvere un contrasto giurisprudenziale e ha affermato che è inammissibile l’azione revocatoria (sia essa quella fallimentare ai sensi dell’art. 67 L.F. o quella ordinaria ai sensi dell’art. 2901 c.c.) promossa nei confronti di un fallimento, stante il ca...

Leggi tutto

Sms Solidale: “Ricontattare” e “Fidelizzare” i donatori - Da oggi è possibile

Allegra Bonomo - avatar Allegra Bonomo - 29-11-2018 - Privacy & Data Protection

di Allegra Bonomo, Angela Cataldi e Giuseppe Taffari Come noto, l’“Sms solidale”, rappresenta uno strumento di raccolta fondi largamente utilizzato da molte organizzazioni non profit, che - nel corso del tempo - è stato oggetto di approfondimenti specifici, sotto diversi punti di vista.

Leggi tutto

R&P Legal vince ai Top Legal Awards

La Redazione - avatar La Redazione - 28-11-2018 - News

Paolo de Carlo, coordinatore del dipartimento Life Science dello studio, è stato premiato come professionista dell’anno 2018 nei Top Legal Awards nel settore Sanità, Ricerca e Welfare.

Leggi tutto

Quando una delibera è nulla per “mancanza assoluta di informazione”?

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 27-11-2018 - Corporate M&A

Con una recente sentenza, il Tribunale di Milano ha confermato l’orientamento ormai costante dei giudici milanesi, secondo il quale il vizio di “mancanza assoluta di informazione”, previsto dal secondo comma dell’art. 2479ter cc per le decisioni dei soci di S.r.l., consiste nella “completa carenza di convocazione dell’assemblea”, applicando alle S.r.l. lo st...

Leggi tutto

R&P Legal al convegno di Synergia su 231 e reati societari

La Redazione - avatar La Redazione - 27-11-2018 - News

Piero Magri, partner e coordinatore del dipartimento penale dello studio, interverrà mercoledì 28 novembre al convegno organizzato da Synergia al Palazzo delle Stelline a Milano in materia di Dlgs 231 e reati societari. L’intervento riguarderà la costruzione del Modello 231 in materia di reati societari e corruzione tra privati ed il ruolo dell’ODV.

Leggi tutto

Anche se il premio non è stato pagato, l’assicurazione deve risarcire il danno s…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 26-11-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 30182 del 22 novembre 2018, ha stabilito che il rilascio del contrassegno vincola l’assicurazione a risarcire i danni in caso di sinistro stradale, anche se il premio non è stato pagato.

Leggi tutto

Luca Egitto speaker all’evento Wired Trends 2019

La Redazione - avatar La Redazione - 26-11-2018 - News

Luca Egitto parteciperà all’evento Wired Trends 2019 come speaker nel panel “Tech” su blockchain e intelligenza artificiale che si terrà martedì 27 Novembre presso il Luiss Hub in Via Massimo d'Azeglio 3 a Milano. Evento Programma e Iscrizioni

Leggi tutto

La dichiarazione del testatore di avere già soddisfatto il legittimario con ante…

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 21-11-2018 - Famiglia e Successioni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 28785/2018, si è espressa in merito ad una vicenda successoria nata avanti al Tribunale di Napoli; in questa sede, il Tribunale aveva accolto la domanda della ricorrente relativa a due testamenti del padre, non contrastanti tra di loro, disponendo la collazione di vari beni pervenuti ai fratelli attraverso donazioni...

Leggi tutto

La tesi della CTR Piemonte in materia di cessione di opere d’arte e reddito d’im…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 21-11-2018 - Art Law

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo La Commissione Regionale del Piemonte, attraverso la Sentenza n. 1412, si è espressa sul labile confine tra “mercante d’arte” e “collezionista privato”.

Leggi tutto

Nuovo Codice dei contratti: all’Adunanza plenaria le conseguenze dell’omessa ind…

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 21-11-2018 - Enti Pubblici & Appalti

Con ordinanza del 25 ottobre 2018 n. 6069/2018 il Consiglio di Stato ha sottoposto all’Adunanza plenaria le seguenti questioni di diritto, oggetto di contrasti giurisprudenziali:

Leggi tutto

No alla divisione dell’immobile in natura se ci sono elevati conguagli

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 20-11-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 29714 del 19 novembre 2018, ha stabilito che va esclusa la divisione in natura di un compendio immobiliare se determina la corresponsione di elevati conguagli in denaro.

Leggi tutto

La revoca della donazione di immobile tra coniugi separati

Maria Grazia Passerini - avatar Maria Grazia Passerini - 20-11-2018 - Famiglia e Successioni

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 24965/2018, affronta il caso di un marito che aveva chiesto, nei confronti della moglie, la revoca della donazione indiretta di un appartamento a lei interamente intestato il cui prezzo era stato da lui pagato integralmente poco prima del matrimonio.

Leggi tutto

La portata innovativa della sentenza n. 194/2018 della Corte Costituzionale (non…

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 20-11-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Gatti e Federico Allavelli Depositate le motivazioni della sentenza n. 194/2018, con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità del co. 1 art. 3 del D.Lgs. 23/2015, limitatamente alla parte in cui la norma (pre)determina l’indennizzo dovuto in caso di licenziamento illegittimo (per gli assunti in forza di un contratto di lavoro c.d. ...

Leggi tutto

Progetto Tender – opportunità per appalti internazionali

Marco Gardino - avatar Marco Gardino - 19-11-2018 - Fondi e Finanziamenti Pubblici

Sono aperte le iscrizioni al Progetto Tender, finanziato da Regione Piemonte, Camera di commercio di Torino e Camera di commercio di Cuneo e gestito da Ceipiemonte.

Leggi tutto

La Cina scala la classifica del “Doing Business 2019” pubblicato dalla World Ban…

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 16-11-2018 - Corporate M&A

Secondo il report “Doing Business 2019”, pubblicato dalla Word Bank a fine ottobre 2018, la Cina è cresciuta di ben 32 posizioni (dalla 78^ alla 46^ posizione) per qualità del c.d. “business enviroment”. Questo miglioramento è dovuto alle politiche del governo centrale mirate a ridurre i vincoli burocratici e creare un contesto più attrattivo per gli invest...

Leggi tutto

R&P Legal ai Round Tables 2018 di Asla in materia di Corporate Compliance

La Redazione - avatar La Redazione - 13-11-2018 - News

L’avv. Piero Magri, coordinatore del dipartimento penale dello studio, sarà tra i moderatori di uno dei Tavoli dei Round Tables organizzato da Asla il 14 novembre al Four Season Hotel in materia di antitrust, privacy, e 231. Lo specifico tavolo riguarderà i rischi e i benefici derivanti dall’attività investigativa interna nel procedimento penale delle societ...

Leggi tutto

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dott. Andrea E. M. Eliseo intervengono su We Wealt…

La Redazione - avatar La Redazione - 13-11-2018 - News

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dottor Andrea E. M. Eliseo hanno pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: “Gli italiani e l’imposta forfettaria per i neo-residenti“.

Leggi tutto

L'Associazione italiana Fisioterapisti vince con Lorenzo Lamberti di R&P Leg…

La Redazione - avatar La Redazione - 12-11-2018 - News

L'A.I.Fi., Associazione italiana dei Fisioterapisti, ha visto accolte le proprie tesi in difesa della professione avanti l'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che, conformemente alle richieste dell'Associazione, ha negato la possibilità per i massofisioterapisti diplomati presso scuole regionali dopo il 1999 di potersi iscrivere ai corsi di laurea in F...

Leggi tutto

L’ex amministratore può citare in giudizio sia il condominio che i singoli condo…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-11-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 27363 del 29 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di somme di denaro anticipate, la natura parziaria dell’obbligazione dei condomini non limita la rappresentanza processuale dell’ex amministratore del condominio, il quale può indifferentemente evocare in giudizio i singoli condomini morosi o...

Leggi tutto

Decreto Dignità: chiarimenti ministeriali su contratto a termine e somministrazi…

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 07-11-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Enrico Gatti e Federico Allavelli Il Ministero del Lavoro ha diramato la Circolare n. 17 del 31/10/2018, al fine di chiarire alcuni dubbi interpretativi afferenti la nuova disciplina dei contratti a termine e dei contratti di somministrazione (come introdotta dal D.L. 87/18, conv. dalla L. 96/18).

Leggi tutto

Validità del Trust e condotta ingannatoria per il reato di sottrazione fraudolen…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 07-11-2018 - Criminal Law

Il Tribunale di Roma, in una importante sentenza depositata il 16 ottobre 2018 relativa alla gestione di un Trust statunitense creato da un noto artista americano, ha statuito che non sussiste il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ex art. 11 D.lvo 74/2000 contestato ai trustee, in assenza di condotta artificiosa o uno strategemma ten...

Leggi tutto

R&P Legal finalista alle due serate dei Top Legal Award

La Redazione - avatar La Redazione - 07-11-2018 - News

Lo studio R & P Legal ha ricevuto quest’anno 10 nomination per i premi Top Legal Awards 2018. Queste le categorie nelle quali lo studio è stato indicato come finalista STUDIO DELL’ANNO INNOVAZIONE; PENALE AMBIENTALE (STUDIO) PENALE SOCIETARIO  (STUDIO); PENALE TRIBUTARIO  (STUDIO); PROPRIETA’ INTELLETTUALE MARCHI E DIRITTO D’AUTORE (STUDIO); ATTUA...

Leggi tutto

R&P Legal con il gruppo USA The Timken Company nell’acquisizione di Rollon s…

La Redazione - avatar La Redazione - 05-11-2018 - News

R&P Legal ha assistito il gruppo USA The Timken Company (quotato alla borsa di New York), nell’acquisizione – chiusa di recente - di Rollon s.p.a. e del suo gruppo, leader di mercato nei sistemi per la movimentazione lineare.Il team di R&P Legal è stato guidato dal socio Mario Ferrari, con il coordinamento degli avvocati Marco Gardino e Antonio Faruz...

Leggi tutto

La somministrazione di lavoro alla luce dei recenti interventi legislativi

Piergiorgio Bonacossa - avatar Piergiorgio Bonacossa - 30-10-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Alice Matteotti e Piergiorgio Bonacossa Anche la somministrazione di lavoro nel mirino del Decreto Dignità: le novità in sintesi.

Leggi tutto

Diritto al risarcimento prescritto in due anni anche se il passeggero è ferito

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 29-10-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 26958 del 24 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di sinistro stradale con lesioni alla persona, il proprietario del veicolo su cui viaggia il danneggiato (se persona diversa dal proprietario) non subisce un danno (conseguenza) dal reato (evento) di lesioni, ma solo un “danneggiamento colposo”...

Leggi tutto

R&P Legal al convegno su Anticorruzione e 231

La Redazione - avatar La Redazione - 24-10-2018 - News

Nell’ambito di un percorso formativo sulle società a partecipazione pubblica organizzato da Paradigma, l’avv. Piero Magri, coordinatore del dipartimento penale dello studio, è intervenuto venerdì 19 ottobre a Roma e parteciperà come relatore venerdì 26 ottobre all’hotel Hilton di Milano sul tema “Le integrazioni al Modello 231 in tema di Prevenzione della co...

Leggi tutto

La Suprema Corte del Popolo in Cina accerta la contraffazione del brand Ermenegi…

Giovanna Maggia - avatar Giovanna Maggia - 24-10-2018 - Intellectual Property

Giunge inaspettata la decisione della Suprema Corte del Popolo Cinese che accerta la contraffazione del marchio Ermenigildo Zegna da parte del brand Yves Zegnoa.

Leggi tutto

Responsabilità ex D. Lgs. 231/2001: la richiesta di rinvio a giudizio interrompe…

Letizia Catalano - avatar Letizia Catalano - 23-10-2018 - Compliance 231

La Corte di Cassazione con sentenza n. 41012/2018, aderendo all’orientamento minoritario, ha affermato che per interrompere la prescrizione dell’illecito amministrativo ex D. Lgs. 231/2001 non è necessario che la richiesta di rinvio a giudizio sia notificata all’ente nei termini previsti dall’art. 22, ma è sufficiente che la richiesta medesima sia emessa nel...

Leggi tutto

Il governo cinese approva nuove regole per il mercato finanziario

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 22-10-2018 - Corporate M&A

Il vice premier Liu He, con delega all’economia ed alla finanza, ha annunciato una importante apertura per gli investimenti diretti nel mercato azionario cinese. Le misure saranno finalizzate a contrastare il calo dei mercati azionari cinesi che, secondo le valutazioni del Governo, non hanno motivazioni razionali e sono in contrasto con gli indicatori ed i f...

Leggi tutto

Inaugura mercoledì 7 novembre presso R&P Legal: FEDERICO CASATI Ciò che se…

La Redazione - avatar La Redazione - 22-10-2018 - News

R&P Legal prosegue il suo percorso nell’arte ospitando questa volta le opere di Federico Casati, artista che gioca sulla percezione, sul potere cinetico della luce e dell’ombra e sull’inganno ottico. Federico Casati è figlio d’arte. Non ha avuto un solo padre artista: ne ha avuti tanti: tutti gli artisti che frequentavano la galleria di famiglia, lo Spaz...

Leggi tutto

Da oggi appalti solo online. Ricorsi per gare su carta

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 18-10-2018 - Enti Pubblici & Appalti

Da oggi, 18 ottobre 2018, tutte le gare di appalto in Italia diventano interamente telematiche. L’attestazione dei requisiti per l’accesso alle procedure, tramite il Documento di Gara Unico Europeo (DGUE), le richieste di partecipazione, le comunicazioni tra concorrenti e stazioni appaltanti e le offerte degli operatori economici devono diventare tutte elett...

Leggi tutto

Non basta il calo del fatturato per provare il danno da mancato utilizzo dei ben…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 17-10-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La terza sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 25160 del 11 ottobre 2018, ha stabilito che, nel caso in cui il danno da perdita di un complesso di beni aziendali sia fatto coincidere con il calo del fatturato aziendale di una società, la astratta riferibilità di tale risultato negativo di gestione all’evento occorso non esonera l’attore dall’...

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo parla su We Wealth della centralità delle value proposition …

La Redazione - avatar La Redazione - 15-10-2018 - News

Il Dottor Andrea E. M. Eliseo, Of Counsel del dipartimento Wealth Management & Private Client di R&P Legal, ha pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: Non di sola finanza vivono i family office.

Leggi tutto

Nuova Direttiva Europea finalizzata al contrasto al fenomeno del riciclaggio di …

Benedetta Guastoni - avatar Benedetta Guastoni - 15-10-2018 - Criminal Law

L’11 ottobre 2018, Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato la Direttiva sulla lotta al riciclaggio attraverso il diritto penale (“Directive of the European Parliament and of the Council on combacting money laundeting by criminal law”).

Leggi tutto
Piergiorgio Bonacossa

Piergiorgio Bonacossa

Avvocato esperto in Diritto del Lavoro e Diritto Commerciale, tutela gli interessi dell’Impresa, sia Italiana che Transnazionale, con esperienza in ambito stragiudiziale e giudiziale.

Profilo: http://www.replegal.it/it/tutti-i-soci/368-piergiorgio-bonacossa.html

Cessione o trasferimenti d’azienda: possibile subentrare nei trattamenti di integrazione salariale

Con messaggio n. 1617 del 13.04.2016 , l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti in ordine alla possibilità, nelle ipotesi di cessione o trasferimenti d’aziende o di rami di esse, di proseguire, senza soluzione di continuità, i trattamenti di integrazione salariali avviati dall’Azienda cedente, nonché le necessarie indicazioni circa i termini e le modalità da adottare al fine di consentire la prosecuzione del programma in discorso.

Trasferimento: il difficile equilibrio tra le ragioni organizzative ed i principi di correttezza e buona fede

Il controllo giurisdizionale delle comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive che legittimano il trasferimento del lavoratore, diretto ad accertare che vi sia corrispondenza tra il provvedimento adottato dal datore di lavoro e le finalità tipiche dell’impresa, non può essere limitato alla situazione esistente nella sede di provenienza, ma deve estendersi anche alla sede di destinazione del lavoratore, restando a carico del datore di lavoro l’onere di provare la sussistenza di dette ragioni. E’ quanto sostenuto nella Sentenza n. 1608/2016 dalla Corte di Cassazione, la quale, pur riconoscendo l’insindacabilità dell’opportunità del trasferimento, ha stabilito che il datore di lavoro, in applicazione dei principi generali di correttezza e buona fede, qualora possa far fronte alle predette ragioni avvalendosi di differenti soluzioni organizzative, per lui paritarie, è tenuto a preferire quella meno gravosa per il dipendente, soprattutto nel caso in cui questi deduca e dimostri la sussistenza di serie ragioni familiari ostative al trasferimento.

Abuso di diritto: giusta causa di licenziamento a parere della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 1248 del 25 Gennaio 2016, ha ritenuto che concretizzi un ipotesi di abuso di diritto il comportamento del lavoratore che al fine di ottenere un vantaggio personale ponga in essere una serie reiterata di iniziative di varia natura, quali diffide, atti di messa in mora, richieste di spiegazioni, istanze di aspettativa, accuse di mobbing, di fatto inoltrate solo per creare disagio e costringere il datore di lavoro ad accogliere le proprie richieste, così violando ogni principio di correttezza e buona fede.

Gli Ermellini ribadiscono, nello specifico, come “l’abuso del diritto […] sia configurabile allorché il titolare di un diritto soggettivo, pur in assenza di divieti formali, lo eserciti con modalità non necessarie ed irrispettose del dovere di correttezza e buona fede, causando uno sproporzionato ed ingiustificato sacrificio della controparte contrattuale, ed al fine di conseguire risultati diversi ed ulteriori rispetto a quelli per i quali quei poteri o facoltà sono attribuiti”.

In quanto del tutto strumentali e superflue, le azioni in discorso integrano, dunque,  a parer della Corte, giusta causa di licenziamento del lavoratore.

Risarcimento danni per ferie non godute nell’anno di competenza

La Corte di Cassazione, con la recente Sentenza n. 1756/2016, è tornata a pronunciarsi sul tema “ferie”, sulla natura dell’indennità sostitutiva, sui termini di prescrizione della stessa. In particolare, il diritto del lavoratore al percepimento si prescrive nel termine ordinario di 10 anni, mentre il diritto del lavoratore ad ottenerne l’incidenza nel calcolo del T.F.R. si prescrive in 5 anni.

Nello specifico, gli Ermellini hanno ritenuto che le ferie annuali debbano essere godute entro l’anno di lavoro, e non successivamente, poiché finalizzate al necessario recupero delle energie fisiche e psichiche da parte del lavoratore. Una volta decorso l’anno di competenza, il datore di lavoro non può, dunque, imporre al lavoratore di godere effettivamente delle ferie né può stabilire il periodo nel quale egli debba goderle, ma è tenuto all’immediato pagamento dell’indennità sostitutiva.

Poiché, inoltre "l'indennità sostitutiva delle ferie non fruite” ha natura mista [avendo non solo carattere risarcitorio, in quanto volta a compensare il danno derivante dalla perdita di un bene determinato (il riposo, con recupero delle energie psicofisiche, la possibilità di meglio dedicarsi a relazioni familiari e sociali), ma anche retributivo, in quanto è connessa al sinallagma contrattuale e costituisce il corrispettivo dell'attività lavorativa resa in un periodo che, pur essendo di per sé retribuito avrebbe dovuto essere non lavorato, in quanto destinato al godimento delle ferie annuali] non può non evidenziarsi, sostiene la Corte, che ai fini della verifica della prescrizione non può che considerarsi prevalente la natura risarcitoria della stessa, per la quale è prevista la durata ordinaria decennale della prescrizione. Diversamente, si perverrebbe alla conclusione che la tutela del bene della vita alla quale l'indennità sostitutiva delle ferie è principalmente finalizzata, cioè quello del ristoro delle energie psico-fisiche, subirebbe in sede di esercizio dell'azione risarcitoria finalizzata al suo riequilibrio una inevitabile limitazione riconducibile all'applicazione della prescrizione quinquennale degli emolumenti di carattere retributivo.

Invece, quest'ultima funzione, anch'essa assolta dall'indennità in esame, assume importanza allorquando debba valutarsene l'incidenza sul trattamento di fine rapporto o su ogni altro aspetto di natura esclusivamente retributiva, come ad esempio il calcolo degli accessori di legge o sul trattamento contributivo.

Ritenute previdenziali: l’omissione contributiva sotto i 10.000 € annui non costituisce più ipotesi di reato.

Con il decreto legislativo n. 8/2016 il Governo ha previsto la trasformazione in illecito amministrativo del reato di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali per importi non superiori ai 10.0000 euro annui, con la possibilità per il datore di lavoro di non rispondere neanche amministrativamente in caso di versamento delle ritenute entro il termine di tre mesi dalla contestazione della violazione. I trasgressori saranno puniti con sanzioni comprese tra i 10.000 ed i 50.000 Euro e la norma, una volta in vigore, si applicherà retroattivamente. Nei procedimenti definiti con sentenza di condanna o decreto irrevocabili, il giudice dell’esecuzione dovrà revocare la sentenza o il decreto, dichiarando che il fatto non è previsto dalla legge come reato, ed adottare i provvedimenti conseguenti. Sul punto è intervenuto anche il Ministero del Lavoro con Circolare n. 6 del 5.2.2016.

Le linee guida del Ministero del Lavoro per gli organi ispettivi in materia di lavoro autonomo

Il Ministero del Lavoro, con circolare n. 3 dello scorso 1° febbraio, ha impartito istruzioni operative al personale ispettivo relativamente alle nuove collaborazioni coordinate e continuative disciplinate dal D.Lgs. n.81/15, artt.2 e 54, in vigore dal 1° gennaio 2016. Gli articoli in questione stabiliscono che, ogniqualvolta il collaboratore operi all'interno di un'organizzazione datoriale rispetto alla quale sia tenuto ad osservare determinati orari ed a prestare la propria attività presso luoghi di lavoro individuati dallo stesso committente, la prestazione debba considerarsi etero-organizzata, sempre che le attività risultino continuative ed esclusivamente personali. Ebbene il Ministero ha precisato che, ove risultino sussistenti i predetti requisiti di etero organizzazione, sarà direttamente applicabile la "disciplina del rapporto di lavoro subordinato", con conseguente facoltà, per il personale ispettivo, di procedere  all’irrogazione delle sanzioni previste in materia di collocamento. In merito alla procedura di stabilizzazione prevista dalla normativa citata, ed in virtù della quale se il rapporto di lavoro, che sia occasionale, a progetto o a Partita IVA, sia trasformato in rapporto di lavoro subordinato, si considerano estinti gli illeciti amministrativi, contributivi e fiscali connessi all'erronea qualificazione del rapporto di lavoro, la Circolare precisa che se la stabilizzazione dovesse avvenire a seguito dell’attività ispettiva non si potrà beneficiare dell'estinzione di tali illeciti, tuttavia non sarà preclusa la possibilità di avvalersi dell'esonero contributivo previsto dalla Legge di Stabilità 2016.

Legittimo il licenziamento per GMO per conseguire un maggior profitto per l’impresa

La Corte di Cassazione, nella recente sentenza n. 23620/2015, ha sostenuto la legittimità del licenziamento per giustificato motivo oggettivo quando sia finalizzato non solo ad evitare perdite economiche, ma anche a conseguire un maggiore arricchimento per le imprese. Nella sentenza qui richiamata, gli Ermellini sostengono, infatti, che “ il contratto di lavoro possa essere sciolto a causa di un’onerosità non prevista, alla stregua delle conoscenze ed esperienze di settore, nel momento della sua conclusione e tale sopravvenienza ben può consistere in una valutazione dell’imprenditore che, in base all’andamento economico dell’impresa rilevato dopo la conclusione del contratto, ravvisi la possibilità di sostituire un personale meno qualificato con dipendenti maggiormente dotati di conoscenze e di esperienze e quindi di attitudini produttive”.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy