Call Us +39 011 55.84.111

Antonio Faruzzi

Antonio Faruzzi

Opera nel settore del diritto commerciale e societario. In particolare, si occupa di operazioni straordinarie di fusione ed acquisizione.

Website URL: http://www.replegal.it/it/professionisti/tutti-i-collaboratori/302-antonio-faruzzi.html

La Cassazione torna ad esprimersi sulla redazione della clausola di scelta del foro esclusivo del contratto

Con ordinanza n. 1838 del 25 gennaio 2018, la Corte di Cassazione è tornata ad esprimersi in ordine alla redazione delle clausole di scelta del foro esclusivo del contratto. Nel caso in esame, la Corte ha ribadito che la generica espressione “per qualsiasi controversia”, senza alcuna ulteriore indicazione circa l’esclusività del foro prescelto, è inidonea ad identificare un foro esclusivo, perché è diretta soltanto ad individuare l’ambito oggettivo di applicabilità del foro convenzionale. In altri termini, nonostante le difese del resistente, secondo cui l’esclusività del foro convenzionale dovrebbe potersi desumere dal tenore del contratto e dall’interpretazione della comune volontà delle parti, la Corte di Cassazione non ha ritenuto di discostarsi dalla precedente giurisprudenza della stessa, per cui "la designazione convenzionale di un foro territoriale, anche se coincidente con uno di quelli previsti dalla legge, non attribuisce a tale foro carattere di esclusività in difetto di pattuizione espressa in tal senso, pattuizione che, pur non dovendo rivestire formule sacramentali, non può essere desunta in via di argomentazione logica da elementi presuntivi, dovendo per converso scaturire da una non equivoca e concorde manifestazione di volontà delle parti volta ad escludere la competenza degli altri fori previsti dalla legge" (si veda, ex multis, Cass. sez. 3, 18 maggio 2005 n. 10376).

Approvato il nuovo testo di legge in tema di responsabilità medica – Novità di carattere civilistico

In data 28 febbraio 2017 è stato approvato il disegno di legge relativo alla responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, precedentemente regolata dalla legge Balduzzi. Tra le novità di carattere civilistico, la nuova legge distingue tra la responsabilità di natura contrattuale della struttura sanitaria e la responsabilità extracontrattuale del medico (fatta salva la responsabilità contrattuale di quest’ultimo qualora lo stesso assuma direttamente obbligazioni con il cliente). La legge in commento introduce una condizione di procedibilità della domanda risarcitoria, prevedendo che chi intende esercitare un’azione relativa ad una controversia di risarcimento del danno derivante da responsabilità sanitaria è tenuto preliminarmente a depositare un ricorso ai sensi dell’art. 696bis c.p.c., fatta salva la possibilità di esperire, in alternativa, il procedimento di mediazione obbligatoria. L’art. 8 della nuova legge specifica altresì che il giudizio di merito deve essere introdotto con un ricorso ex art. 702bis c.p.c. In ultimo, si segnala che l’art. 9 del nuovo testo di legge detta le condizioni per l’esperimento, da parte della struttura sanitaria, dell’azione di rivalsa nei confronti dell’esercente la professione sanitaria.

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy