Call Us +39 011 55.84.111

Sfide e opportunità d'autunno

La ripresa non è stata facile. Non solo per la nostalgia di una vacanza durata, sempre, troppo poco, ma per gli scenari, interni ed esterni, che ci hanno accolto in un settembre bizzarro, non solo metereologicamente.

La copertura finanziaria di molte delle promesse governative vacilla: alla vigilia della discussione sulla Legge di Stabilità mancano all’appello molti più miliardi di euro di quanti non dicano i giornali. Ebola e il “non-tanto-lontano” conflitto con l’IS agitano le cronache della politica estera rilegando alle pagine interne una guerra civile tutt’altro che risolta o pacificata in Ucraina. Insomma, è difficile tornare ad occuparsi con energia e passione delle nostre tematiche tecnico-giuridiche senza vivere con un’angoscia permanente sullo stato della convivenza sociale sia in Italia sia nel mondo. Ma tant’è! Vediamo quindi di riprendere il filo dei ragionamenti scatenati da quest’ultimo agosto “infuocato” nel mondo del web. Come vi abbiamo raccontato “in diretta” dagli States,  i vari cantieri di discussione relativi (i) alla sicurezza della o, meglio, nella Rete (messa di nuovo a dura prova da un recentissimo attacco di hacker nel mondo finanziario internazionale), (ii) ai furti di identità, (iii) ai numerosissimi followers finti e robotizzati, (iv) alla continua e persistente violazione della privacy e della onorabilità di ciascuno di noi, (v) al drammatico incremento della violenza psicologica nei social network, sono aperti e si arricchiscono di contributi, di parole e di promesse ma non ancora di quei comportamenti mirati ad invertire un trend negativo e preoccupante in corso.

Una opportunità di riflessione collegiale

Proprio con l’intento di fare un punto della situazione con i protagonisti principali della Rete, abbiamo organizzato, su iniziativa della società Optime di Torino, un seminario, a Milano, il prossimo 15 ottobre. Si parlerà delle varie questioni sopra citate approfondendo i profili legali e gli strumenti processuali del rischio reputazionale sul web. Ci sarà poi un intervento dedicato alla privacy e al diritto all’oblio e una serie di contributi sul tema della gestione preventiva del diritto all’identità personale e alla propria onorabilità nei social network. Ne parleranno il Sostituti Procuratore presso la Corte di Cassazione Prof. Giuseppe Corasaniti, il collega Giuseppe Vaciago, lo specialista di comunicazione Fiorenzo Tagliabue, la Prof.ssa Giusella Finocchiaro, gli esperti di Brand e reputation protection Andrea Barchiesi, Luca Vespgnani e Henry Sichel. Al termine dei lavori ci sarà una tavola rotonda riassuntiva delle varie tematiche a cui parteciperanno l’avv. Marilù Capparelli, responsabile dell’ufficio legale di Google Italy, la dott.ssa Laura Bononcini, responsabile policy di Facebook Italia e il sottoscritto nel ruolo di coordinatore dei lavori. Sul prossimo numero di R&P Mag vi aggiorneremo sugli spunti e sugli approfondimenti emersi dai lavori milanesi.

Internet più veloce: forse si parte.

Proprio in queste ore il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Del Rio ha ufficializzato il progetto di un investimento da 7 miliardi di euro nell’area della digitalizzazione del territorio. Entro il 15 di ottobre il piano dovrebbe essere consegnato alla Commissione Europea. Dopo tanto parlare si dovrebbe finalmente essere giunti alla fase esecutiva. L’obiettivo è di dare 100 mega byte a più del 50% della popolazione italiana e almeno 30 mega byte al 100 del territorio entro il 2020. Tenendo conto che siamo ad una quota del 20% (contro una media europea del 50%) il progetto Del Rio dovrebbe veramente costituire un salto di qualità mirato ad allineare il nostro paese agli standard più evoluti in Europa. Anche questa è competitività e anche questa, ci auguriamo, non sia l’ennesima slide senza poi “execution”. Inutile dire che una digitalizzazione maggiore del nostro paese significherebbe maggiori strumenti per tutti i cittadini italiani di partecipare alla grande sfida del mondo del web. A maggior ragione, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, a questa grande sfida tecnologica dovrebbe corrispondere anche l’inserimento di una vera e propria “educazione digitale” come materia nei corsi di apprendimento del nostro sistema scolastico. La tecnologia è una opportunità se “a monte” l’essere umano che la governa è cosciente dei pregi e dei difetti del sistema e ha adeguate capacità di filtro sul bombardamento dei dati che riceve via internet. Ma questo è un discorso sul quale avremo modo di tornare.

A presto dunque e, mi raccomando, occhi e orecchie aperti… siamo in una fase delicata in cui bisogna monitorizzare in modo stringente lo stato avanzamento lavori sia legislativo sia comportamentale.

 

Riccardo Rossotto

Riccardo Rossotto

Riccardo Rossotto è il Senior Partner di R&P Legal. Ha svolto la sua attività professionale su tutto il territorio nazionale, specializzandosi in materia di diritto industriale, societario e commerciale.

Website: www.replegal.it/it/cerca-i-professionisti/130-riccardo-rossotto.html

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy