Call Us +39 011 55.84.111

Coronavirus: i genitori separati e divorziati possono continuare a vedere i figli

Secondo il provvedimento del 3.4.2020, emesso dal Tribunale di Busto Arsizio, non è corretta la sospensione degli incontri tra il padre e i figli, che secondo i Servizi Sociali dovrebbero essere sostituiti da videochiamate, a causa della diffusione del coronavirus.

Il Servizio tutela minori deve conformarsi alle prescrizioni adottate in sede presidenziale sull’esercizio di visita. Il Giudice del Tribunale di Busto Arsizio è molto chiaro: il Servizio non può sospendere i rapporti tra padre e figli in forza di valutazioni di ‘opportunità’, ma solo ove ci fossero specifiche preclusioni normative.

Il Giudice, nel motivare la sua decisione e in attesa della richiesta relazione dei Servizi Sociali, richiama e mette in evidenza alcuni passaggi del ricorso presentato dal padre, di seguito riportati.

  • il diritto di visita dei figli di genitori separati e divorziati non ha subito limitazioni ad opera delle disposizioni vigenti dettate per fronteggiare l’emergenza coronavirus, in quanto certamente rientrante nelle <<situazioni di necessità>> che legittimano lo spostamento sul territorio’;

 

  • il nuovo modello di autodichiarazione, emesso DOPO il DL 19/2020 (…) espressamente prevede, in calce, tra le motivazioni indicate ad esempio tra quelle che consentono di spostarsi, gli <<obblighi di affidamento di minori>>’;

 

  • tale esplicita previsione non solo è ancora presente nel FAQ governativo, ma dal 27 marzo 2020 è stata inserita anche tra i FAQ sul sito della Regione Lombardia a chiarire una volta per tutte che l’affidamento congiunto e con esso il diritto dei figli ad avere due genitori, non viene toccato dalle disposizioni di contenimento della diffusione del Coronavirus’;

 

  • il presidente del Consiglio Conte con d.P.C.M. dell’8 marzo 2020 prevedeva la possibilità di spostarsi anche tra Comuni differenti, per situazioni di necessità in cui rientravano <<gli spostamenti per raggiungere i figli>>’;

 

  • nello stesso senso si annovera l’apertura posta dal D.L. 19/2020, in G.U. dal 25.3.2020, in vigore dal 26.03.2020, che consente gli spostamenti anche per ragioni specifiche, tra cui senz’altro si annoverano gli <<obblighi di affidamento dei minori>> espressamente annoverati nell’ULTIMO modulo di autodichiarazione’;

 

  • il 30 marzo 2020, inoltre, la pagina ufficiale di Regione Lombardia risultava ulteriormente aggiornata e, quanto a <<tipologie di spostamenti>> <<consentiti>>, veniva ancor meglio specificato che i <<provvedimenti nazionali, in particolare il Decreto del Ministro della Salute del 23 marzo 2020, vietano gli spostamenti e la mobilità limitandola al proprio territorio comunale. Le uniche ECCEZIONI al divieto sono gli spostamenti al di fuori del proprio comune per ragioni di comprovate esigenze lavorative, urgenza o motivi di salute, da attestare sempre tramite autocertificazione. Tra le motivazioni per cui sono possibili gli spostamenti tra comuni diversi sono compresi i casi di assistenza domiciliare a favore di parenti, anziani, soggetti per i quali è prevista la permanenza a domicilio quale forma di tutela dal contagio, spostamenti nei comuni limitrofi per acquisto di medicinali o alimentari qualora nel proprio comune non vi fosse nessun esercizio aperto. Inoltre AI GENITORI SEPARATI O DIVORZIATI E’ CONSENTITO LO SPOSTAMENTO PER RAGGIUNGERE I FIGLI O CONDURLI PRESSO DI SE’, SECONDO LE MODALITA’ PREVISTE DAL GIUDICE CON I PROVVEDIMENTI’;

 

  • i Servizi sociali, pertanto, non hanno il potere di compromettere il diritto di visita padre/figli, motivando la decisione per l’emergenza Covid-19, ed una decisione giurisprudenziale in tal senso sarebbe parimenti contra legem, a maggior ragione, si ripete, in COMPLETA ASSENZA DI ELEMENTI DI PREGIUDIZIO PER I BAMBINI a carico del papà'.
Maria Grazia Passerini

Si occupa prevalentemente di diritto civile, in particolare, di diritto di famiglia e recupero crediti.

Website: www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-collaboratori/207-maria-grazia-passerini.html

Torino
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milano
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Roma
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy

Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bologna
R&P Legal
Via D’Azeglio, 19
40123, Bologna - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy