Call Us +39 011 55.84.111

Garante Privacy – Rinnovate le autorizzazioni generali per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari

Il Garante Privacy ha rinnovato le autorizzazioni al trattamento dei dati sensibili e giudiziari, attualmente in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, che saranno efficaci dal 1° gennaio 2017 fino al 24 maggio 2018, data di applicazione del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati. I provvedimenti riguardano i rapporti di lavoro, i dati sulla salute e la vita sessuale, le associazioni e le fondazioni, i dati genetici, la ricerca scientifica, i liberi professionisti, le attività creditizie, assicurative, il settore turistico, l'elaborazione dei dati effettuata per conto terzi, gli investigatori privati e il trattamento dei dati di carattere giudiziario.

Link alla fonte

Read more...

Protezione dei dati personali e trasparenza amministrativa: la Cassazione ne ridefinisce i confini

Con sentenza n. 20615/2016, la Corte di Cassazione si è pronunciata in relazione al controverso rapporto tra la protezione dei dati personali e la tutela della trasparenza amministrativa. In tale pronuncia – in cui la Suprema Corte ha ritenuto lecito il trattamento dei dati personali di 3 cittadini effettuato dal Comune di Marsala mediante pubblicazione online di alcune delibere - tale autorità ha, dapprima, precisato che la diffusione di dati personali è lecita se prevista da una norma di legge o da un regolamento e, successivamente, ritenuto che la mera indicazione del nome e del cognome degli interessati non rende tali soggetti “identificabili”, ai sensi dell’art. 4 del Codice Privacy, ove non associata ad altri elementi identificativi degli stessi (quali data e luogo di nascita, residenza ecc.) e seguita da apposite operazioni di ricerca. Per la Corte di Cassazione, inoltre, il dato personale relativo ad un infortunio non è informazione idonea a rivelare lo stato di salute dell’interessato e non rientra, pertanto, nella definizione di dato sensibile di cui al Codice Privacy.

Link alla fonte

Read more...

Pubblicazione di sentenze e protezione dei dati personali: per la Cassazione prevale il diritto alla riservatezza

Con sentenza n. 10510/2016, la Corte di Cassazione ha statuito che, in tema di trattamento di dati sensibili, è illecita la pubblicazione su un sito internet liberamente accessibile al pubblico di un provvedimento giurisdizionale indicante lo stato di salute del ricorrente pur in assenza di un’espressa istanza in tal senso formulata dall’interessato ex art. 52 del Codice Privacy.

La Suprema Corte, cassando la sentenza emessa dal Tribunale di Palermo, ha disposto la non pubblicazione dei dati dell’interessato all’interno del provvedimento di primo grado sulla base di quanto previsto dall’art. 22 del Codice Privacy e dalle “Linee guida del Garante Privacy sul trattamento dei dati personali nella riproduzione dei provvedimenti giurisdizionali”, i quali prevedono, rispettivamente, che i dati inerenti lo stato di salute non possono essere in alcun modo diffusi e che la salvaguardia del diritto alla riservatezza degli interessati attraverso l’oscuramento delle loro generalità non pregiudica la finalità di informazione giuridica.

Link alla fonte

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy