Call Us +39 011 55.84.111

La Commissione Europea prende posizione sull’impatto della invalidazione dell’accordo di Safe Harbor da parte della Corte di Giustizia Europea.

La Commissione Europea ha emesso delle Linee Guida, per chiarire alle imprese come comportarsi a seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso Schrems. Tale autorità, in particolare, ha precisato che, a fronte della recente invalidazione dell’accordo di Safe Harbor, il trasferimento dei dati verso gli Stati Uniti può in ogni caso avvenire in base agli strumenti alternativi: le Standard Contractual Clauses (“SSCs”), le Binding Corporate Rules (“BCR”), l’ottenimento di una autorizzazione ad hoc in ordine ad uno specifico accordo contrattuale da parte della autorità garante competente o in forza di uno dei meccanismi di deroga, previsto dall’art. 26 della Direttiva 95/46/EC, quale, a titolo esemplificativo, l’ottenimento di un consenso informato ed inequivoco da parte degli interessati o la necessità di dare esecuzione ad un obbligo contrattuale.

La Commissione ha altresì precisato che i titolari del trattamento hanno la responsabilità di verificare che i dati personali oggetto di trasferimento in base a tali strumenti alternativi siano adeguatamente protetti, rilevando la potenziale necessità per tali soggetti di attivare tutele integrative in favore di tali dati, tra cui misure tecniche, organizzative, business-model o misure che dispongano – in determinate circostanze - la possibilità di sospendere il trasferimento dei dati o di risolvere il contratto.

La Commissione, da ultimo, ha fatto presente che l’emanazione di un Safe Harbor 2.0 resta una priorità: sono state avviate le trattative con le competenti autorità americane che si confida portino alla conclusione di un nuovo accordo per il trasferimento dei dati verso gli Stati Uniti entro la fine di gennaio 2016.

Link alla fonte

Read more...

Trasferimento dati negli U.S.A.: il Garante dispone la caducazione della autorizzazione “Safe Harbor”

A seguito della recente decisione della Corte di Giustizia Europea, con provvedimento del 22.10.2015, il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha dichiarato decaduta l’autorizzazione adottata a suo tempo con la quale autorizzava i trasferimenti verso gli Stati Uniti sulla base del c.d. accordo di “Safe Harbor”. Tale autorità si è inoltre riservata il diritto di svolgere in qualsiasi momento i necessari controlli sulla liceità e correttezza del trasferimento dei dati e, comunque, su ogni operazione di trattamento ad essi inerente, nonché di adottare, se necessario, i provvedimenti previsti dal Codice Privacy.

Link alla fonte

Read more...

Caso Safe-Harbor: il punto del Presidente del Garante della privacy Soro sulle possibili alternative per il trasferimento dei dati negli USA

Il presidente del Garante Privacy, Antonello Soro, ha preso posizione sulla recente sentenza della CGE che ha invalidato l'accordo del Safe Harbour, dichiarando che non si può, per automatismo, considerare invalidi -verso gli Stati Uniti- anche gli altri sistemi di trasferimento dei dati, quali le BCR e le model clauses. Allo stesso modo, non si può aderire alla tesi di attribuire efficacia retroattiva a tale decisione, considerando illeciti i trasferimenti verso gli Stati Uniti effettuati negli ultimi 15 anni. Ancora, ogni caso va valutato in concreto perché non tutte le aziende americane sono state oggetto di un sistematico e massivo tracciamento di dati da parte delle autorità americane di pubblica sicurezza. Ciò fa dedurre che, al momento, si possano utilizzare gli strumenti alternativi per continuare il flusso di informazioni verso gli Stati Uniti, in attesa che venga emanato un accordo di Safe Harbour 2.0 e che la Commissione adegui gli altri strumenti di trasferimento dei dati in base alla normativa americana in tema di pubblica sicurezza.

Link alla fonte

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy