Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

Il Garante per la protezione dei dati personali chiarisce il contenuto delle com…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 18-06-2019 - Privacy & Data Protection

Il Garante per la protezione dei dati personali (di seguito, “Garante Privacy”), con provvedimento n. 106 del 30 aprile 2019, adottato nell’ambito di un procedimento avviato a seguito della notifica di data breach trasmessa da una società operante nel settore delle telecomunicazioni, ha chiarito che le comunicazioni agli utenti dei data breach non devono ess...

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo docente del cordo di preparazione per l'ottenimento della qu…

La Redazione - avatar La Redazione - 18-06-2019 - News

I giorni 20 e 21 Giugno, presso la Mediolanum Corporate University, il Dottor Andrea E. M. Eliseo – Of Counsel dello Studio R&P Legal – interverrà in veste di docente del Corso di preparazione per l’ottenimento della​ certificazione di European Financial Planner (EFP) per l’anno 2019.

Leggi tutto

Doppia verifica se il reato presupposto del riciclaggio è commesso all’estero

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 18-06-2019 - Criminal Law

Nei casi in cui il reato di riciclaggio abbia ad oggetto somme di denaro provento di condotte realizzate all’estero, è necessario verificare che tali condotte rivestano rilevanza penale secondo l’ordinamento straniero; una volta superata positivamente tale verifica, è inoltre necessario verificare la contestuale rilevanza penale del medesimo fatto secondo l’...

Leggi tutto

Il condhotel tra funzione alberghiera e residenziale, l’esempio della Regione Em…

Vincenzo D'Antoni - avatar Vincenzo D'Antoni - 17-06-2019 - Real Estate

di Laura Demelas e Vincenzo D'Antoni I condhotel sono “esercizi alberghieri … che forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente vitto, in camere destinate alla ricettività e, in forma integrata e complementare, in unità abitative a destinazione residenziale …”. L’elemento distintivo è quindi la convivenza tra funzione alberghiera e residenziale...

Leggi tutto

XI sessione plenaria del Comitato europeo per la protezione dei dati: adottate l…

Ludovica Ceretto - avatar Ludovica Ceretto - 17-06-2019 - Privacy & Data Protection

Durante l’undicesima sessione plenaria del 4 giugno scorso l’EDPB ha adottato la versione definitiva delle Linee guida sui codici di condotta, volte a fornire un supporto pratico ed interpretativo degli articoli 40 e 41 GDPR. Obiettivo è quello di chiarire le procedure e le norme relative alla presentazione, all'approvazione e alla pubblicazione dei codici d...

Leggi tutto

Il creditore della società cancellata non ha diritto al risarcimento dagli ex am…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 13-06-2019 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 15822 del 12 giugno 2019, ha stabilito che il creditore della società cancellata non ha diritto ad incassare i danni dagli ex amministratori, a meno che non riesca a fornire la prova del fatto illecito, del dolo o della colpa degli ex manager.

Leggi tutto

Inaugura lunedì 24 giugno 2019 presso R&P Legal: ETTORE MOSCHETTI, Quando ch…

La Redazione - avatar La Redazione - 13-06-2019 - News

Lo Studio R&P legal prosegue il suo percorso nell’arte ospitando l’opera di Ettore Moschetti. I dipinti cromaticamente avvolgenti di Moschetti abiteranno le sale riunioni di R&P Legal dal 24 giugno al 22 settembre 2019.

Leggi tutto

D.L. 34/2019: approvate le misure di contrasto all’Italian Sounding

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 11-06-2019 - Intellectual Property

L’art. 32 del D.L. 34/2019 ha introdotto una serie di misure volte a proteggere il Made in Italy e a favorirne la promozione sui mercati esteri.

Leggi tutto

Commissione europea e finanza sostenibile: piccoli passi avanti

Beatrice Gragnoli - avatar Beatrice Gragnoli - 05-06-2019 - Charities & Social Enterprises

L’ESMA – European Securities and Markets Authority ha pubblicato e trasmesso alla Commissione, il suo technical advice sull’integrazione dei criteri ESG – Environmental, Social e Governance all’interno della Mifid II[1]. La Commissione vuole rendere concreto il suo impegno in tema di “finanza sostenibile” integrando la Direttiva che disciplina l’attività de...

Leggi tutto

Le Nazioni Unite istituiscono il primo Multi-Partner Trust Fund a sostegno della…

Emiliano Giovine - avatar Emiliano Giovine - 05-06-2019 - Charities & Social Enterprises

L’8 maggio a Ginevra, i Direttori Generali delle otto organizzazioni delle Nazioni Unite che costituiscono Executive Committee of the UN Network on Migration hanno sottoscritto un accordo per l’istituzione di uno Start-up Fund for Safe, Orderly and Regular Migration, uno strumento di finanziamento unico nel suo genere, per sostenere la cooperazione internazi...

Leggi tutto

Impact Investing. Il punto di svolta.

Roberto Randazzo - avatar Roberto Randazzo - 05-06-2019 - Charities & Social Enterprises

Il 2019 si sta rivelando davvero l’anno del consolidamento globale del movimento “Impact”, evolvendosi da materia per pionieristici e lungimiranti articoli scientifici e per convegni accademici, a tema centrale nell’impostazione delle strategie di investimento dei fondi di private equity e di pianificazione di business innovativi. Nei giorni scorsi, al term...

Leggi tutto

R&P Legal al fianco delle Procedure di Amministrazione Straordinaria di Link…

La Redazione - avatar La Redazione - 04-06-2019 - News

Deloitte Legal e Salonia e Associati hanno assistito Cordon Electronics Italia S.r.l. (“Cordon”) nell’acquisizione di 4 rami d’azienda da Compel Electronics S.p.A. in A.S. e da Linkra S.r.l. in A.S. Anche grazie all’accordo raggiunto il 18 aprile 2019 scorso con le organizzazione sindacali, Cordon si è impegnata a mantenere la continuità aziendale e 122 post...

Leggi tutto

In vigore il regolamento n. 1/2019, concernente le procedure interne che discipl…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 04-06-2019 - Privacy & Data Protection

Obiettivo del regolamento n. 1/2019 è fissare termini e procedure in caso di ricezione di segnalazioni o reclami, per le attività ispettive e per l’approvazione di regole deontologiche e codici di condotta. Con la delibera n. 98 del 4 aprile 2019, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 106 dell'8 maggio 2019, il Garante per la protezione dei dati personali ...

Leggi tutto

D.L. 24/2019: introdotto il “marchio storico” a tutela del Made in Italy

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 04-06-2019 - Intellectual Property

Con l’art 31 del D.L. 30/04/2019 n. 24 (c.d. Decreto Crescita), sono state apportate una serie di importanti modifiche al Codice di Proprietà Industriale volte a garantire una tutela più effettiva dei marchi di eccellenza nel Made in Italy.

Leggi tutto

Monitoraggio fiscale e titolarità effettiva nelle Fondazioni: l’Agenzia delle En…

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 04-06-2019 - Wealth Management & Private Client

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo Il Presidente del consiglio di amministrazione e il Direttore generale di una Fondazione che detenga attivi all’estero non sono tenuti alla compilazione del quadro RW della propria dichiarazione dei redditi. Questa è la conclusione alla quale è arrivata la Risoluzione n. 53/E del 29 Maggio u.s...

Leggi tutto

Tutti i condomini devono risarcire i danni da infiltrazioni nei box sotto il cor…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 03-06-2019 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14511 del 28 maggio 2019, ha stabilito che, in materia di condominio, qualora si debba procedere alla riparazione del cortile o viale d’accesso all’edificio condominiale, che funga anche da copertura per i locali sotterranei di proprietà esclusiva del singolo condomino, ai fini della ripartizione delle relative spes...

Leggi tutto

Il Dottor Andrea E. M. Eliseo docente del corso di preparazione per l'otteniment…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-06-2019 - News

I giorni 5 e 6 Giugno, presso gli uffici di Banca Mediolanum di Padova, il Dottor Andrea E. M. Eliseo – Of Counsel dello Studio R&P Legal – interverrà in veste di docente del Corso di preparazione per l’ottenimento della​ certificazione di European Financial Planner (EFP) per l’anno 2019.

Leggi tutto

Internazionalizzazione e opportunità di business per le PMI del territorio bresc…

La Redazione - avatar La Redazione - 31-05-2019 - News

Venerdì 14 alle ore 16.00 presso L’Auditorium Santa Giulia in Via Piamarta, 4 a Brescia, Riccardo Rossotto e Claudio Elestici, partners di R&P Legal, interverranno come relatori alla IV edizione del “Brixia Business Match” organizzato da Apindustria.La partecipazione è gratuita.

Leggi tutto

Emiliano Giovine interviene alla NYU School of Law sul tema “Advancing Refugee L…

La Redazione - avatar La Redazione - 29-05-2019 - Charities & Social Enterprises

La conferenza annuale “Legal Issues in Social Entrepreneurship and Impact Investing – in the US and Beyond”, organizzata da Impact Investing Legal Working Group (IILWG) e Grunin Center for Law and Social Entrepreneurship, si svolgerà il 4 e 5 giugno 2019 presso la NYU School of Law a New York.

Leggi tutto

Rinvio dell’udienza sino allo scadere della rateizzazione del debito fiscale: in…

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 28-05-2019 - Criminal Law

Con ordinanza del 24 maggio scorso, la Corte Costituzionale ha dichiarato (di nuovo) inammissibile la questione di legittimità dell’art. 13 co. 3 D.Lgs. 74/2000 sollevata dai Tribunali di Treviso e di Asti. La norma, per effetto delle modifiche apportate dalla L. 158/2015, stabilisce che qualora prima dell’apertura del dibattimento di primo grado il debito t...

Leggi tutto

R&P Legal al fianco di Langley nell’acquisizione di Marelli Motori

La Redazione - avatar La Redazione - 27-05-2019 - News

Langley Holdings PLC ha chiuso l'acquisizione di Marelli Motori da The Carlyle Group. Con una squadra coordinata dal socio Mario Ferrari ed il coinvolgimento degli associate Antonio Faruzzi e Pierluigi Tusino, R&P Legal ha affiancato lo studio UK Gateley PLC, con un team guidato dal socio David Armitage e costituito da Rebecca Bennett ed Elizabeth Russe...

Leggi tutto

Tavola rotonda in R&P Legal: Il rapporto arte architettura nella sperimentaz…

La Redazione - avatar La Redazione - 27-05-2019 - News

Dal 4 all’8 giugno, gli artisti selezionati a partecipare a Walk-In Studio sono chiamati ad aprire i loro spazi per organizzare mostre ed eventi che coinvolgano altri autori creando un circuito di scambio e di stimoli comuni. La nuova associazione no-profit è nata con lo scopo di organizzare e sviluppare questo dispositivo di scambio, anche intergenerazional...

Leggi tutto

ECTAA files antitrust complaint against IATA

Maurizio Corain - avatar Maurizio Corain - 27-05-2019 - Navigazione e Trasporti

ECTAA - European Travel Agents’ and Tour Operators’ Association recently filed a complaint against the IATA before the European Commission.  Such complaint is based on the breach of Articles 101 and 102 of the EU Treaty, ECTAA alleged.  “Airlines have entered into direct competition with travel agents on the distribution of air tickets while the classical ...

Leggi tutto

L'avvocato Luigi Macioce, partner di R&P legal, ha rilasciato un'interessant…

La Redazione - avatar La Redazione - 24-05-2019 - News

L'appiattimento dei mercati e la maturità del settore finanziario portano il family office a creare nuovi servizi per le famiglie patrimonializzate. L'avvocato Luigi Macioce descrive la figura del family office, ancora poco conosciuta in Italia, e dei nuovi servizi offerti, anche attraverso l'esempio di alcuni casi pratici.

Leggi tutto

Italia-Cina: Opportunità e strategie di sviluppo per le aziende italiane. Tutele…

La Redazione - avatar La Redazione - 24-05-2019 - News

Il giorno 4 giugno 2019 ore 15 in Busto Arsizio presso lo studio legale R&P Legal  è stata ideata una "tavola rotonda"  per acquisire informazioni ed avere una visione d’insieme più chiara circa le opportunità e le strategie di sviluppo per le aziende italiane, dopo che l'Italia ha siglato un Memorandum di intese relativo all'ambizioso progetto "Nuova Vi...

Leggi tutto

Inammissibile l’azione revocatoria nei confronti del fallimento

Matilde Zanon - avatar Matilde Zanon - 21-05-2019 - Restructuring & Insolvency

La Corte di Cassazione, con la sentenza a Sezioni Unite n. 30416 del 23.11.2018, ha affermato come, posta l’indiscussa natura costitutiva dell’azione revocatoria, non è ammissibile il suo esercizio nei confronti del fallimento, stante l’applicazione, in sede concorsuale, della regola della cristallizzazione della massa passiva alla data della dichiarazione d...

Leggi tutto

La particolare tenuità del fatto è applicabile anche ai reati tributari

Alessandro Racano - avatar Alessandro Racano - 21-05-2019 - Criminal Law

L’art. 131-bis del c.p. prevede un’ipotesi di non punibilità per reati caratterizzati dalla presenza del requisito della particolare tenuità del fatto e della non abitualità della condotta. In passato si era discusso circa la possibile applicabilità di tale istituto ad alcuni reati tributari e, in particolare, a quelli per i quali il legislatore aveva già p...

Leggi tutto

Le difformità edilizie che affliggono l’immobile non ostano alla commerciabilità…

Gianluca Andreoletti - avatar Gianluca Andreoletti - 21-05-2019 - Contratti d'Impresa

Con sentenza n. 8230 del 22 marzo 2019, le Sezioni unite civili della Corte di Cassazione hanno inteso risolvere il contrasto giurisprudenziale riguardante l'interpretazione della sanzione di nullità, prevista dalla L. n. 47/1985, artt. 17 e 40, e dal D.P.R. n. 380/2001, art. 46, e riferita agli atti tra vivi ad effetti reali, aventi ad oggetto beni immobili...

Leggi tutto

Appalti pubblici: i termini di pagamento modificati dalla Legge europea

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 17-05-2019 - Enti Pubblici & Appalti

La Legge 3 maggio 2019, n. 37, recante “disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2018” e in vigore dal 26 maggio p.v., ha innovato la disciplina del Codice dei contratti pubblici in tema di termini di pagamento.

Leggi tutto

Nicola Berardi tra i relatori al workshop di Finance Malta a Genova e Verona in …

La Redazione - avatar La Redazione - 09-05-2019 - Intellectual Property

Malta ha creato un framework normativo ad hoc per la blockchain grazie anche alla l’introduzione di tre leggi che regolano DLT, virtual financial assets e smart contracts. Per esaminare le caratteristiche di queste nuove normative, della loro applicazione e dei possibili vantaggi Finance Malta (agenzia governativa costituita per promuovere Malta come centro...

Leggi tutto

Roberto Randazzo all’Israel Impact Summit 2019

La Redazione - avatar La Redazione - 08-05-2019 - Charities & Social Enterprises

Roberto Randazzo, presidente di “ESELA - The Legal Network for Social Impact” (https://esela.eu/), parteciperà all’ Israel Impact Summit, che si terrà a Tel Aviv dal 28 al 30 Maggio. Si tratta di una iniziativa promossa dai due principali player del paese in questo settore ovvero TechForGood e ACTO, il centro accademico per gli investimenti a impatto e l'imp...

Leggi tutto

Spetta al compratore che esercita l’azione di risoluzione o di riduzione del pre…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-05-2019 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

Con sentenza n. 11748 del 3 maggio 2019, le Sezioni unite civili della Corte di Cassazione hanno stabilito che, in materia di garanzia per i vizi della cosa compravenduta di cui all’art. 1490 c.c., il compratore che esercita le azioni di risoluzione del contratto o di riduzione del prezzo di cui all’art. 1492 c.c. è gravato dell’onere di offrire la prova del...

Leggi tutto

Pagamenti in favore delle PMI: termini massimi a 60 giorni

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 07-05-2019 - Contratti d'Impresa

Il D.L. 135/2018, convertito con L. 12/2019, ha introdotto alcune modifiche al D.Lgs. 231/2002 in materia di crediti commerciali volte ad evitare l’inserimento nei contratti di clausole che comportino pagamenti in favore delle PMI con termini superiori ai 60 giorni.

Leggi tutto

D.L. 34/2019: obbligo di indicare in bilancio i tempi medi di pagamento

Nicola Berardi - avatar Nicola Berardi - 07-05-2019 - Corporate M&A

Il D.L. 34 del 30/04/2019 ha introdotto l’art. 7-ter nel D.Lgs. 231/2002 (in materia di lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali) ai sensi del quale “A decorrere dall'esercizio 2019, nel bilancio sociale le società danno evidenza dei tempi medi di pagamento delle transazioni effettuate nell'anno, individuando altresì gli eventuali ri...

Leggi tutto

Sicurezza sul lavoro e responsabilità dell’ente committente ex dlgs 231 per omes…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 06-05-2019 - Criminal Law

La Corte di Cassazione in una sentenza depositata il 9 aprile 2019 ha ritenuto la responsabilità ex dlgs 231/01 in carico ad una società committente per aver commesso una serie di inadempimenti che avrebbero impedito alla società esecutrice di esercitare la posizione di garanzia nei confronti del lavoratore deceduto. In particolare mancavano il Piano di Sicu...

Leggi tutto

Appalti pubblici: la sentenza della Corte di Giustizia UE sulla mancata indicazi…

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 06-05-2019 - Enti Pubblici & Appalti

La Corte di Giustizia U.E. (Sezione IX) con sentenza del 2 maggio 2019 (causa C‑309/18) ha dichiarato che “i principi della certezza del diritto, della parità di trattamento e di trasparenza, quali contemplati nella direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE, ...

Leggi tutto

International Posting of Workers: Obligations and Safeguards - IPBA Journal (Mar…

La Redazione - avatar La Redazione - 06-05-2019 - Contratti d'Impresa

Other than being active members of the Inter-Pacific Bar Association, Claudio Elestici and Vincenzo D’Antoni had the pleasure of collaborating in the last edition of the IPBA Journal (March 2019 – n. 93), while writing an article on the international posting of workers.   

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo interverrà in qualità di relatore al convegno sulla protezio…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-05-2019 - News

In data 7/5 il Dottor Andrea E. M. Eliseo – Of Counsel dello Studio R&P Legal – parteciperà in veste di relatore al seminario organizzato dall’ODCEC di Alessandria sulla “Protezione e trasmissione del patrimonio”.

Leggi tutto

Cybersecurity: i consigli del Garante Privacy per proteggere al meglio le passwo…

Giacomo Pataracchia - avatar Giacomo Pataracchia - 24-04-2019 - Privacy & Data Protection

Il Garante Privacy ha fornito alcuni consigli pratici in materia di protezione delle password nella sezione del proprio sito web dedicata alla sicurezza informatica. Tali consigli possono essere recepiti sia dai privati - al fine di proteggere la propria privacy - sia utilizzati come spunto per la creazione di buone prassi in tema di cybersecurtiy da parte ...

Leggi tutto

R&P Legal con Matilda Holding S.p.A. nell'acquisizione del gruppo Autorotor

La Redazione - avatar La Redazione - 19-04-2019 - News

Matilda HOLDING SPA, società di investimento specializzata in CLUB DEAL promossa da Studio Sebastiani ed Ocean Merchant, ha finalizzato l’acquisizione dell’intero capitale delle Società AUTOROTOR S.r.l. e AUTCAM S.r.l.; Società operanti nella progettazione e realizzazione (grazie a tecnologia e brevetti di proprietà) di componenti evoluti per l'automazione i...

Leggi tutto
Piero Magri

Piero Magri

Avvocato esperto in diritto penale dell’impresa, con esperienza nell’ambito dei reati aziendali, reati societari e fallimentari, reati contro la Pubblica Amministrazione nonché a tutela della reputazione.

Profilo: http://www.replegal.it/it/cerca-i-professionisti/138-piero-magri.html

Ingiusta detenzione e risarcimento del danno

Nel 2017 sono stati sempre di più i casi di ingiusta detenzione, cittadini che sono sottoposti a misura cautelare in carcere e che poi vengono assolti o scagionati con una archiviazione. Da 989 casi nel 2016 si è passati a 1013 casi lo scorso anno.

La procedura permette di chiedere un indennizzo allo Stato per i danni subiti che sono stabiliti in misura forfettaria per i giorni di carcere o di detenzione domiciliare (rispettivamente euro 235,82 e 177,91 ) presentando alla Corte di Appello competente una istanza di riparazione per l’ingiusta detenzione ai sensi degli articoli 314 e 315 c.p.p. La somma può essere integrata per altri voci di danno (esistenziali o alla salute) ma non può superare l’importo di 516.456 euro.   

Link alla fonte

Infortuni sul lavoro con condotta anomala, ma non abnorme del lavoratore

Il Tribunale di Bergamo, con sentenza depositata l’11 dicembre 2017, ha ritenuto sussistente la responsabilità del datore di lavoro delegato, pur in presenza di una condotta anomala e pericolosa del lavoratore, evidenziando che il macchinario ove è avvenuto l’infortunio, ancorchè perfettamente funzionante, non fosse sicuro. Affinchè la condotta colposa del lavoratore possa escludere il nesso di causalità tra la condotta del lavoratore e l’evento lesivo, è necessario non tanto che essa sia imprevedibile, quanto che sia tale da attivare un rischio esorbitante dalla sfera di rischio governata dal soggetto titolare della posizione di garanzia.  Del resto le disposizioni antinfortunistiche perseguono il fine di tutelare il lavoratore anche dagli infortuni derivanti da sua colpa (tra le ultime pronunce Cass, sex. IV, del 13.12.2016, CED 269603 e Cass. 17.1.2017 CED 269255).

Infortuni sul lavoro e responsabilità del datore di lavoro in caso di negligenza dell’infortunato

In una pregevole sentenza depositata il 3 novembre 2011, il Tribunale di Ivrea ha assolto l’imputato datore di lavoro, ritenendo che la negligente condotta dell’infortunato non esclude di per sé la responsabilità, ma per l’accertamento della stessa nelle strutture aziendali complesse occorre verificare chi sia il soggetto espressamente ed in concreto deputato alla gestione del rischio. In particolare occorre distinguere la responsabilità del preposto (che riguarda il controllo sulla esecuzione della prestazione) da quella del dirigente (inerente all’organizzazione dell’attività lavorativa) da quella del datore di lavoro (riferibile solo alle scelte gestionali di fondo)  (Cass. 22606 del 4.4.2017).  Pertanto, quando vi sono distinte unità produttive con a capo preposti, incaricati e formati, spetta a loro la responsabilità per il controllo dell’osservanza delle modalità esecutive dei lavoro.

Perché adottare un Sistema di Gestione Anticorruzione: i vantaggi della norma UNI ISO 37001

Premessa

In molti Paesi e, soprattutto, in alcuni settori, la corruzione rappresenta un fenomeno assai diffuso che può incidere negativamente sulla continuità dell’attività di un’azienda.

Si pensi ai danni reputazionali, o alla perdita del valore del capitale o, ancora, alla diminuzione delle commesse che un’azienda può subire in conseguenza della commissione di fatti di corruzione, e talvolta anche prima del loro accertamento giudiziale.

In questo contesto, nell’ottobre del 2016, è stata pubblicata la norma UNI ISO 37001 che si pone l’obiettivo di fornire alle organizzazioni, e alle imprese in generale, uno strumento riconosciuto a livello globale, e certificabile, di prevenzione dei fenomeni corruttivi.

Negli ultimi mesi del 2017, dopo un primo periodo di studio e osservazione, la normativa ha avuto una sempre più crescente applicazione sia nell’ambito dei bandi pubblici che, in generale, nelle richieste avanzate da parte di enti pubblici o economici.

La norma, corredata da una appendice pratica, rappresenta una Linea Guida che può essere applicata a tutte le organizzazioni, siano esse pubbliche o private, e a prescindere dalle dimensioni e dalla tipologia dell’attività svolta.

In questo modo la norma contribuisce, indirettamente, alla diffusione, all’interno e all’esterno delle organizzazioni, di una cultura etica di prevenzione e contrasto dei fenomeni corruttivi.

 

I vantaggi derivanti dalla adozione di un sistema di gestione anticorruzione

Innanzitutto, la norma ISO 37001 rappresenta uno standard internazionale e, come tale, utilizza un linguaggio applicabile a qualunque organizzazione, a prescindere dal settore di appartenenza e dalla natura dell’attività svolta.

In secondo luogo, il linguaggio della norma è di tipo tecnico e, pertanto, coerente con quello utilizzato da altri sistemi di gestione (es. ISO 9001). Ciò facilita l’integrazione tra il sistema di gestione anticorruzione e gli altri sistemi di gestione adottati dall’organizzazione, evitando conseguentemente inutili appesantimenti nella struttura organizzativa.

Inoltre, la norma consente di rafforzare i protocolli di controllo già esistenti, inclusi i sistemi c.d. di whistleblowing previsti all’interno dei Modelli Organizzativi o dei Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione e i meccanismi di due diligence di terze parti basati su un’analisi accurata della struttura societaria, oltre che su indagini di tipo reputazionale.

Nondimeno, la certificazione del sistema UNI ISO 37001 garantisce un più facile accesso ai bandi indetti dalla Pubblica Amministrazione e alla procedura “c.d. di self cleaning”, che rappresenta per le imprese condannate per fatti di corruzione un importante meccanismo di riabilitazione.

Tali benefici derivano anche dalla circostanza per cui la certificazione viene rilasciata da organismi terzi e indipendenti a ciò autorizzati i quali attestano, tramite certificazione scritta, che una determinata organizzazione è conforme ai requisiti tecnici specificati dalla norma.

Si badi che la certificazione ha una validità temporanea e, pertanto, l’organizzazione deve essere periodicamente sottoposta a nuovo esame per verificare la tenuta nel tempo dei requisiti richiesti dallo standard.

Ciò, naturalmente, garantisce un controllo e un riesame periodico del sistema di gestione adottato dalla singola organizzazione.

 

I vantaggi processuali

Il fatto che il sistema di gestione abbia ottenuto la certificazione da parte di un ente terzo accreditato non vale di per sé a garantire una valida ed efficace difesa dell’ente nell’ambito di eventuali procedimenti giudiziari a suo carico per reati presupposto ex D. Lgs. 231/2001.

Tuttavia, l’ente indagato o imputato può dimostrare che, attraverso la adozione di un sistema certificato, ha fatto il possibile per prevenire la commissione di reati di corruzione e, di conseguenza, può fornire prova dell’assenza di una colpa organizzativa o chiedere l’applicazione di un trattamento sanzionatorio meno afflittivo.

 

Le misure anticorruzione previste dallo standard

Ispirandosi alle buone pratiche internazionali, la norma ISO 37001 descrive le misure che una organizzazione deve adottare al fine di prevenire i fenomeni corruttivi nella propria organizzazione.

In particolare, la norma prevede:

  • la predisposizione di una politica anticorruzione
  • l’individuazione di un responsabile della compliance anticorruzione
  • l’attività formativa e continua di tutti gli interessati
  • la valutazione dei rischi specifici
  • la adozione di procedure specifiche (es. in tema di selezione del personale e due diligence terze parti)
  • attività di reporting periodico
  • controlli finanziari
  • azioni correttive e miglioramento continuo del sistema.

In tale ottica, la ISO 37001 presenta notevoli analogie anche con il D. Lgs. 231/2001, condividendone in parte l’approccio metodologico e i contenuti.

Per questa ragione, le imprese che abbiano già adottato ed efficacemente attuato un Modello Organizzativo adeguato, potrebbero ottenere, in tempi più rapidi e con minori sforzi organizzativi, la certificazione ISO 37001, e fruire di conseguenza dei vantaggi economici e organizzativi derivanti dalla aderenza alla norma standard.

 

Critiche

Naturalmente non sono mancate anche interpretazioni critiche nei confronti del sistema di gestione anticorruzione. Invero, da un lato vi è stato chi ha sottolineato che non è prevista alcuna presunzione di idoneità dei sistemi di gestione conformi allo standard internazionale, né tantomeno esso ha efficacia esimente.

Altri, hanno sottolineato come i principi enunciati dalla norma non rappresentino alcuna novità ma costituiscano, invece, la mera riproduzione di principi già enunciati in altre norme (FCPA, Bribery Act).

 

Conclusioni

Alla luce di quanto sopra evidenziato emerge ancora una volta come per prevenire la commissione dei fenomeni corruttivi, al di là della adozione di sistemi di gestione certificabili, è necessario che si affermi progressivamente una nuova cultura della legalità che ben può essere compatibile con gli obiettivi di efficienza e profitto perseguiti dalle imprese.

 

Avv. Piero Magri e Avv. Letizia Catalano

Infortuni sul lavoro e valutazione dei rischi

E' stata recentemente depositata la motivazione di una interessante sentenza della Suprema Corte in materia di infortuni sul lavoro che ha analizzato le responsabilità per un decesso di un progettista entrato in un cantiere (non ancora aperto) per fare una valutazione dei locali. Lo stesso si è trovato di fronte ad una situazione di cantiere nuova e non segnalata a causa della creazione di un varco creato da un soggetto terzo. Ebbene la Corte ha stabilito che non può sussistere la responsabilità degli imputati se l’insorgenza di un rischio (nella specie caduta dall’alto) sia avvenuta in tempi successivi alla valutazione dei rischi comunque eseguita e se gli imputati siano rimasti incolpevolmente all’oscuro, essendo rilevante la conoscibilità del rischio.

 

Abuso d’ufficio e vendita di immobili di una Azienda Sanitaria Pubblica

In una ampia sentenza depositata il 21 settembre 2017 (se ne allega solo uno stralcio) relativa alle vendite del patrimonio immobiliare di una ASP, la Corte di Appello di Milano ha ritenuto sussistente il reato di abuso d’ufficio, applicandosi alle ASP la disciplina del RD 23 maggio 1924 n. 827 che impone di procedere alla vendita del patrimonio immobiliare con la procedura ad evidenza pubblica. Risulta del tutto illegittimo per le ASP (e non invece, in base a leggi specifiche, per gli Enti Pubblici previdenziali) l’alienare i cespiti condotti in locazione proponendo ai conduttori di esercitare preventivamente il diritto di prelazione sugli immobili, consentendo così favoritismi e sconti a vantaggio di personaggi di rilievo.

Bancarotta ed omesso versamento di contributi previdenziali

La Suprema Corte in una recente sentenza in cui ha condannato l’imputato per alcuni fatti di bancarotta, ha ritenuto però insussistente la bancarotta per dissipazione nell’ipotesi di omesso versamento di contributi previdenziali da parte del fallito. La condotta in concreto contestata nel mancato versamento di contributi previdenziali non rientra tra le operazioni incoerenti con le esigenze dell’impresa, ma appare collegata ad una mancanza di liquidità che ha poi portato al fallimento della società.

La IV direttiva riciclaggio entra in vigore

È stato pubblicato nel Supplemento alla Gazzetta Ufficiale del 19 giugno 2017 il decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 90 di attuazione della direttiva (UE) 2015/849 relativa alla prevenzione dell'uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo (c.d. IV Direttiva Antiriciclaggio). Il decreto entra in vigore a partire dal 4 luglio 2017 e riscrive il dlgs 231/07, prevedendo nuovi adempimenti, alcune semplificazioni, nuovi destinatari e nuove sanzioni. Tra le novità l’istituzione di un Responsabile antiriciclaggio, obblighi più stringenti di identificazione del cliente e di valutazione del rischio, nonché  sanzioni per la mancata formazione e procedure di segnalazione sugli inadempimenti.

Con specifico riferimento ai pregressi adempimenti, si applica la legge vigente all’epoca della commessa violazione, se più favorevole, ivi compresa l’applicabilità dell’istituto del pagamento in misura ridotta. 

Link alla fonte

Reati ambientali, 231 e delega di funzioni

La Corte di Cassazione penale è intervenuta su un caso di inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione ambientale da parte di una società, condannata ai sensi del dlgs 231 ad € 35.0000 di sanzione in base al reato previsto dall’art. 256, comma 4 dlgs 152 del 2006 per aver reso possibile la consumazione del reato, nel proprio interesse, a causa dell’assenza del modello organizzativo e di sistemi di controllo e vigilanza.  Gli amministratori sono stati pure ritenuti responsabili anche per l’inefficacia  della delega di funzioni, la cui mancanza dunque è fatto che di per sé prova la mancanza di un adeguato modello organizzativo.   

Mancato sdoganamento e irrilevanza penale di una importanza illecita

La sentenza del Tribunale di Milano, depositata lo scorso 6 marzo ed ormai passata in giudicato, ha statuito che l’immissione sul mercato di sostanze non conformi alle condizioni previste dall’allegato XVII del regolamento c.d.  REACH è punita solo qualora si sia completata la procedura di sdoganamento. Qualora invece, anche a causa di controlli e del conseguente sequestro della merce non rispondente ai parametri previsti, la merce non esca dallo spazio doganale e pertanto non entri nella disponibilità concreta dell’importatore, lo stesso dovrà essere assolto dal reato previsto dall’art. 16 dlgs 133/2009 perché il fatto non sussiste (nella specie non si era verificato alcuno stoccaggio in magazzino né alcuna vendita della colla contenente cloroformio in eccesso, ma la merce era stata rispedita al mittente, dopo il sequestro e su autorizzazione del Pubblico Ministero).    

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy