Call Us +39 011 55.84.111

Marchi storici di interesse nazionale: domande aperte dal 16 aprile

Dopo l’introduzione avvenuta ad aprile 2019 e la definizione dei principali requisiti necessari per l’iscrizione nel registro speciale, il quadro normativo relativo ai “marchi storici” è stato completato dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27/02/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 07/04/2020, che disciplina le modalità di deposito delle istanze.

La domanda di iscrizione al registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale dovrà essere presentata presso l’UIBM – esclusivamente in via telematica – a fronte del pagamento di un’imposta di bollo pari a Euro 15,00.

Leggi tutto...

Marchi storici di interesse nazionale: pubblicato il decreto attuativo

Con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 10/01/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24/02/2020, è stato istituito il logo del “Marchio storico di interesse nazionale” e sono stati chiariti i principali requisiti per l’iscrizione di un marchio nel relativo registro speciale.

La definizione di “marchi storici”, introdotta con il Decreto Crescita nell’aprile del 2019, comprende i “marchi d’impresa registrati per almeno cinquant’anni o per i quali sia davvero possibile dimostrare l’uso continuativo da almeno cinquant’anni, utilizzati per la commercializzazione di prodotti o servizi realizzati in un’impresa produttiva nazionale di eccellenza storicamente collegata al territorio nazionale”.

Leggi tutto...

Marchi+3: nuova edizione del bando del MiSE per le agevolazioni alle PMI volto a favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali

  • 26 February 2018 |
  • Pubblicato in News

Con avviso pubblicato in G.U. del 06/12/2017, il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione e Unioncamere hanno comunicato lo stanziamento di Euro 3.825.000,00 per la nuova edizione del bando Marchi+3 rivolto alle imprese italiane che abbiano depositato una o più domande di registrazione di marchio presso l’EUIPO (marchio UE) o WIPO (marchio internazionale).

Potenziali beneficiarie dell’agevolazione sono le micro, piccole o medie imprese con sede legale e operativa in Italia, iscritte nel Registro delle Imprese e attive, in possesso dei requisiti soggettivi indicati nel bando.

Per poter accedere alle agevolazioni, è necessario che la domanda di registrazione di marchio UE o internazionale sia già stata pubblicata nei rispettivi Bollettini, e che le spese per le quali si chiede il contributo a fondo perduto siano state sostenute – direttamente dalla società richiedente – tra il 01/06/2016 e la data di invio della domanda.

L’impresa può richiedere un’agevolazione per le spese già sostenute per:

  • la progettazione del marchio effettuata da un professionista;
  • l’assistenza per il deposito effettuata da un consulente in proprietà industriale, un avvocato o un centro PATLIB;
  • le ricerche di anteriorità effettuata da un consulente in proprietà industriale, un avvocato o un centro PATLIB;
  • l’assistenza legale in risposta ad opposizioni o rilievi emersi a seguito del deposito della domanda di registrazione;
  • le tasse di deposito per la domanda di registrazione.

È prevista un’agevolazione massima fino all’80% (90% per estensioni relative a Cina e USA) delle spese ammissibili sostenute dall’impresa, nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di spesa indicati nel bando, fino ad un massimo compreso tra Euro 6.000,00 e 8.000,00 per marchio, a seconda del tipo di domanda depositata, e comunque entro il limite di Euro 20.000,00 per ciascuna impresa.

La procedura funzionerà a sportello, seguendo l’ordine cronologico delle domande di agevolazione pervenute dalle imprese richiedenti, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Le domande potranno essere presentate esclusivamente online, prima compilando il form reso disponibile sul sito internet www.marchipiu3.it e successivamente inviando i necessari documenti a mezzo PEC, anche tramite l’assistenza di un professionista, a partire dalle ore 09:00 del 07/03/2018.

Leggi tutto...

Manifestazioni a premio: il nuovo orientamento del MISE

Il Ministero dello Sviluppo Economico (“MISE”) ha recentemente pubblicato sul proprio sito istituzionale le nuove FAQ (“Frequently Asked Question”) in materia di manifestazioni a premio. Tale documento da atto di un netto cambio di orientamento da parte del MISE nell'interpretazione del D.P.R. 430/2001, che risulta finalmente favorevole alla organizzazione di promozioni europee e di quelle sui social network, nonché in linea con i principi del diritto comunitario di reciproco riconoscimento delle normative dei singoli Stati membri e di libera circolazione dei servizi e dei prodotti nel mercato UE.

Tra le principali novità interpretative, segnaliamo, a titolo esemplificativo, (i) la facoltà per le imprese estere aventi sede legale all’interno della UE di promuovere manifestazioni a premio in territorio italiano, applicando a tali manifestazioni la disciplina del proprio Stato di appartenenza, fatta eccezione per la normativa italiana a tutela dei diritti dei consumatori e (ii) l’estensione del concetto di modico valore, volto ad escludere una iniziativa dall’alveo della normativa in materia di manifestazioni a premi, a prodotti e servizi del valore pari o inferiore ad euro 25,82, così come meglio definito nel parere dell’Agenzia delle Entrate del 10.3.2017.

Link alla fonte

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy

Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bologna
R&P Legal
Via D’Azeglio, 19
40123, Bologna - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy