Call Us +39 011 55.84.111

Nuova Sabatini: al via le agevolazioni per gli investimenti digitali

Dal 1° marzo 2017 le imprese che investiranno in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti potranno presentare domanda di agevolazione per usufruire del contributo maggiorato, calcolato su un tasso di interesse annuo del 3,575%. L’obiettivo è incentivare la manifattura digitale e incrementare l’innovazione e l’efficienza del sistema imprenditoriale, anche tramite l’innovazione di processo e di prodotto. Lo rende noto una circolare attuativa del Ministero dello Sviluppo economico, pubblicata nella sezione "Nuova Sabatini".

Link alla fonte 1                                        Link alla fonte 2                                   Link alla fonte 3

Leggi tutto...

Entra in vigore il Regolamento Sottoprodotti

Entrerà in vigore il 2 marzo 2017 il “Regolamento recante criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti”, emanato dal Ministero dell’Ambiente con Decreto del 13 ottobre 2016, n. 264.

Al fine di favorire il riutilizzo dei residui di produzione, il Regolamento prevede alcune modalità con cui il detentore possa fornire la dimostrazione della sussistenza dei requisiti necessari per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti e non come rifiuti.

Il Regolamento prevede inoltre che produttori ed utilizzatori di sottoprodotti possano iscriversi in un apposito elenco istituito presso le Camere di commercio per favorire la cessione e lo scambio di sottoprodotti.

Link alla fonte

 

Leggi tutto...

Trattamento dei rifiuti e smaltimento in discarica: le Linee Guida ISPRA

In attuazione dell’art. 48 della L. 221/2015, “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali“, sono state pubblicate dall’ISPRA le Linee Guida relative ai criteri tecnici per stabilire quando non è necessario il trattamento dei rifiuti ai fini dello smaltimento in discarica. Le Linee Guida individuano i criteri da applicare per stabilire la necessità o meno del pretrattamento delle diverse tipologie di rifiuti e quelli relativi ai rifiuti non riconducibili alle specifiche categorie  individuate, per i quali la valutazione va compiuta caso per caso.

Link alla fonte

Leggi tutto...

Nuovamente differito l’avvio del SISTRI

Il Decreto Legge 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. “Milleproroghe”) ha disposto una nuova proroga dell’avvio del sistema SISTRI fino al subentro del nuovo concessionario del servizio e comunque fino al 31 dicembre 2017. Resteranno in vigore gli adempimenti e gli obblighi relativi alla tracciabilità dei rifiuti previsti dal D.lgs. 152 del 2006 nel testo precedente le modifiche apportate nel 2010 nonché la riduzione al 50% delle sanzioni relative all’omessa iscrizione al sistema ed al pagamento del relativo contributo.

Leggi tutto...

Compromissione e deterioramento nel reato di inquinamento ambientale (452-bis c.p.)

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 46170 depositata lo scorso 3 novembre, ha tracciato i punti salienti della disposizione incriminatrice di cui all’art. 452-bis cod. pen., introdotta con la Legge 22 maggio 2015 n. 68. Nel disporre il rinvio, la Corte ha stabilito che la “compromissione” o il “deterioramento” si identificano in una alterazione incisiva, rilevante e quantitativamente apprezzabile della originaria consistenza della matrice ambientale o dell’ecosistema. Più in particolare, nel caso di “compromissione”, si tratta di una condizione di squilibrio “funzionale”, incidente sui “processi naturali correlati alla specificità della matrice ambientale o dell’ecosistema”; nel caso del “deterioramento”, invece, di una situazione di squilibrio “strutturale”, contraddistinta da “un decadimento di stato o di qualità di questi ultimi”.

Leggi tutto...

Contributi per interventi di sviluppo tecnologico nella gestione dei RAEE

È entrato in vigore il 27 agosto 2016 il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 25 luglio 2016 che introduce misure volte a “promuovere lo sviluppo di nuove tecnologie per il trattamento e il riciclaggio dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche”.

Il Decreto prevede l’attribuzione di contributi a soggetti pubblici e privati che attivino interventi orientati, tra l’altro, alla massimizzazione della quantità di materiale recuperabile, all’ottimizzazione del consumo energetico e dei processi di trattamento, alla riduzione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Leggi tutto...

Nuovo Regolamento SISTRI

E’ entrato in vigore in data 8 giugno 2016 il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare n. 78/2016, recante le nuove "Disposizioni relative al funzionamento e ottimizzazione del sistema di tracciabilità dei rifiuti", provvedimento abrogativo e sostitutivo del regime precedente.

Il provvedimento introduce meccanismi di razionalizzazione della procedura attraverso una semplificazione burocratica ed informatica. Esso rimette peraltro ad emanandi decreti la definizione delle procedure operative necessarie per l'accesso al sistema, l'inserimento e la trasmissione dei dati, nonché quelle da applicare nei casi in cui si richiedano disposizioni differenziate o specifiche.

I contributi annuali per il funzionamento del Sistri restano invariati, pur essendo prevista una riduzione per i soggetti che aderiscono al sistema su base volontaria, anch’essa però rinviata a futuri decreti ministeriali.

Leggi tutto...

Pubblicati i DM sui criteri minimi ambientali negli appalti e sui punteggi premianti per l’affidamento dei servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli edifici della pubblica amministrazione

Pubblicato sulla GU Serie Generale n. 131 del 7 giugno 2016  il decreto ministeriale 24 maggio 2016 sui criteri minimi ambientali negli appalti pubblici.

Integrando le previsioni oggi in vigore, il decreto prevede un aumento progressivo, nel periodo 1° gennaio 2017 - 1° gennaio 2020, della percentuale del 50% del valore a base d’asta, a cui è obbligatorio applicare le specifiche tecniche e le clausole contrattuali dei criteri ambientali minimi.

Questi gli ambiti contemplati: a) servizi di pulizia, anche laddove resi in appalti di global service, e forniture di prodotti per l’igiene; b) servizi di gestione del verde pubblico e forniture di ammendanti, piante ornamentali e impianti di irrigazione; c) servizi di gestione dei rifiuti urbani; d) forniture di articoli di arredo urbano; e) forniture di carta in risme e carta grafica.

Con un coevo decreto ministeriale sono stati inoltre previsti punteggi premiali per l’utilizzo, nell’ambito della progettazione, costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli edifici della pubblica amministrazione e della fornitura di articoli per l’arredo urbano, di beni derivanti da materiali post consumo riciclati, dal recupero degli scarti e da materiali ottenuti dal disassemblaggio dei prodotti complessi.

Leggi tutto...

Schema del nuovo Regolamento in materia di SISTRI

È in via di definizione lo schema del nuovo Regolamento recante l’istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti - cd. "TU Sistri".

Il provvedimento, pur conservando la struttura del DM 52/2011, introduce meccanismi di razionalizzazione della procedura attraverso una semplificazione burocratica ed informatica.

Sarà inoltre prevista la riduzione del contributo per i soggetti aderenti in via volontaria al nuovo sistema.

Leggi tutto...

Procedimento amministrativo e smaltimento rifiuti

Con sentenza del 1 aprile 2016, n. 1301, Il Consiglio di Stato, sez. IV, ha dichiarato l’illegittimità di un’ordinanza di rimozione di rifiuti abbandonati non preceduta dalla comunicazione di avvio del procedimento.

Ribadendo l’orientamento espresso in proprie precedenti pronunce, il Collegio ha rilevato come la preventiva, formale, comunicazione dell'avvio del procedimento costituisca un adempimento indispensabile al fine dell'effettiva instaurazione di un contraddittorio procedimentale con gli interessati, la cui assenza inficia la legittimità dell’atto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy