Call Us +39 011 55.84.111

Vendite private a tempo/sconti

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con provvedimento n. 23192 dell’11 gennaio 2012 ha condannato BNK4-Saldiprivati S.r.l., che opera nell’e-commerce e, in particolare, offrendo acquisti di gruppo attraverso il sito saldiprivati.com, per aver commesso pratiche commerciali scorrette sul proprio sito internet. In particolare, sono state sanzionate le modalità con le quali i professionisti proponevano ai consumatori la vendita di cosmetici e di altri prodotti, in quanto caratterizzate dall’enfasi posta sull’applicazione di uno sconto particolarmente elevato, asseritamente vantaggioso e riservato ai destinatari, lasciando intendere che tale sconto fosse commisurato al prezzo di mercato quando in realtà si basava sul prezzo di listino ingrosso o sul prezzo di listino vendita al pubblico indicato dal fornitore. L’Autorità ha ribadito il principio secondo il quale ove si intenda utilizzare nelle offerte promozionali concetti di sconto, risparmio o simili, occorre prendere a riferimento un valore che sia rappresentativo di un prezzo concretamente praticato sul mercato, mentre nel caso in cui si utilizzino valori diversi, quali ad esempio il prezzo di listino del produttore che non corrisponde ad un prezzo effettivo di vendita, il vantaggio prospettato viene ad essere quantificato rispetto a un riferimento privo di effettiva significatività economica. 
Provvedimento AGCM n. 23192/2012.pdf

Commento
Il provvedimento in esame analizza tematiche di grande attualità, per tutti gli operatori nel settore dell’ e-commerce. Nello specifico, la tecnica di vendita al pubblico praticata sul sito in esame appartiene alla categoria delle “vendite a tempo”, che hanno come oggetto un numero limitato di prodotti relativi a diverse categorie merceologiche disponibili per un periodo limitato di tempo e riservate in via esclusiva ai soggetti previamente registratisi sul portale stesso. L’Autorità Garante ha sanzionato due distinte pratiche commerciali poste in essere da tale professionista. Anzitutto, i metodi di calcolo dello sconto promesso dal professionista non sono stati chiaramente e correttamente individuati.
Lo sconto promesso, infatti, non è stato calcolato partendo da un valore di prezzo pieno, né è stato fornito un parametro oggettivo di riferimento, sulla base del quale il consumatore venisse messo nella condizione di valutare l’effettività della convenienza dell’offerta. 

In secondo luogo, è risultata fuorviante l’indicazione offerta ai consumatori circa le modalità di esercizio del diritto di recesso. Sul sito internet in questione, infatti, veniva presentata una tripla garanzia di sicurezza con le parole “Reso no problem. Capita a tutti di cambiare idea. Da noi, questo non è un problema. Da quando ricevi i prodotti a casa, hai 10 giorni lavorativi per cambiare idea e restituirceli tutti o in parte. Basta compilare il modulo online, questione di pochi minuti. E naturalmente ti rimborsiamo il valore di quanto restituisci”. Nel sito, tuttavia, non veniva chiarito che tale facoltà altro non è che l’esercizio del diritto di recesso, e che la predisposizione di agevoli modalità per l’esercizio di tale diritto da parte dei consumatori costituisce un obbligo di legge per i professionisti che utilizzino la modalità di vendita a distanza. Pertanto, a modalità di comunicazione utilizzata dal professionista è stata sanzionata dall’Autorità Garante in quanto idonea a lasciare intendere ai consumatori che il recesso fosse un plus dei propri servizi quando invero costituisce un diritto conferito ai consumatori dalla legge. (C.A.)

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy