Call Us +39 011 55.84.111

  • R&P Legal

    Spirito di squadra, conoscenza del business dei clienti, visione strategica, disponibilità, passione, fondamento etico, costo compatibile.

  • Puntiamo sulla competenza

    R&P Legal è uno studio italiano full service, indipendente e con primarie connessioni internazionali, fondato nel 1949.

  • Trattiamo con il mondo... da vicino

    Contiamo su un’articolata rete di primari studi legali di comprovata esperienza nelle principali giurisdizioni estere.

R&P Legal è uno studio legale indipendente, fondato nel 1949, con sei sedi in Italia e con primarie connessioni internazionali, dove lavorano più di centocinquanta professionisti qualificati che forniscono assistenza full service.

Ultime notizie

Prev Next

R&P Legal ai Round Tables 2018 di Asla in materia di Corporate Compliance

Marco Trezzi - avatar Marco Trezzi - 13-11-2018 - News

L’avv. Piero Magri, coordinatore del dipartimento penale dello studio, sarà tra i moderatori di uno dei Tavoli dei Round Tables organizzato da Asla il 14 novembre al Four Season Hotel in materia di antitrust, privacy, e 231. Lo specifico tavolo riguarderà i rischi e i benefici derivanti dall’attività investigativa interna nel procedimento penale delle societ...

Leggi tutto

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dott. Andrea E. M. Eliseo intervengono su We Wealt…

La Redazione - avatar La Redazione - 13-11-2018 - News

L’Avv. Luigi M. Macioce ed il Dottor Andrea E. M. Eliseo hanno pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: “Gli italiani e l’imposta forfettaria per i neo-residenti“.

Leggi tutto

L'Associazione italiana Fisioterapisti vince con Lorenzo Lamberti di R&P Leg…

La Redazione - avatar La Redazione - 12-11-2018 - News

L'A.I.Fi., Associazione italiana dei Fisioterapisti, ha visto accolte le proprie tesi in difesa della professione avanti l'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, che, conformemente alle richieste dell'Associazione, ha negato la possibilità per i massofisioterapisti diplomati presso scuole regionali dopo il 1999 di potersi iscrivere ai corsi di laurea in F...

Leggi tutto

L’ex amministratore può citare in giudizio sia il condominio che i singoli condo…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 07-11-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 27363 del 29 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di somme di denaro anticipate, la natura parziaria dell’obbligazione dei condomini non limita la rappresentanza processuale dell’ex amministratore del condominio, il quale può indifferentemente evocare in giudizio i singoli condomini morosi o...

Leggi tutto

Decreto Dignità: chiarimenti ministeriali su contratto a termine e somministrazi…

Mario Enrico Gatti - avatar Mario Enrico Gatti - 07-11-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Mario Enrico Gatti e Federico Allavelli Il Ministero del Lavoro ha diramato la Circolare n. 17 del 31/10/2018, al fine di chiarire alcuni dubbi interpretativi afferenti la nuova disciplina dei contratti a termine e dei contratti di somministrazione (come introdotta dal D.L. 87/18, conv. dalla L. 96/18).

Leggi tutto

Validità del Trust e condotta ingannatoria per il reato di sottrazione fraudolen…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 07-11-2018 - Criminal Law

Il Tribunale di Roma, in una importante sentenza depositata il 16 ottobre 2018 relativa alla gestione di un Trust statunitense creato da un noto artista americano, ha statuito che non sussiste il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ex art. 11 D.lvo 74/2000 contestato ai trustee, in assenza di condotta artificiosa o uno strategemma ten...

Leggi tutto

R&P Legal finalista alle due serate dei Top Legal Award

La Redazione - avatar La Redazione - 07-11-2018 - News

Lo studio R & P Legal ha ricevuto quest’anno 10 nomination per i premi Top Legal Awards 2018. Queste le categorie nelle quali lo studio è stato indicato come finalista STUDIO DELL’ANNO INNOVAZIONE; PENALE AMBIENTALE (STUDIO) PENALE SOCIETARIO  (STUDIO); PENALE TRIBUTARIO  (STUDIO); PROPRIETA’ INTELLETTUALE MARCHI E DIRITTO D’AUTORE (STUDIO); ATTUA...

Leggi tutto

R&P Legal con il gruppo USA The Timken Company nell’acquisizione di Rollon s…

La Redazione - avatar La Redazione - 05-11-2018 - News

R&P Legal ha assistito il gruppo USA The Timken Company (quotato alla borsa di New York), nell’acquisizione – chiusa di recente - di Rollon s.p.a. e del suo gruppo, leader di mercato nei sistemi per la movimentazione lineare.Il team di R&P Legal è stato guidato dal socio Mario Ferrari, con il coordinamento degli avvocati Marco Gardino e Antonio Faruz...

Leggi tutto

La somministrazione di lavoro alla luce dei recenti interventi legislativi

Piergiorgio Bonacossa - avatar Piergiorgio Bonacossa - 30-10-2018 - Lavoro e Relazioni Industriali

di Alice Matteotti e Piergiorgio Bonacossa Anche la somministrazione di lavoro nel mirino del Decreto Dignità: le novità in sintesi.

Leggi tutto

Diritto al risarcimento prescritto in due anni anche se il passeggero è ferito

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 29-10-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 26958 del 24 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di sinistro stradale con lesioni alla persona, il proprietario del veicolo su cui viaggia il danneggiato (se persona diversa dal proprietario) non subisce un danno (conseguenza) dal reato (evento) di lesioni, ma solo un “danneggiamento colposo”...

Leggi tutto

R&P Legal al convegno su Anticorruzione e 231

La Redazione - avatar La Redazione - 24-10-2018 - News

Nell’ambito di un percorso formativo sulle società a partecipazione pubblica organizzato da Paradigma, l’avv. Piero Magri, coordinatore del dipartimento penale dello studio, è intervenuto venerdì 19 ottobre a Roma e parteciperà come relatore venerdì 26 ottobre all’hotel Hilton di Milano sul tema “Le integrazioni al Modello 231 in tema di Prevenzione della co...

Leggi tutto

La Suprema Corte del Popolo in Cina accerta la contraffazione del brand Ermenegi…

Giovanna Maggia - avatar Giovanna Maggia - 24-10-2018 - Intellectual Property

Giunge inaspettata la decisione della Suprema Corte del Popolo Cinese che accerta la contraffazione del marchio Ermenigildo Zegna da parte del brand Yves Zegnoa.

Leggi tutto

Responsabilità ex D. Lgs. 231/2001: la richiesta di rinvio a giudizio interrompe…

Letizia Catalano - avatar Letizia Catalano - 23-10-2018 - Compliance 231

La Corte di Cassazione con sentenza n. 41012/2018, aderendo all’orientamento minoritario, ha affermato che per interrompere la prescrizione dell’illecito amministrativo ex D. Lgs. 231/2001 non è necessario che la richiesta di rinvio a giudizio sia notificata all’ente nei termini previsti dall’art. 22, ma è sufficiente che la richiesta medesima sia emessa nel...

Leggi tutto

Il governo cinese approva nuove regole per il mercato finanziario

Paolo Grandi - avatar Paolo Grandi - 22-10-2018 - Corporate M&A

Il vice premier Liu He, con delega all’economia ed alla finanza, ha annunciato una importante apertura per gli investimenti diretti nel mercato azionario cinese. Le misure saranno finalizzate a contrastare il calo dei mercati azionari cinesi che, secondo le valutazioni del Governo, non hanno motivazioni razionali e sono in contrasto con gli indicatori ed i f...

Leggi tutto

Inaugura mercoledì 7 novembre presso R&P Legal: FEDERICO CASATI Ciò che se…

La Redazione - avatar La Redazione - 22-10-2018 - News

R&P Legal prosegue il suo percorso nell’arte ospitando questa volta le opere di Federico Casati, artista che gioca sulla percezione, sul potere cinetico della luce e dell’ombra e sull’inganno ottico. Federico Casati è figlio d’arte. Non ha avuto un solo padre artista: ne ha avuti tanti: tutti gli artisti che frequentavano la galleria di famiglia, lo Spaz...

Leggi tutto

Da oggi appalti solo online. Ricorsi per gare su carta

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 18-10-2018 - Enti Pubblici & Appalti

Da oggi, 18 ottobre 2018, tutte le gare di appalto in Italia diventano interamente telematiche. L’attestazione dei requisiti per l’accesso alle procedure, tramite il Documento di Gara Unico Europeo (DGUE), le richieste di partecipazione, le comunicazioni tra concorrenti e stazioni appaltanti e le offerte degli operatori economici devono diventare tutte elett...

Leggi tutto

Non basta il calo del fatturato per provare il danno da mancato utilizzo dei ben…

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 17-10-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La terza sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 25160 del 11 ottobre 2018, ha stabilito che, nel caso in cui il danno da perdita di un complesso di beni aziendali sia fatto coincidere con il calo del fatturato aziendale di una società, la astratta riferibilità di tale risultato negativo di gestione all’evento occorso non esonera l’attore dall’...

Leggi tutto

Andrea E. M. Eliseo parla su We Wealth della centralità delle value proposition …

La Redazione - avatar La Redazione - 15-10-2018 - News

Il Dottor Andrea E. M. Eliseo, Of Counsel del dipartimento Wealth Management & Private Client di R&P Legal, ha pubblicato un articolo sulla piattaforma editoriale We Wealth intitolato: Non di sola finanza vivono i family office.

Leggi tutto

Nuova Direttiva Europea finalizzata al contrasto al fenomeno del riciclaggio di …

Benedetta Guastoni - avatar Benedetta Guastoni - 15-10-2018 - Criminal Law

L’11 ottobre 2018, Il Consiglio dell’Unione Europea ha adottato la Direttiva sulla lotta al riciclaggio attraverso il diritto penale (“Directive of the European Parliament and of the Council on combacting money laundeting by criminal law”).

Leggi tutto

R&P Legal assiste i comuni della Lombardia nell'azione di recupero del danno…

La Redazione - avatar La Redazione - 11-10-2018 - News

Il team è composto dagli Avvocati Lorenzo Lamberti, Enrico Lambiase e Sara Colli R&PLegal ha ricevuto incarico da numerosi Comuni della Lombardia, con il coordinamento di Legautonomie, di assisterli in sede civile e fallimentare per il recupero degli importi riconosciuti a titolo di danno erariale dalle sentenze n. 117/2017 e n. 281/2018 della Corte dei...

Leggi tutto

Sicurezza sul lavoro e responsabilità dell’ente ex dlgs 231 : interesse e rispar…

Piero Magri - avatar Piero Magri - 10-10-2018 - Criminal Law

Il GIP di Vicenza ha emesso lo scorso 3 ottobre 2018 decreto di archiviazione nei confronti di un ente indagato ai sensi del Dlgs 231/01 per un infortunio sul lavoro occorso nel suo stabilimento ad un dipendente di una cooperativa terza per un problema di attrezzature sul lavoro di proprietà dell'ente.

Leggi tutto

R&P Legal protagonista alla conferenza dell’International Technology Law Ass…

La Redazione - avatar La Redazione - 09-10-2018 - News

R&P Legal parteciperà da protagonista alla prossima conferenza dell’International Technology Law Association – Itechlaw, che si terrà a Milano tra il 17 e il 19 Ottobre. Alla conferenza partecipano esperti in materia TMT provenienti da tutto il mondo e al suo interno sono previsti dibattiti e seminari che spaziano dalla data protection, all’e-commerce fi...

Leggi tutto

L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Roberto Randazzo - avatar Roberto Randazzo - 09-10-2018 - Charities & Social Enterprises

Lo scorso 4 ottobre a Roma è stato presentato dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile, il Rapporto 2018 “L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”.

Leggi tutto

Regolamento UE sul geoblocking: dal 3 dicembre 2018 stop al geoblocking e alle a…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 09-10-2018 - TMT Telecomunication Media Technology

di Chiara Agostini e Giacomo Pataracchia Qual è l’obbiettivo del Regolamento sul geo-blocking? L'obbiettivo del Regolamento (UE) n. 2018/302 sul geo-blocking (di seguito, “Regolamento”), entrato in vigore lo scorso 22 marzo e con applicazione prevista a decorrere dal prossimo 3 dicembre, è contribuire al buon funzionamento del mercato dell’Unione Europea v...

Leggi tutto

La valutazione sulla fattibilità del piano di concordato in continuità

Enrico Felli - avatar Enrico Felli - 09-10-2018 - Restructuring & Insolvency

La previsione dettata dall’ultimo comma dell’art. 186-bis l.fall., che attribuisce al tribunale il potere di revocare l’ammissione al concordato in continuità qualora l’esercizio dell’attività d’impresa risulti manifestatamente dannoso per i creditori, esula dalla valutazione della convenienza economica della proposta concordataria, valutazione riservata, qu...

Leggi tutto

Sul principio di rotazione negli appalti sotto-soglia di forniture e servizi

Pasquale Morra - avatar Pasquale Morra - 08-10-2018 - Enti Pubblici & Appalti

Con sentenza del 2 ottobre 2018 n. 1412 il Tar Puglia, Lecce, ha aderito all’orientamento secondo cui sussiste l’esigenza di evitare il consolidamento di rendite di posizione in capo al gestore uscente (la cui posizione di vantaggio deriva soprattutto dalle informazioni acquisite durante il pregresso affidamento), con la conseguenza che l’invito all’affidata...

Leggi tutto

Niente Art Bonus per le associazioni non sovvenzionate dal FUS

Luigi Macioce - avatar Luigi Macioce - 08-10-2018 - Art Law

di Luigi M. Macioce e Andrea E. M. Eliseo L’Agenzia delle Entrate - attraverso la risposta all’interpello n. 18 del 28 settembre 2018 - ha definito il perimetro entro il quale è possibile fruire dell’Art Bonus nel settore dello spettacolo e della cultura musicale.

Leggi tutto

Infiltrazioni dal terrazzo? Danno liquidato in via equitativa

Daniele Merighetti - avatar Daniele Merighetti - 08-10-2018 - Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 24266 del 4 ottobre 2018, ha stabilito che, in materia di condominio, per le infiltrazioni provenienti dal terrazzo, che impediscano o limitino l’uso dell’immobile, il danno deve essere liquidato in via equitativa.

Leggi tutto

Piero Magri e Letizia Catalano relatori a Bologna sul tema 231 e sicurezza sul l…

La Redazione - avatar La Redazione - 05-10-2018 - News

231 e sicurezza sul lavoro: Piero Magri e Letizia Catalano, del dipartimento penale di R&P Legal, relatori ad un convegno organizzato a Bologna lunedì 8 ottobre da AIGA con magistrati, professori e consulenti.

Leggi tutto

L’avv. Marco Gardino sul tema “Regulation and joint ventures in the public secto…

La Redazione - avatar La Redazione - 04-10-2018 - News

L’avv. Marco Gardino sarà moderatore del panel che discuterà del tema “Regulation and joint ventures in the public sector. Which restrictions and opportunities?” nell’ambito del “M&A seminar – Secrets to successful joint ventures” di AIJA (International Association Young Lawyers) che si tiene dal 4 al 6 ottobre a Torino.

Leggi tutto

Si apre domani a Torino l’evento sui temi “M&A seminar – Secrets to successf…

La Redazione - avatar La Redazione - 03-10-2018 - News

Si apre domani a Torino l’evento organizzato da AIJA (International Association Young Lawyers) sui temi “M&A seminar – Secrets to successful joint ventures” e "Labour and Immigration Law Annual Conference Current trends and challenges in labour and immigration law”. L’avv. Marco Gardino è membro del comitato organizzatore. All’evento parteciperanno più d...

Leggi tutto

Nuova Emissione di minibond con protagonista Tasca d'Almerita e Iccrea Bancaimpr…

La Redazione - avatar La Redazione - 28-09-2018 - News

R&P Legal, con il partner Giovanni Luppi, ha curato in qualità di deal counsel gli aspetti legali dell’emissione del prestito obbligazionario “3,9% CONTE TASCA D’ALMERITA Fixed Rate Bond 2018-2025”, per complessivi 3 milioni di Euro, effettuata dalla nota azienda vitivinicola siciliana CONTE TASCA D’ALMERITA - Società Agricola a responsabilità limitata, ...

Leggi tutto

L'avv. Piero Magri interviene sul tema stress sul lavoro, mobbing e profili pena…

La Redazione - avatar La Redazione - 27-09-2018 - News

Stress sul lavoro, mobbing e profili penali. L’avv. Piero Magri, coordinatore del dipartimento penale dello studio, interverrà ad un convegno organizzato da Iusconference giovedì 4 ottobre dalle 14,30 sul tema della gestione delle risorse umane.

Leggi tutto

L’avv. Lorenzo Lamberti di R&PLegal relazionerà sullo stato di attuazione de…

La Redazione - avatar La Redazione - 25-09-2018 - News

L’avv. Lorenzo Lamberti di R&PLegal relazionerà il giorno 12 ottobre sullo stato di attuazione della riforma delle Società a partecipazione pubblica nell’ambito del Convegno organizzato da Legautonomie.

Leggi tutto

Punibilità esclusa solo se nella transazione fiscale vi è chiarezza nella imputa…

Valeria Valentini - avatar Valeria Valentini - 19-09-2018 - Criminal Law

Con la sentenza n. 40217 depositata il 10 settembre, la Corte di Cassazione ha chiarito che, ai fini del riconoscimento della causa di non punibilità prevista dall’art. 13 D.Lgs. 74/2000, è indispensabile la corretta imputazione del tributo pagato con la singola rata, affinché risulti chiaramente che si tratta del medesimo tributo oggetto del procedimento pe...

Leggi tutto

Il legislatore italiano decide di sanzionare anche penalmente gli illeciti tratt…

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 18-09-2018 - Privacy & Data Protection

Il D.Lgs. 101/2018, recante disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale in materia di privacy al GDPR, ha confermato l’impostazione contenuta nel Codice Privacy, che prevedeva illeciti penali per alcune fattispecie di trattamento di dati poste in essere in violazione della normativa applicabile e dei diritti degli interessati.

Leggi tutto

Ricerca scientifica: il decreto di adeguamento al GDPR fissa nuove regole

Chiara Agostini - avatar Chiara Agostini - 18-09-2018 - Privacy & Data Protection

Con il D.Lgs. 101/2018, la cui entrata in vigore è prevista per il prossimo 19 settembre, il legislatore detta nuove regole per il trattamento dei dati personali a fini di ricerca scientifica.

Leggi tutto

Codice del Terzo Settore: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto correttivo

Giuseppe Taffari - avatar Giuseppe Taffari - 18-09-2018 - Charities & Social Enterprises

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo nr. 105/2018 “Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 Luglio 2017, nr. 117”.

Leggi tutto

Il Parlamento Europeo approva la proposta di Direttiva sul diritto d’autore nel …

Giovanna Maggia - avatar Giovanna Maggia - 18-09-2018 - Intellectual Property

Con 438 voti favorevoli, 226 contrari e 39 astenuti, il Parlamento Europeo ha trovato, in data 12 settembre, un accordo sul testo della proposta di direttiva per la riforma del diritto d’autore nel mercato unico digitale: si apre dunque una nuova fase di negoziati con Consiglio dei ministri e Commissione al fine di arrivare alla definitiva approvazione del t...

Leggi tutto

Il nuovo art. 570 bis c.p. viola il principio di eguaglianza? Sollevata la quest…

Benedetta Guastoni - avatar Benedetta Guastoni - 18-09-2018 - Criminal Law

A pochi mesi dalla sua introduzione all’interno del Codice Penale, l’art. 570 bis [1] è stato portato all’attenzione della Corte Costituzionale per potenziale contrasto con l’art. 3 della Costituzione.

Leggi tutto
Luigi Macioce

Luigi Macioce

E’ specializzato in operazioni straordinarie internazionali, M&A e private equity.

Profilo: http://www.replegal.it/it/tutti-i-soci/269-luigi-macioce.html

Italia candidata speciale a diventare polo attrattivo per i collezionisti lungimiranti

  • 15 November 2017 |
  • Pubblicato in Art Law

Oggi, il 15 novembre sarà battuto all’asta a New York il celeberrimo “Salvator Mundi”, l’ultima opera attribuita - con poche riserve - al Maestro Leonardo da Vinci e ancora in mani private.

L’opera, con una base di partenza di 100 milioni di Dollari (circa 84,5 milioni di Euro), sarà offerta come lotto speciale in occasione della Evening Sale di Post-War and Contemporary Art di Christie’s New York.

La stima record dell’opera nonché il valore intrinseco alla stessa hanno riacceso il “tam” mediatico e posto i riflettori sul mercato dell’arte e dei suoi recenti sviluppi.

È noto, infatti, come l’arte sia un asset molto apprezzato (soprattutto dai c.d. High Net Worth Individual) sia in quanto “espressione d’individualismo”, capace di dare piacere al possessore, sia in quanto vero e proprio investimento, in grado di generare plusvalenze che nulla hanno da invidiare alle “tradizionali” forme di investimento nel comparto immobiliare e in quello finanziario.  

Se al valore dell’arte, come forma di piacere personale e allo stesso tempo come bene rifugio, si aggiunge l’intervento delle nuove tecnologie che hanno permesso lo sviluppo, nonostante il rallentamento generale del mercato globale, della vendita d’arte e dei collectible via web (di recente, Sotheby’s ha introdotto una piccola rivoluzione con il circuito No Buyer’s Premium Online Only Auctions - per cui alle aste completamente online non sarà più applicato il buyer’s premium), è evidente come il mercato dell’arte risulti essere orientato verso un pubblico sempre più vasto e caratterizzato da una crescente fruibilità.

Per suffragare tali affermazioni è sufficiente analizzare due dei principali report sulla salute del mercato dell’arte, il TEFAF Art Market Report 2017, edito dall’European Fine Art Foundation, e l’Art&Finance Report 2017 prodotto da Deloitte e ArtTactic.

E non è un caso che proprio a Milano sia stato presentato, lo scorso 7 novembre l’Art&Finance Report di Deloitte e ArtTactic e che la settimana precedente Milano sia stata inserita nel prestigioso circuito delle No Buyer’s Premium Online Only Auctions, insieme con Londra, New York, Hong Kong, Ginevra e Parigi.

A piacere nel mondo, infatti, non è solo l’arte del Bel Paese (domani, 16 novembre, l’altro, andrà all’asta anche un altro capolavoro italiano, questa volta “contemporaneo”, “Nero Plastica L.A.” di Alberto Burri, durante la Contemporary Art Evening Auction di Sotheby’s New York) ma è anche il quadro normativo che mano a mano si è delineato come sempre più favorevole ad attrarre collezionisti e investitori stranieri. Numerose sono, infatti, le norme di favore presenti nel nostro ordinamento.

Partendo dalla più recente novità in materia, dopo circa vent’anni di stallo e numerose richieste da parte di collezionisti e professionisti nel mondo dell’arte, sono state finalmente ampliate le maglie del regime di esportazione delle stesse contenuto nel Codice dei Beni Culturali. La c.d. soglia di vetustà delle opere, infatti, è stata portata da 50 a 70 anni ed è stata, inoltre, introdotta una soglia di valore al di sotto della quale le opere sono liberamente esportabili.

Ma le agevolazioni più importanti rimangono quelle in materia tributaria. In particolare, con riferimento alle plusvalenze realizzate dalla vendita di opere d’arte, il nostro ordinamento prevede una normativa favorevole ossia una esclusione da tassazione diretta, seppur in maniera non sempre deterministica e chiara, alla luce della difficile demarcazione tra la figura del “collezionista puro” e quella dello “collezionista-speculatore occasionale”.

Tali norme assumono, poi, un’ulteriore rilevanza a seguito dell’introduzione con la Legge di Bilancio 2017 delle misure per attrarre investimenti e, soprattutto, investitori in Italia. Non è difficile pensare, infatti, ad un “mecenate” che, attratto dalle bellezze artistiche del nostro paese, decida di trasferire la propria residenza e, magari la propria collezione, in Italia e beneficiare della flat tax (imposta sostitutiva IRPEF in misura fissa, omnicomprensiva di tutti i redditi prodotti all’estero, pari ad Euro 100.000).

E non vi è dubbio che tali soggetti possano essere interessati alle opportunità che, in materia di pianificazione successoria e, in generale di estate planning, il nostro ordinamento prevede e disciplina.

Gli investitori trasferiti in Italia così come i collezionisti ivi stanziati, infatti, potrebbero, attraverso la duttilità dello strumento del trust, pianificare in maniera efficiente, non solo ai fini tributari, la trasmissione generazionale di una collezione, evitandone la frammentazione e il depauperamento, ovvero la devoluzione della stessa a fondazioni, musei, istituti e, in generale, a tutti quegli enti che si pongono come obiettivo la valorizzazione e la fruibilità delle opere d’arte.

Ancora molte sono le barriere da abbattere ma appare auspicabile che l’Italia - oltre ad essere la patria dei più celebri artisti e depositaria di un patrimonio artistico sconfinato - possa aspirare anche a divenire luogo di elezione per nuovi mecenati, collezionisti e investitori interessati non solo ad accumulare e ampliare le proprie collezioni ma anche tramandare le stesse in maniera efficiente e porsi come garanti del nostro patrimonio.

 

R&P Legal Art Law Department

Amendments to the Italian Cultural Heritage Code: one small step in the legal framework, one giant leap in the Italian art market

  • 12 August 2017 |
  • Pubblicato in Art Law

According to the “Art Market 2017” (a report on the 2016 global art market issued by Art Economics and released during Art Basel Hong Kong) Italy represents one of the less developed art markets in the world, even though the successes of the Italian Sales at Sotheby’s and Christie’s in London and New York.

Actually, this scenario did not come unexpected. The disadvantageous fiscal system and the obsolete and inconsistent legal framework in force to date weakened the Italian art market charme and made Italy unable to compete with the other characters involved in the worldwide art market. However, starting from the 2nd August 2017, the regime regulating the circulation of cultural property in Italy has been amended by the yearly issued anti-trust law, which modifies the Italian Cultural Heriage Code and aims to simplify and enhance Italian art market’s efficiency as follows:

1. The introduction of a new “time limit”

The previous regulation provided that cultural objects made by artist who are dead and realized more than 50 years ago needed an exportation certificate issued by the administrative authority before they could live the Italian territory. Under the new regime, the mentioned time limit has been extended to 70 years, which implies that cultural objects aged less that 70 years will circulate in an easier way. This new aspect represents an outstanding acceleration for the circulation of Italian art in the global art market: art crafts belonging to Italian artists from the fifties and sixties, such as Alberto Burri, Enrico Castellani, Lucio Fontana e Mimmo Rotella will be able to be freely exported without being subject to strict requirements.

On the other hand, exportation of cultural objects will remain subject to the previous notification to the Ministry of Cultural Affairs (“Mibact”), which remains able to prevent such exportation as well, by declaring the existence of an “outstanding value” for the Italian cultural heritage of the cultural object concerned.

2. The economic value 

Secondly, the new regulation introduces an economic threshold of Euro 13.500, under which cultural objects can be freely exported with a mere selfcertification. On one hand, such economic threshold will enhance the art market efficiency, by simplifying – for instance – custom procedures and export controls.
However, on the other hand, the amount fixed by the amendments is so low that it risks to be totally inapplicable to concrete cases of exportation.

The art law reform provides also the following aspects. Firstly, in the 60 days after the release of the mentioned anti-law, the Mibact will set the criteria to be followed by administrative authorities to impede the exportation of cultural objects, reducing the high discretion that such authorities had to date. Secondly, the Mibact will set the contents of a new document, the “passport” of the cultural object exported, which has been introduced to record the progressive changes of ownership of the art craft concerned and which will be valid for a period of 5 years. In the light of the above-mentioned evaluation, it cannot be affirmed that these amendments will resolve all the weak point of the existing scenario: however, they surely constitute an attempt to promote the development of art and culture and show an increasing interest of the legislator to enhance the competitiveness and the dynamism of the Italian art market on a worldwide level.

Modifica al Codice dei Beni Culturali: un piccolo passo nel mondo legale; un grande salto per l’art market in Italia

  • 12 August 2017 |
  • Pubblicato in Art Law

Secondo “Art Market 2017” (report sul mercato globale dell’arte nel 2016 prodotto da Art Economics e rilasciato in occasione di Art Basel Hong Kong) l’Italia rappresenta uno dei mercati meno sviluppoati e dinamici nel mercato globale dell’arte, nonostante il forte appeal dell’arte contemporanea italiana (basti guardare le ultime Italian Sales di Sotheby’s e Christie’s a Londra e New York).

Non è un mistero, infatti, che la debolezza del nostro mercato sia dovuta, oltre allo sfavorevole regime fiscale, ad una disciplina arcaica, poco organica e inadeguata a trovare spazio in uno scenario sempre più dinamico e globalizzato. Tuttavia, a partire dal 2 agosto 2017, una serie di modifiche hanno interessato il Codice dei Beni Culturali e, in particolare, il regime sulla circolazione delle opere d’arte. Tale modifica, introdotta dalla Legge annuale in materia di concorrenza, rappresenta forse una risposta simbolica ma sicuramente un considerevole punto di inizio, finalizzato a semplificare la circolazione internazionale dei beni culturali. Le novità apportate dalla Legge sono:

1. L’introduzione di una nuova “soglia temporale” 

Fino ad oggi, esportare definitivamente dall’Italia un’opera d’arte, eseguita da un autore scomparso e realizzata più di 50 anni fa, richiedeva il rilascio di un attestato alla libera circolazione da parte degli Uffici Esportazioni delle Soprintendenze competenti. Con le modifiche al codice, si alza a 70 anni il “limite di età” delle opere, al di sotto del quale le stesse possono circolare senza alcun vincolo. Un’accelerazione notevole se si pensa che i lavori di alcuni dei maggiori artisti italiani degli anni 50 e 60, come Alberto Burri, Enrico Castellani, Lucio Fontana e Mimmo Rotella, diventerebbero liberamente esportabili senza autorizzazione preventiva.

Vero è che la libera circolazione rimane limitata dall’obbligo di notificare al Mibact l’intenzione di esportare l’opera e alla possibilità dello stesso Mibact di dichiararne “l’interesse culturale”, bloccandone l’esportazione.

2. La soglia economica

È stata, inoltre, fissata a € 13.500 la soglia di valore al di sotto della quale i beni possono liberamente uscire dal territorio nazionale presentando una semplice autodichiarazione. Se da un lato, una soglia simile avrà come conseguenza positiva la semplificazione delle procedure in dogana, a vantaggio degli operatori professionali o di chiunque voglia vendere un bene culturale, dall’altro, essendo veramente irrisoria (risulta ad oggi la più bassa d’Europa, nda), rischia di essere del tutto inapplicabile ai casi concreti.

Ma la riforma del mercato dell’arte italiano non si limita alle novità esposte. Innanzitutto, è attesa nei 60 giorni successivi all’emanazione della legge, la definizione da parte del MIBACT dei nuovi criteri in forza dei quali l’esportazione dell’opera in questione potrà essere bloccata, la quale inciderà sulla discrezionalità sino ad oggi adottata dalle Soprintendenze nel rilasciare o negare il certificato d’esportazione.
Il Mibact, inoltre, nei 60 giorni successivi l’emanazione della legge, dovrà fissare le caratteristiche di un nuovo strumento introdotto con la stessa, il “passaporto” per i beni culturali, documento di durata quinquennale nel quale registrare passaggi di proprietà ed esportazioni.

Le novità descritte si pongono sulla scia degli ultimi interventi normativi a sostegno dell’arte e della cultura, fortemente richiesti dagli operatori professionali del settore dell’arte (tra cui gallerie, case d’asta, antiquari e mercanti d’arte) e costituiscono la prova de crescente interesse da parte del legislatore non solo al mondo dei beni culturali, ma anche alla concreta necessità di globalizzazione e dinamicità che l’art market nazionale richiede per porsi in competizione con quello globale.

Restiamo in contatto

Ricevi gratuitamente la nostra newsletter.

Il Blog di Riccardo Rossotto

Visita il Blog di Riccardo Rossotto.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy