Call Us +39 011 55.84.111

Offerta più vantaggiosa, il responsabile unico può «consigliare» la commissione

È uscito sul Sole24Ore - Enti locali & PA - un commento di Riccardo Sciaudone e Eleonora Caravà, di R&P Lagal, relativo alla sentenza 2865/2017 del Consiglio di Stato in materia di appalti pubblici. In particolare, la pronuncia dei giudici di Palazzo Spada consolida l’orientamento giurisprudenziale secondo cui il RUP non è legittimato a rilasciare, in sede di aggiudicazione dei contratti, giudizi definitivi circa la congruità delle offerte presentate dai concorrenti, potendo, invece, “consigliare” la stazione appaltante con pareri d'ordine tecnico, ragguagli e altri elementi utili alla valutazione delle offerte.
L’articolo è disponibile anche online, per gli abbonati, al seguente indirizzo: LINK

Read more...

D.M. 12 maggio 2017: Recepimento Nazionale ADR 2017

Nella Gazzetta Ufficiale n. 139 dello scorso 17 giugno 2017 è stato pubblicato il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 12 maggio 2017 recante norme sul Recepimento della direttiva 2016/2309 della Commissione del 16 dicembre 2016 che adegua per la quarta volta al progresso scientifico e tecnico gli allegati della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose. Sulla base di tale provvedimento di recepimento, quindi, le nuove disposizioni contenute nell'edizione 2017 dell'ADR (accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada, concluso a Ginevra il 30 settembre 1957), del RID (regolamento relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose per ferrovia, che figura come appendice C alla convenzione sul trasporto internazionale per ferrovia (COTIF), conclusa a Vilnius il 3 giugno 1999) e dell’ADN (accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose per vie navigabili interne, concluso a Ginevra il 26 maggio 2000), già applicabili per i trasporti internazionali di merci pericolose a partire dal 1° gennaio 2017, troveranno applicazione anche a livello nazionale. La suddetta disposizione entrerà in vigore il prossimo 2 luglio 2017.

Link alla fonte

Read more...

Il “nuovo” reato di dichiarazione infedele ha parzialmente abolito la fattispecie precedente

La recente riforma del 2015 ha modificato il reato di dichiarazione infedele sottraendo dalla cornice della norma quella parte della fattispecie ove si sanzionava la deduzione di costi – ontologicamente esistenti – privi dei criteri di inerenza e competenza. Una recente sentenza della Cassazione (sez. III, n. 30686 del 20/6/17) ha stabilito che tale nuova formulazione, ridisegnando la fattispecie, cotituisce una vera e propria abolitio criminis del reato, per quanto parziale. Conseguentemente coloro che hanno subito una condanna passata in giudicato ai sensi del “vecchio” art. 4, potranno ora agire in sede di incidente di esecuzione per ottenere la revoca del provvedimento.

Read more...

L’Europa si attrezza per combattere il crimine informatico

Nella seduta del 22 e 23 giugno 2017 il Consiglio europeo si è concentrato sul rafforzamento dell'Europa e la protezione dei suoi cittadini mediante misure efficaci volte a combattere il terrorismo e sviluppare la sicurezza e la difesa comuni. Uno dei punti di discussione più sentiti. Le conclusioni adottate dal Consiglio, articolate in sei punti, sono state pubblicate il 19 giugno sul suo portale.

Link alla fonte

Read more...

Mancata svalutazione di crediti inesigibili e falso in bilancio

La Corte di Cassazione, con la sentenza n.  29885/2017 del 9 maggio 2017 (dep. 15 giugno 2017), ha ribadito l’importanza dei principi contabili nella predisposizione del bilancio di una società. Tali principi, infatti, secondo la Suprema Corte, rappresentano dei criteri tecnici generalmente accettati che consentono una corretta appostazione e lettura delle voci del bilancio. Da essi è possibile discostarsi solo fornendo una adeguata informazione e giustificazione. Nel caso sottoposto al vaglio della Corte di Cassazione un credito inesigibile dal 2007 non era stato svalutato del 90% nel bilancio della società, come invece stabilito dai principi contabili, determinando così una lesione degli interessi dei creditori, dei soci e, in generale, dei terzi.

Read more...

Il parere del Consiglio di Stato sullo schema del “Codice del Terzo settore”

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera con osservazioni allo schema di decreto legislativo sul ‘Codice del terzo settore’.

Il Consiglio ha apprezzato le finalità di fondo del testo, che mira a conferire al fenomeno del non profit una disciplina autonoma e moderna, superando le limitazioni che caratterizzano la disciplina del Libro I del codice civile e assicurando una più ampia attuazione della Carta costituzionale. Il Consiglio ha valutato favorevolmente lo sforzo di conferire una disciplina organica al complesso fenomeno di «economia sociale», in un periodo storico nel quale ai fenomeni di government failure (inadeguatezza dell’intervento statale a causa della crisi fiscale) si accompagnano quelli di market failure (impossibilità per il mercato informato al sistema dei prezzi di soddisfare determinati interessi generali). Svariate le osservazioni puntuali svolte in relazione ai dodici Titoli in cui si raggruppano i 104 articoli del testo. Con specifico riferimento al “social bonus” il parere suggerisce di introdurre specifiche previsioni antielusive. Infine, si evidenzia l’importanza dell’attività di monitoraggio e di valutazione ex post dell’impatto della regolazione in esame.

Link alla fonte

Read more...

Lombardia, 300 milioni alle Pmi per ampliamenti e riconversione di aree

La Regione Lombardia stanzia quasi 300 milioni di euro per le PMI lombarde a fronte di programmi di sviluppo ad ampio raggio. Le risorse sono dedicate da un lato ad investimenti per programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo (macchinari, attrezzature, sistemi gestionali e opere murarie), dall’altro ad interventi destinati alla riqualificazione o riconversione di aree produttive, compresi gli acquisti di immobili. I fondi verranno erogati in gran parte sotto forma di finanziamenti agevolati (max 2,85 milioni), assistiti da garanzia regionale prestata a titolo gratuito, con la possibilità di arrivare a coprire fino al 95% delle spese ammissibili, previste in un range fino a tre milioni di euro per la linea di sviluppo aziendale, fino a sei milioni nel caso di rilancio delle aree produttive. Venti milioni di euro verranno invece destinati ai contributi in conto capitale, che per alcune tipologie di investimento potranno arrivare fino al 15%. Le domande, per progetti da realizzare in 12 mesi, saranno ammissibili a partire dalle ore 12 del 5 luglio, con uno sportello elettronico che resterà aperto teoricamente fino alla fine del 2019, sempre che le richieste avanzate dalle imprese non arrivino prima a superare il 120% della dotazione finanziaria disponibile.

Link alla fonte

Read more...

La IV direttiva riciclaggio entra in vigore

È stato pubblicato nel Supplemento alla Gazzetta Ufficiale del 19 giugno 2017 il decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 90 di attuazione della direttiva (UE) 2015/849 relativa alla prevenzione dell'uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo (c.d. IV Direttiva Antiriciclaggio). Il decreto entra in vigore a partire dal 4 luglio 2017 e riscrive il dlgs 231/07, prevedendo nuovi adempimenti, alcune semplificazioni, nuovi destinatari e nuove sanzioni. Tra le novità l’istituzione di un Responsabile antiriciclaggio, obblighi più stringenti di identificazione del cliente e di valutazione del rischio, nonché  sanzioni per la mancata formazione e procedure di segnalazione sugli inadempimenti.

Con specifico riferimento ai pregressi adempimenti, si applica la legge vigente all’epoca della commessa violazione, se più favorevole, ivi compresa l’applicabilità dell’istituto del pagamento in misura ridotta. 

Link alla fonte

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Turin  
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan  
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome  
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio  
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta  
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo  
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy