Call Us +39 011 55.84.111

Gravi illeciti professionali: aggiornate le linee guida ANAC

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha aggiornato le Linee guida di attuazione del Codice dei contratti pubblici recanti «Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice». In sede di aggiornamento l’Autorità ha tenuto conto delle modifiche normative apportate dal decreto correttivo del Codice dei contratti pubblici, nonché delle osservazioni e richieste di chiarimenti pervenute dalle Stazioni Appaltanti e dagli operatori economici.

In particolare, l’esigenza di intervenire sul testo delle Linee guida è sorta in esito alla modifica del comma 10 dell’art. 80 del Codice, che integra la prima parte della norma specificando che «Se la sentenza di condanna definitiva non fissa la durata della pena accessoria della incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione, ovvero non sia intervenuta riabilitazione, tale durata è pari a cinque anni salvo che la pena principale sia di durata inferiore e, in tale caso è pari alla durata della pena principale e a tre anni, decorrenti dalla data del suo accertamento definitivo, nei casi di cui ai commi 4 e 5 ove non sia intervenuta sentenza di condanna».

Leggi tutto...

Servizi e forniture infungibili, le linee Guida dell’ANAC

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha pubblicato le linee guida n. 8 aventi ad oggetto il “Ricorso a procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili”. L’ANAC ha osservato un esteso ricorso a tale procedure derogatorie rispetto alle ordinarie procedure previste dal Codice dei contratti; ciò soprattutto in settori quali quello sanitario, informatico e della manutenzione e dell’acquisto di materiali di consumo per determinate forniture. L’Autorità ha indicato le modalità da seguire per accertare l’effettiva infungibilità di un bene o di un servizio, gli accorgimenti che le stazioni appaltanti devono adottare per evitare di trovarsi in situazioni in cui le decisioni di acquisto in un certo momento vincolino le decisioni future (fenomeno c.d. del lock-in), le condizioni che devono verificarsi affinché si possa legittimamente ricorrere alle procedure suddette.

Link alla fonte

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti: le Linee Guida sulle cause di esclusione

Pubblicate le Linee Guida di attuazione del nuovo codice degli appalti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), recanti «Indicazione dei mezzi di prova adeguati e delle carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto che possano considerarsi significative per la dimostrazione delle circostanze di esclusione di cui all’art. 80, comma 5, lett. c) del Codice».

Il provvedimento approvato dall’ANAC chiarisce che il verificarsi delle fattispecie esemplificative individuate nelle Linee guida non dà luogo all’esclusione automatica del concorrente, ma comporta l’obbligo della Stazione Appaltante di procedere alle valutazioni di competenza in ordine alla rilevanza ostativa degli specifici comportamenti, da effettuarsi nell’esercizio del potere discrezionale alla stessa riconosciuto.

Link alla fonte

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti, approvate le Linee Guida su contratti sottosoglia, indagini di mercato ed elenchi operatori

Pubblicate le Linee Guida di attuazione del nuovo codice degli appalti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”. Il provvedimento approvato dall’ANAC è stato redatto ai sensi dell’art. 36, comma 7, del nuovo codice degli appalti pubblici, che affida all’Autorità la definizione delle modalità di dettaglio per supportare le stazioni appaltanti nelle attività relative ai contratti di importo inferiore alla soglia di rilevanza europea e migliorare la qualità delle procedure, delle indagini di mercato nonché la formazione e gestione degli elenchi degli operatori economici.

Link alla fonte

 

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti, le indicazioni dell’ANAC sull’art. 80

Pubblicato il Comunicato del Presidente dell’ANAC del 26 ottobre  2016, che fornisce indicazioni alle Stazioni Appaltanti e agli Operatori  Economici sulla definizione dell’ambito soggettivo dell’art. 80 del d.lgs.  50/2016 e sullo svolgimento delle verifiche sulle dichiarazioni sostitutive  rese dai concorrenti ai sensi del d.p.r. 445/2000 mediante utilizzo del modello  di DGUE.

 In particolare i temi trattati sono i seguenti: 

  • l’ambito soggettivo di applicazione del motivo di esclusione attinente all’assenza di condanne penali (art. 80, commi 1 e 3);
  • l’ambito soggettivo del motivo di esclusione attinente alla presenza di cause di decadenza, sospensione e divieto derivanti da misure di prevenzione o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all’art. 84 del D.lgs. n. 159/2011 (art. 80, commi 2);
  • le modalità di dichiarazione;
  • la verifica delle dichiarazioni sull’assenza dei motivi di esclusione e sulla presenza delle condizioni di partecipazione.

 Link alla fonte

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti: il regolamento ANAC sul precontenzioso

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19 ottobre 2016 il nuovo Regolamento per il rilascio dei pareri di precontenzioso previsto dall’art. 211 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.
Il Regolamento, predisposto dall’ANAC, entra in vigore il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta.
Poiché a seguito della disciplina dell’istituto del precontenzioso introdotta dal nuovo Codice l’iter procedimentale per il rilascio dei pareri ha subito significative modifiche, si è reso necessario precisare, con un Comunicato del Presidente dell’ANAC, le modalità di trattazione delle istanze pregresse.

Link alla fonte  

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti, approvate le linee guida sull’offerta economicamente più vantaggiosa

Pubblicato il testo definitivo delle Linee Guida n. 2 di attuazione del nuovo codice degli appalti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), recanti “Offerta economicamente più vantaggiosa” (OEPV).

Il provvedimento approvato dall’ANAC fornisce indicazioni operative per il calcolo dell’OEPV, soprattutto per quanto concerne la scelta del criterio di attribuzione dei punteggi per i diversi elementi qualitativi e quantitativi che compongono l’offerta e la successiva aggregazione dei punteggi.

Link alla fonte

Leggi tutto...

Nuovo Codice Appalti, approvate le prime linee guida sui servizi di architettura e ingegneria

Pubblicato il 21 settembre 2016 il testo definitivo delle Linee Guida n. 1 di attuazione del  nuovo codice degli appalti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50), recanti  “Indirizzi generali   sull’affidamento dei servizi attinenti  all’architettura e all’ingegneria”.

Il provvedimento approvato dall’ANAC delinea l’inquadramento normativo e i principi generali rilevanti in materia e detta altresì le indicazioni operative e le modalità per l’affidamento dei servizi citati.

 

 

Link alla fonte

Leggi tutto...

Riforma della P.A.: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto sulla Dirigenza Sanitaria

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 3 settembre 2016 il decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171, recante “Attuazione della delega di cui all’articolo 11, comma 1, lettera p), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di dirigenza sanitaria”.

 Il decreto, che sarà in vigore dal 18 settembre 2016, detta specifici criteri per la nomina dei direttori generali degli enti del Servizio sanitario nazionale.

Viene prevista l’istituzione, presso il Ministero della Salute, di un elenco nazionale dei soggetti idonei, aggiornato con cadenza biennale e valido per quattro anni, dal quale le Regioni nomineranno i direttori generali.

La verifica sull’effettivo raggiungimento degli obiettivi di salute e di funzionamento dei servizi definiti nel quadro della programmazione regionale scatterà dopo 2 anni dalla nomina di ciascun direttore generale. In caso di esito negativo il direttore decadrà dall’incarico.

Gli altri dirigenti sanitari (direttore amministrativo, direttore sanitario e, ove previsto, il direttore dei servizi socio sanitari) saranno nominati dal direttore generale sulla base di elenchi di idonei redatti dalle regioni, ferma restando la possibilità di attingere anche dagli elenchi di altre regioni.

Tali disposizioni si applicano anche alle aziende ospedaliero universitarie, ferma restando per la nomina del direttore generale l’intesa della regione con il rettore.

Link alla fonte

 

Leggi tutto...

Piano Nazionale Anticorruzione, il testo definitivo dell’ANAC

Pubblicato il 4 agosto 2016 il testo definitivo del primo Piano Nazionale Anticorruzione adottato dall’ANAC a seguito della riforma del d.l. 90/2014.

Il Piano costituisce un atto di indirizzo per le amministrazioni chiamate ora ad adottare o ad aggiornare concrete e effettive misure di prevenzione di fenomeni corruttivi.

Al documento è allegata la Relazione AIR e le osservazioni pervenute a seguito della consultazione pubblica.

Link alla fonte

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy