Call Us +39 011 55.84.111

Vincenzo D'Antoni

Vincenzo D'Antoni

Si occupa di diritto societario e dei mercati finanziari.

Website URL: http://www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-collaboratori/182-vincenzo-d-antoni.html

Nota Banca d’Italia (n. 10): novità in materia di cartolarizzazione dei crediti

Una nuova Nota di stabilità finanziaria e vigilanza, la n. 10, è stata pubblicata da Banca d’Italia sulle recenti modifiche apportate alla legge 130/1999 in tema di cartolarizzazione dei crediti dalla legge di conversione del D.L. 50/2017, con la quale si introducono importanti novità nella disciplina della cartolarizzazione dei crediti.

Le modifiche, con l’obiettivo di facilitare la cessione di crediti deteriorati (Non-Performing Loans) da parte degli istituti di credito italiani, ampliano le possibilità operative dei veicoli di cartolarizzazione, consentendo loro la concessione di nuova finanza ai debitori ceduti, l’acquisizione di partecipazioni derivanti dalla conversione degli NPL cartolarizzati, l’acquisizione e la gestione di immobili (o beni di altro tipo) a garanzia degli NPL cartolarizzati.

Incubatori certificati di start up innovative: nuovi requisiti per l’identificazione

  • 23 January 2017 |
  • Published in Startup

Il 20.1.2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Ministero dello sviluppo economico 22.12.2016 in revisione del precedente decreto datato 22.2.2013 relativo ai requisiti per l’identificazione degli incubatori certificati di start up innovative, ex art. 25 del decreto-legge 18.10.2012, n. 179. Il presente decreto è entrato in vigore il 21.1.2017, mentre il precedente  decreto del Ministro dello sviluppo economico del 22.2.2013 ha cessato di avere efficacia.

Oggi le società già iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese devono quindi depositare, a pena di decadenza, nei modi e nei tempi previsti dall’art. 25, c. 15, del decreto, la dichiarazione annuale di mantenimento dei requisiti in conformità ai parametri stabiliti dall’allegato al provvedimento.

R&P Legal & JMAC Europe announce their joint initiative

  • 20 October 2016 |
  • Published in News

R&P Legal officially signed an agreement with JMAC, a management consulting firm, part of the Japan Management Association (JMA), whose international network consists of more than 2.500 Japanese companies worldwide. JMAC, through its headquarters in Asia and Europe and with more than 30 years of experience, is seen as a leading player in the market.

JMAC and R&P are proactively committed to creating business matching opportunities for the Mid-Caps and to supporting them in extraordinary corporate transactions from and towards the Far East, offering legal and consulting assistance.

The market’s reply was immediate: the joint team of professionals is already working on a first mandate, obtained by a relevant Japanese multinational manufacturing corporation for the acquisition of an Italian leading company.

For further information please email to This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

R&P法律事務所は、世界中に2,500を超える日本企業を顧客に抱え、豊富な海外ネットワークを持つ、一般社団法人日本能率協会(JMA)グループの一つである株式会社日本能率協会コンサルティング(JMAC)と正式に協定を結びました。JMACはアジアとヨーロッパに本社を置き、30年以上に渡り経営コンサルティングのリーディング・プレーヤーとして知られています。

JMACとR&Pは、中規模企業間のビジネス・マッチングの機会を生み出し、法的なサポートとコンサルティング・サービスを提供しながら、日本発、また日本に向けての、発展的な企業間取引を積極的に促進致します。

この各分野のプロフェッショナルによるジョイント・チームに対するマーケットからの反応は素早く、このチームはすでに、業界最大手の日本の多国籍製造企業による、イタリア企業の買収という最初の案件を手掛けています。

詳細に関するお問合せ先 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

R&P Legal & JMAC Europe annunciano una iniziativa di impresa congiunta

  • 20 October 2016 |
  • Published in News

R&P Legal ha siglato ufficialmente l’accordo con JMAC, società di management consulting parte del gruppo JMA (Japan Management Association), il cui network internazionale conta oltre 2.500 aziende giapponesi in tutto il mondo. JMAC, attraverso le sue sedi in Asia e in Europa e con più di 30 anni di esperienza è un’azienda leader nel mercato.

JMAC e R&P sono attivamente impegnate nella creazione di opportunità di business matching per le PMI e nel supporto ad operazioni straordinarie da e verso l’estremo oriente, fornendo la necessaria assistenza legale e consulenziale.

La risposta del mercato è stata immediata: il team combinato di professionisti sta già lavorando su un primo mandato, ricevuto da un’ importante multinazionale giapponese nel settore manifatturiero per l’acquisizione di un’eccellenza italiana.

Per ulteriori informazioni scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Mediazione civile e commerciale: Report 2016 della Commissione Europea

La Commissione Europea ha pubblicato un Report sull’attuazione della Direttiva 2008/52/CE, prevista allo scopo di favorire l’accesso ai sistemi alternativi di risoluzione delle controversie (Alternative Dispute Resolution Systems o ADR) e di promuovere la composizione amichevole delle controversie attraverso il ricorso alla mediazione.

Il Report evidenzia come la Direttiva abbia creato valore aggiunto per l’Unione Europea e come l’entità di tale impatto positivo sia diversificato in relazione al livello preesistente dei sistemi di mediazione nazionali.

Si evidenzia inoltre che 4 Stati Membri, basandosi sulla predetta Direttiva,  hanno strutturato per la prima volta dei sistemi di mediazione nazionali.

La Legge europea 2015-2016 in Gazzetta Ufficiale

  • 14 July 2016 |
  • Published in News

E’ stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 158 del 8 luglio 2016 la Legge n. 122 del 7 luglio 2016, recante disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea (la c.d. Legge europea 2015-2016).

Diverse sono le materie per cui vengono dettate disposizioni, tra le quali la libera circolazione delle merci; la libera prestazione dei servizi e libertà di stabilimento; giustizia e sicurezza; trasporti; fiscalità, dogane e aiuti di Stato; occupazione; tutela dell’ambiente ed energia.

Modalità di costituzione di Srl startup innovative mediante firma digitale, in vigore dal 20 luglio

  • 05 July 2016 |
  • Published in Startup

In data 1.7.2016 il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha pubblicato il decreto direttoriale per l’approvazione delle specifiche tecniche per la redazione del modello standard di atto costitutivo e di statuto delle startup innovative in forma di società a responsabilità limitata, ex decreto ministeriale 17.2.2016.

E’ stata contestualmente pubblicata altresì la Circolare 3691/C del 1.7.2016, recante le disposizioni applicative del decreto ministeriale 17.2.2016 e del decreto direttoriale 1.7.2016 citato.

Il nuovo regime entrerà in vigore a partire dal 20.7.2016.

Da tale data, quindi, gli atti costitutivi e gli statuti delle società a responsabilità limitata startup innovative potranno essere redatti e sottoscritti con firma digitale secondo le modalità previste dall'articolo 24 del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7.3.2005.

Patent Box: dal 31 dicembre 2015 decorrerà il termine di 150 giorni per la presentazione della documentazione integrativa

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, con Provvedimento del 27.6.2016, Prot. n. 101754/2016, ha disposto che il termine di 150 giorni entro cui può essere presentata o integrata la documentazione di cui ai punti 3, 4 e 5 del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 1.12.2015, Prot. 2015/154278 recante disposizioni concernenti l’accesso alla procedura di accordo preventivo connessa all’utilizzo di beni immateriali ai sensi dell’articolo 1, commi da 37 a 45, della legge 23.12.2014, n. 190, decorre dal 31.12.2015, limitatamente alle istanze presentate dalla data di pubblicazione del provvedimento e fino al 31.12.2015. La predetta data fissa è stata individuata al fine di non pregiudicare l’accesso alla procedura di accordo preventivo a quei contribuenti che, in buona fede, hanno inviato la documentazione integrativa sulla base di un interpretazione erronea dei termini previsti dai provvedimenti rilevanti.

Relazione sull’attività dell’Arbitro Bancario e Finanziario (ABF) relativa al 2015

E’ stata presentata oggi la Relazione che illustra l’attività svolta dall’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) nel corso del 2015 - sistema stragiudiziale di risoluzione delle controversie tra clienti e intermediari bancari e finanziari istituito ai sensi dell’art. 128-bis del D.lgs. 385/1993 (TUB).

Si segnala che i volumi di attività dell’ABF, ormai giungo al sesto anno di funzionamento, continuano a registrare una crescita significativa: nel 2015 sono stati presentati 13.575 ricorsi, il 21 per cento in più rispetto all’anno precedente.

Si segnala inoltre che nel primo quadrimestre del 2016 i ricorsi registrati sono aumentati del 56 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015; in media, ogni mese sono pervenuti all’ABF oltre 1.600 ricorsi.

Patent box: per le imprese con ricavi inferiori a 300 milioni di euro la competenza passa alle Direzioni Regionali

Con Provvedimento Prot. n. 67014 del 6 maggio 2016 l’Agenzia delle Entrate ha confermato la competenza dell’Ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali della Direzione Centrale Accertamento sulla gestione delle istanze di accesso alla procedura di accordo preventivo connessa all’utilizzo di beni immateriali disciplinate con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 1° dicembre 2015, presentate dalle imprese con un volume d’affari o ricavi pari o superiori a 300 milioni di euro, a prescindere dal domicilio fiscale, stabilendo invece che, alle Direzioni Regionali ed alle Direzioni Provinciali di Trento e di Bolzano, passa la competenza per le istanze presentate dalle imprese con un volume d’affari o ricavi inferiori a 300 milioni di euro.

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy