Call Us +39 011 55.84.111

Tutti i condomini devono risarcire i danni da infiltrazioni nei box sotto il cortile

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14511 del 28 maggio 2019, ha stabilito che, in materia di condominio, qualora si debba procedere alla riparazione del cortile o viale d’accesso all’edificio condominiale, che funga anche da copertura per i locali sotterranei di proprietà esclusiva del singolo condomino, ai fini della ripartizione delle relative spese non si può ricorrere ai criteri previsti dall’art. 1126 c.c.,

Read more...

Il bar deve pagare il canone al condominio se utilizza l’area comune per sedie e tavolini

La sesta sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 32769 del 19 dicembre 2018, ha stabilito che deve ritenersi legittima, da parte del condominio, l’imposizione del pagamento annuale di una somma a carico del proprietario esclusivo per la fruizione degli spazi comuni del suo esercizio commerciale.

Read more...

L’ex amministratore può citare in giudizio sia il condominio che i singoli condomini morosi

La seconda sezione della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 27363 del 29 ottobre 2018, ha stabilito che, in tema di somme di denaro anticipate, la natura parziaria dell’obbligazione dei condomini non limita la rappresentanza processuale dell’ex amministratore del condominio, il quale può indifferentemente evocare in giudizio i singoli condomini morosi oppure il condominio in persona dell’amministratore pro tempore.

Read more...

Condominio condannato se non fornisce al creditore i nominativi dei condomini morosi

Il Tribunale di Roma, con sentenza n. 10424 del 22 maggio 2018, ha stabilito che il condominio deve essere condannato a consegnare alla società creditrice, in virtù dei lavori effettuati da quest’ultima nell’edificio, l’elenco completo delle generalità dei condomini morosi e la loro residenza in relazione al credito vantato da detta impresa e delle quote di debito che sono singolarmente a carico di ciascun condomino in base alle tabelle millesimali in vigore.

Read more...

Precetto inefficace per l’importo eccedente la quota millesimale del condomino intimato

La Corte di Cassazione, con la pronuncia n. 22856/2017, ha chiaramente statuito che, in caso di esecuzione forzata conto i singoli condomini per obbligazioni contratte dal Condominio: 1- l’obbligazione contrattuale grava pro parte sui singoli condomini nei limiti della quota millesimale e non in solido tra gli stessi; 2 - il titolo giudiziale, nel caso di specie un decreto ingiuntivo, formatosi contro il Condominio è valido ai fini dell’azione esecutiva contro il singolo condomino. Nel caso in cui il creditore proceda per l’intero importo portato dal titolo esecutivo contro un unico condomino oppure ometta di indicare la quota millesimale del condomino esecutato, il condomino interessato potrà opporsi all’esecuzione, ma dovrà dimostrare l’effettiva misura della propria quota condominiale. In mancanza di tale prova, l’atto di precetto resterà efficace per l’intera quota di cui il creditore ha intimato il pagamento.

Read more...

Il condominio è tenuto al risarcimento del danno provocato da un vizio di progettazione dell’ascensore

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 26533 del 9.11.2017, ha stabilito che spetta al condominio l’onere di risarcire le vittime di un sinistro causato dalla caduta della cabina nell’ascensore dell’edificio, anche se l’incidente è stato determinato da un errore di progettazione dell’impianto.

Secondo la Suprema Corte, non ricorre il caso fortuito idoneo ad escludere la responsabilità del condominio anche qualora la cosa oggetto di custodia abbia provocato il danno in conseguenza di un vizio costruttivo.

Per i supremi Giudici, infatti, il “fatto del terzo” integra gli estremi del caso fortuito, tale da escludere la responsabilità del custode di cui all’art. 2051 c.c., solo se si tratta della condotta di un soggetto, estranea al custode, di per sé idonea a provocare il danno a prescindere dall’uso della cosa.

Read more...

Se i ladri entrano in un’abitazione utilizzando i ponteggi montati dall’appaltatore, il condominio non risponde dei danni

La III Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 15176 del 20 giugno 2017, ha escluso che, in caso di furto reso possibile dall’omessa adozione delle necessarie misure di sicurezza in relazione all’impalcatura di proprietà e/o installata, come nel caso in oggetto, dall’appaltatore per effettuare lavori nello stabile condominiale, possa automaticamente sussistere a carico del condominio committente una responsabilità, oggettiva o presunta, da ‘custodia’ della struttura, se il condominio ha semplicemente consentito l’installazione dell’impalcatura.

Potrà casomai sussistere a carico del condominio, se provata, una responsabilità ordinaria per colpa, in concorso con quella dell’appaltatore, per omissione degli obblighi di vigilanza sull’attività di quest’ultimo.

Read more...

Il proprietario/venditore risponde dei vizi dell’edificio condominiale anche se viene citato dall’amministratore senza la delibera dei condomini e se ha appaltato i lavori a una ditta terza

Con ordinanza n. 9911 del 19.4.2017, la Corte di Cassazione ha stabilito che l’amministratore è legittimato a citare in giudizio il costruttore ai sensi dell’art. 1669 c.c. per ottenere l’eliminazione dei difetti di costruzione, che possano mettere in pericolo la sicurezza dell’edificio, anche senza una preventiva autorizzazione da parte dell’assemblea. Inoltre, a rispondere nei confronti del condominio è l’originario proprietario del terreno, nonché venditore delle unità immobiliari, ancorché egli avesse materialmente appaltato ad un terzo i lavori edilizi. Ciò poiché l’azione di responsabilità ex art. 1669 c.c. può essere esercitata non solo dal committente contro l’appaltatore ma anche dall’acquirente contro il venditore.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy