Call Us +39 011 55.84.111

Daniele Merighetti

Daniele Merighetti

Svolge prevalentemente attività di assistenza stragiudiziale e giudiziale nell’ambito delle materie di diritto civile, con particolare riferimento alla responsabilità contrattuale, alle locazioni ed alla tutela del consumatore.

Website URL: http://www.replegal.it/it/professionisti/cerca-i-professionisti/206-daniele-merighetti.html

Ecco come si calcola il danno da incapacità lavorativa

La terza sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 4557 del 15 febbraio 2019, ha stabilito che quando agli effetti del risarcimento si debba considerare l’incidenza dell’inabilità temporanea o dell’invalidità permanente riportata dopo un sinistro stradale su un reddito di lavoro comunque qualificabile, tale reddito si determina, per il lavoro dipendente, sulla base del reddito da lavoro maggiorato dei redditi esenti e delle detrazioni di legge e, per il lavoro autonomo, sulla base del reddito netto risultante più elevato tra quelli dichiarati dal danneggiato ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche degli ultimi tre anni.

Il termine di un anno per l’azione di garanzia contro l’appaltatore scatta dal momento in cui il venditore conosce i difetti e le loro cause

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 594 del 14 gennaio 2019, ha stabilito che il termine di un anno per la denunzia dei gravi difetti della costruzione di un immobile, a pena di decadenza dall’azione di responsabilità contro l’appaltatore, decorre dal giorno in cui il committente consegua una sicura conoscenza dei difetti e delle loro cause, e che, pertanto, tale termine può essere postergato all’esito degli accertamenti tecnici necessari a comprendere la gravità dei vizi medesimi.

Il bar deve pagare il canone al condominio se utilizza l’area comune per sedie e tavolini

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 32769 del 19 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi legittima, da parte del condominio, l’imposizione del pagamento annuale di una somma a carico del proprietario esclusivo per la fruizione degli spazi comuni del suo esercizio commerciale.

La convenzione Card consente all’assicurazione del danneggiato di rappresentare quella del responsabile del sinistro

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31965 del 11 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi ammissibile, nella controversia scaturita dal sinistro stradale, la costituzione in giudizio dell’assicurazione del danneggiato come rappresentante volontaria dell’assicuratore del responsabile civile in base alla convenzione Card, ossia la convenzione tra assicuratori per il risarcimento diretto.

Danno da perdita di credito risarcibile anche se determinato da fatto colposo

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31536 del 6 dicembre 2018, ha stabilito che l’illecito civile extracontrattuale, che abbia avuto come effetto la lesione di un diritto di credito, obbliga l’autore del fatto al risarcimento del danno, a nulla rilevando che il danno medesimo sia stato causato da colpa o da dolo.

Risarcimento solo se il paziente prova che non si sarebbe operato se avesse conosciuto i veri rischi

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 31234 del 4 dicembre 2018, ha stabilito che ove il paziente, sul presupposto che l’atto medico sia stato compiuto senza un consenso consapevolmente prestato, richieda un risarcimento del danno da lesione alla salute, determinato dalle non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente eseguito secundum legem artis, egli deve allegare e dimostrare che avrebbe rifiutato quel determinato intervento se fosse stato adeguatamente informato.

L’ex amministratore può citare in giudizio sia il condominio che i singoli condomini morosi

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 27363 del 29 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di somme di denaro anticipate, la natura parziaria dell’obbligazione dei condomini non limita la rappresentanza processuale dell’ex amministratore del condominio, il quale può indifferentemente evocare in giudizio i singoli condomini morosi oppure il condominio in persona dell’amministratore pro tempore.

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy