Call Us +39 011 55.84.111

D.Lgs 231: le modifiche previste dal DL 93 del 14 agosto 2013

Il 17 agosto scorso è entrato in vigore il D.L. 93/2013, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere”. Tale decreto (c.d. Decreto “Femminicidio”, in quanto contenente anche norme con l'obiettivo di prevenire il femminicidio e proteggere le vittime di abusi) ha introdotto una nuova serie di reati presuppostI relativi alla responsabilità amministrativa degli enti ex D.Lgs. 231/2001.


A seguito di tale riforma, l’art. 24-bis, comma 1, del D.Lgs. 231/2001  – delitti informatici e trattamento illecito di dati – è stato integrato come segue (in neretto e sottolineate le nuove ipotesi di reato):
“1. In relazione alla commissione dei delitti di cui agli articoli 615-ter, 617-quater, 617-quinquies, 635-bis, 635-ter,635-quater, 635-quinquies e 640-ter, terzo comma del codice penale nonché dei delitti di cui agli artt. 55, comma 9, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 e di cui alla parte III, Titolo III, capo II del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, si applica all’ente la sanzione pecuniaria da cento a cinquecento quote.”

Pertanto, le nuove fattispecie di reato riguardano:
- La frode informatica (art. 640-ter, terzo comma, c.p.) che punisce l’alterazione del funzionamento di un sistema informatico o telematico, aggravato se il fatto è commesso con sostituzione dell’identità digitale. Scopo dell'intervento normativo è, infatti, anche quello di implementare la tutela dell'identità digitale al fine di aumentare la fiducia dei cittadini nell'utilizzazione dei servizi on-line e porre un argine al fenomeno delle frodi realizzate (soprattutto nel settore del credito al consumo) mediante il furto di identità. Le nuove norme puniscono, dunque, più gravemente le frodi realizzate mediante l'accesso abusivo al sistema informatico e l'indebito utilizzo dell'identità digitale altrui, prevedendo in tali casi la pena della reclusione da due a sei anni (anziché quella da 6 mesi a 3 anni) e una multa da 600 fino a 3.000 euro.
- L’indebito utilizzo di carte di credito o di pagamento (art. 55, comma 9, del D.Lgs. 231/2007) che punisce chi utilizza indebitamente o falsifica o altera carte di credito o di pagamento o qualsiasi altro documento analogo che abiliti al prelievo di denaro contante.
- I delitti (ma non le contravvenzioni) in materia di violazione della privacy previsti dal D.Lgs. 196/2003 - artt. 167, 168 e 170) relativi: al trattamento illecito di dati; alla falsità nelle dichiarazioni e notificazioni al Garante; alle misure di sicurezza dei dati personali oggetti di trattamento; all’inosservanza dei provvedimenti adottati dal Garante. Particolare attenzione dovrà quindi prestarsi ai provvedimenti generali del Garante in tema di trattamento dei dati del lavoratore. A livello pratico, sarà importante prevedere un corretto assetto organizzativo e gestionale in ordine al trattamento dei dati personali, con particolare riferimento alla designazione del responsabile e dell’incaricato del trattamento dati. Conseguentemente, potrebbe essere utile già da ora (ri)prevedere l’obbligo di predisporre ed aggiornare il Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS) – abolito dal decreto legge n. 5 del 9 febbraio 2012 (noto come “Semplifica Italia”) – riorganizzando un Sistema di Gestione per la Sicurezza dei Dati (SGSD).

Da notare che la novità legislativa sopracitata è attualmente al vaglio delle Camere parlamentari, che dovranno pronunciarsi in merito alla conversione del D.L. 93 del 14 agosto 2013 entro la data perentoria del 14 ottobre p.v., pena la decadenza della riforma con efficacia ex tunc.

agostini
Socio
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
decarlo
Socio
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
depalma
Socio
RomaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
egitto
Socio
TorinoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
lodigiani1
Socio
RomaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
morretta
Socio
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
perugini
Socio
RomaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
rossotto
Socio
TorinoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sinelli-rolando
Socio
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
togliatto
Socio
TorinoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
bonomo
Collaboratore
RomaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
brandoli
Collaboratore
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cataldi
Collaboratore
RomaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
giordano
Collaboratore
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
giovine
Collaboratore
TorinoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
maggia
Collaboratore
TorinoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mangili
Collaboratore
BergamoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mosca
Collaboratore
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
paesan
Collaboratore
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
rappa
Collaboratore
MilanoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy