Call Us +39 011 55.84.111

Italy – New article 44 of Legislative Decree no. 76/2020 – provisions on share capital increase in S.p.A. and S.r.l. companies

di Marco Gardino e Pierluigi Tusino

As part of the process of strengthening the equity of Italian companies and to fight the effects of Covid-19 undertaken with the “Decreto Rilancio” (Legislative Decree no. 34/2020), the legislator recently introduced important provisions. Article 44 of Legislative Decree no. 76/2020 (the so-called “Decreto Semplificazioni”, converted with amendments into Law no. 120/2020) introduced significant changes to the provisions of the Italian Civil Code relating to the share capital increases of Italian joint-stock companies (S.p.A.) and limited liability companies (S.r.l.).

As a preliminary comment, it is worth noting that the provisions of the Decreto Semplificazioni must be read in coordination with those set forth in art. 26 of the Decreto Rilancio, aimed at strengthening the equity of medium-sized companies (i.e. companies with revenues between Euro 5 and 50 million) through the granting of a tax credit for new share capital contributions.

The modifications introduced by the aforementioned article 44 of the Decreto Semplificazioni may be divided in temporary modifications and permanent amendments to the Italian Civil Code.

Read more...

Accesso al Fondo di garanzia per gli enti non commerciali

Tra le novità introdotte dal D.L. 14 agosto 2020, si segnala l’articolo 64 relativo alle risorse del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese che non dispongono di sufficienti garanzie per accedere al credito.

In particolare, il provvedimento prevede come fino al 31 dicembre 2020 e fino a un importo massimo di 100 milioni, per finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari, anche tutti gli enti non commerciali – ovvero associazioni, fondazioni, etc. – possano accedere a tale misura, a condizione che la loro attività sia stata danneggiata dall'emergenza COVID-19.

Read more...

Le misure sul trasporto aereo passeggeri introdotte dal Decreto Rilancio

di Anna Masutti e Francesco Mascolo

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge n. 77/2020 sono divenute definitive le misure introdotte nel settore del trasporto aereo dagli artt. 198, 202 e 203 del Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020 (c.d. Decreto Rilancio).

Nel dettaglio, l’art. 198 prevede l’istituzione di un Fondo di 130 milioni di euro in favore delle compagnie nazionali, titolari di licenza per il trasporto aereo passeggeri rilasciata dall’ENAC, che impiegano aeromobili con una capacità superiore a 19 posti.

Il Fondo è dedicato ai vettori aerei con sede in Italia, con conseguente esclusione di tutte le compagnie estere che operano sul territorio nazionale.

Read more...

ONU: le donne come leader e decision maker per il post Covid-19

di Natalia Bagnato e Federico Longo

Il 9 aprile scorso l’ONU ha presentato un interessante report lanciando un allarme globale in tema di equità di genere. La pandemia in atto sta mettendo in pericolo anni di progressi sociali ed è pertanto necessario, come espressamente dichiarato dal segretario generale António Guterres, che tutti i Governi mettano le donne al centro delle loro strategie per la ripresa, promuovendole come leader e decision maker, al fine di combattere le disuguaglianze e approcciare le sfide presenti e future con in un’ottica diversa.

Il report dell’ONU sottolinea la necessità, oggi più che mai, di adottare politiche sociali che garantiscano e promuovano la condizione delle donne. È ormai pacifico, infatti, che l’attuale pagina socio-economica mondiale debba essere riscritta in seguito agli stravolgimenti causati dalla pandemia, e che ogni singolo Stato dovrà porsi degli obiettivi e garantire delle priorità nella programmazione politica post Covid19. Tra tali obiettivi e priorità tutti gli Stati, come ribadito dalle Nazioni Unite, dovranno puntare alla riduzione di quel “gender gap” che si riscontra oggi più che mai in ambito lavorativo e, prima ancora, sociale.

Read more...

WEBINAR "Compliance e sistema 231 in tempo di Covid-19: prassi applicative ed esperienze di settore"

  • 16 June 2020 |
  • Published in News

Gli avvocati Piero Magri e Alessandro Racano, partner del dipartimento penale dello studio, dopo aver scritto il capitolo dedicato al settore industriale, parteciperanno al webinar di presentazione del manuale Compliance 231, edito dal gruppo 24 ore e curato dall’of counsel dello studio, Giuseppe Vaciago, insieme al prof. Luca Luparia.

Link alla fonte

Read more...

Emergenza Covid-19: novità anche per il mondo del non profit

di Giuseppe Taffari e Daria Pastorizia

Il DECRETO “CURA ITALIA”

D.L. 17 marzo 2020, n. 18, conv. con mod. in L. 24 aprile 2020, n. 27

 

a) Disposizioni in materia di Terzo settore (art. 35)

Ai sensi dei commi 1 e 2 dell’articolo, relativamente ad Onlus, OdV, APS e imprese sociali, le modifiche volte all’adeguamento degli statuti in conformità con le disposizioni inderogabili previste dal codice del Terzo settore e dal d.lgs. 112/2017, sono state nuovamente prorogate. Il termine ultimo entro il quale è consentito effettuare tali modifiche usufruendo delle modalità e maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria è stato infatti spostato dal 30 giugno 2020 al 31 ottobre 2020.

Si ha, pertanto, un ennesimo slittamento del termine, il terzo dall’entrata in vigore dei Decreti sopra menzionati, che fornisce, agli enti che non vi avessero ancora provveduto, una nuova finestra temporale per usufruire delle modalità agevolate previste per gli aggiornamenti dello statuto.

Read more...

L’emergenza Covid-19 non blocca l’escussione di una garanzia a prima richiesta

Con una recente sentenza (7 maggio 2020) il Tribunale di Bologna ha respinto un ricorso cautelare presentato per bloccare l’escussione di una garanzia a prima richiesta, escussione ritenuta invece abusiva dal ricorrente in quanto il proprio inadempimento sarebbe stato conseguenza delle misure di contenimento per il Covid-19.

Il giudizio trae origine dall’acquisto da parte della ricorrente delle quote di una società, con pagamento rateale del prezzo. A seguito dell’emergenza Covid-19, l’acquirente aveva richiesto ai venditori di posticipare il pagamento, e in vista della scadenza di una delle rate, aveva presentato un ricorso cautelare per impedire ai venditori di escutere la garanzia aperta proprio per garantire il pagamento del prezzo.   

Read more...

Il “Decreto Rilancio” e la “regolarizzazione” della manodopera migrante: un mezzo passo avanti

La diffusione del contagio da COVID-19 in Italia e le misure restrittive imposte a gran parte delle attività produttive, hanno rimesso al centro del dibattito politico l’annoso ed irrisolto tema del diffuso impiego di manodopera migrante, spesso irregolare e priva di tutele contrattuali in alcuni settori cruciali come l’agricoltura, l’assistenza alla persona e il lavoro domestico.

Tra gli elementi più dibattuti del nuovo “Decreto Rilancio” - decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020, contenente “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” – vanno annoverate proprio le disposizioni dell’art. 103 relative a ciò che impropriamente è stata definita una “regolarizzazione” o addirittura una “sanatoria” per la manodopera migrante irregolare in Italia. Si tratta senza dubbio di una svolta significativa per il contesto italiano, nel quale trovano ancora applicazione norme fortemente restrittive, tra cui la legge 30 luglio 2002, n. 189 (“Bossi-Fini”) e i due recenti Decreti Sicurezza a firma dell’ex Ministro dell’Interno Salvini. La portata dell’art. 103 va però ridimensionata e circoscritta. Si tratta infatti di un provvedimento assai limitato nel tempo, nei destinatari e probabilmente anche nell’efficacia.

Read more...

Business and Human Rights - Dal contesto normativo all’esercizio della due diligence: le valutazioni d’impatto sui diritti umani

L’attuale crisi sanitaria e socio-economica a livello globale e la necessità di supportare una ripartenza sostenibile ed inclusiva, rendono ancor più cruciale il rispetto dei diritti umani nel contesto imprenditoriale e produttivo. Una riflessione sul contesto e sugli obblighi normativi e su principi e strumenti di due diligence che, a livello sia internazionale che nazionale, sono già disponibili per sviluppare modelli di impresa competitivi capaci di mettere la persona al centro del core-business.

Read more...

Come gestire una società in perdita al tempo del Covid-19? Quali scelte possono compiere gli amministratori senza incorrere in responsabilità?

Nel contesto dell’emergenza Covid-19 ed a causa del prolungato blocco dell’attività della maggior parte delle aziende, il Governo italiano ha affrontato il fatto che molte società abbiano patito o patiranno perdite ingenti a causa della crisi in corso; perdite tali causare da una riduzione o la perdita del capitale sociale.

In particolare, il Decreto Legge dell’8 aprile 2020, n. 23 (noto come “Decreto liquidità”) prevede alcune misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza Covid-19 e in vigore fino al 31 dicembre 2020.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy

Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bologna
R&P Legal
Via D’Azeglio, 19
40123, Bologna - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy