Call Us +39 011 55.84.111

Elisa Maria Vignolo

Elisa Maria Vignolo

Website URL:

Il convenuto che nel costituirsi svolge difese di merito sana i vizi della citazione viziata da nullità

La Corte di Cassazione, sez. III, con sentenza n. 10400 del 27/4/2017, uniformandosi all’orientamento seguito con la sentenza n. 21910 del 16/10/2014, si è pronunciata stabilendo che “se il convenuto, costituendosi, oltre ad eccepire la nullità della citazione per violazione del termine di comparizione e a chiedere la fissazione di altra udienza nel rispetto del termine ai sensi dell'art. 164 c.p.c., comma 3, svolge anche le sue difese, non sussiste il presupposto per l'applicazione, appunto, dell'art. 164 c.p.c., comma 3, dal momento che la seconda udienza si trova ad essere priva di scopo”.

Non sussiste infatti pregiudizio difensivo in danno del convenuto per la violazione del termine a comparire; consentire al convenuto di costituirsi e svolgere l'eccezione e nel contempo le sue difese significherebbe rimettere a lui lo spostamento dell'udienza, col mero effetto di rallentamento e aggravamento della sequenza processuale.

Sezioni Unite 4090/2017: frazionabilità della domanda giudiziale relativa a distinti diritti di credito anche se inerenti un unico rapporto obbligatorio

La Corte di Cassazione dirime il contrasto giurisprudenziale, pronunciandosi sulla proponibilità in separati processi di domande aventi ad oggetto diversi e distinti diritti di credito, anche se relative a un unico rapporto obbligatorio.

Le Sezioni Unite, mutando il precedente orientamento (sentenza n. 23726 del 2007), hanno evidenziato come il frazionamento giudiziale di un credito unitario non costituisca abuso del processo, contrario ai generali principi di buona fede e correttezza, e come il nostro ordinamento processuale si fondi su istituti  del simultaneus processus che, al contrario, autorizzano a ritenere la proponibilità in tempi e processi diversi di domande intese al recupero di singoli crediti facenti capo ad un unico rapporto complesso fra le parti.

La Corte ha proseguito stabilendo che la possibilità di frazionamento della domanda deve pur sempre contemperarsi coi principi di economia processuale, di ragionevole durata del processo e di stabilità dei rapporti, per cui le pretese creditorie saranno proponibili separatamente solo qualora l’attore risulti assistito da un oggettivo interesse al frazionamento.

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy