Call Us +39 011 55.84.111

La Redazione

La Redazione

Website URL:

Sistemi assicurativi per i beni culturali

  • 29 October 2014 |
  • Published in Art Law

Uno degli elementi fondamentali nella strategia di miglioramento della valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del nostro Paese è legato alla possibilità di "movimentare" frequentemente le nostre opere d'arte sia in Italia che all'estero. E, affrontando il tema della movimentazione dell'opera, un tema centrale è quello di gestire con efficienza la sicurezza per quanto riguarda i maggiori rischi a cui l'opera è esposta. Enrico Boglione e Riccardo Rossotto hanno approfondito questa tematica in un interessante articolo pubblicato sul Sole 24ORE.

European Security Month, Workshop sul diritto all'oblio presso l'Università degli Studi di Milano

Nell’ambito dell’European Cyber Security Month, le cattedre di Informatica Giuridica e Informatica Giuridica Avanzata dell’Università degli studi di Milano organizzano, insieme a CLUSIT – Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica un workshop sul controverso tema del diritto all’oblio o “right to be forgotten”. Il workshop si terrà il 28 ottobre dalle 15:00 alle 18:30 in Sala Crociera dell’Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono n. 7 ed avrà lo scopo  di discutere i recenti sviluppi giurisprudenziali, regolamentari e tecnico informatici connessi al cosiddetto diritto all’oblio. Tra i relatori, l'avv. Giuseppe Vaciago di R&P Legal, parteciperà al workshop in qualità di relatore e il suo intervento avrà a oggetto il ruolo dell'Internet Service Provider.

Convegno in Assolombarda: "Il giusto costo del contratto di trasporto"

Il 23 ottobre alle 10.00 presso Assolombarda a Milano si terrà il Convegno "Il giusto costo del contratto di trasporto dopo la sentenza della corte di giustizia dell'Unione Europea". 

Interverranno il Presidente Gruppo Trasporti di Assolombarda, Dott. Mario Castaldo, la dott.SSA Floriana Buccioni di Confindustria e l'Avv. Maurizio Corain dello studio R&P Legal per approfondire i nuovi scenari normativi e le ricadute della sentenza su contenziosi, contratti in essere e nuovi contratti. 

Riportiamo qui in allegato il programma del convegno. 

Ammissibilità del pagamento dei creditori privilegiati oltre l'anno di omologazione nel concordato preventivo con continuità aziendale.

Il Tribunale di Busto Arsizio ammette un concordato preventivo con continuità aziendale, con previsione di pagamento dei privilegiati oltre l’anno dall’omologazione in applicazione dell’art. 160, II comma L.F.; il provvedimento riconduce a ragionevolezza e nel solco della ratio legis, quel divieto di pagamento oltre l’anno (art. 186bis L.F.), che, con diversa interpretazione, rischierebbe di diventare un ostacolo insormontabile al salvataggio di azienda nell’ambito delle procedure concordatarie e, in definitiva, favorirebbe la soluzione liquidatoria in danno di quella conservativa per l’azienda.

Riportiamo qui in allegato una breve nota di Filippo Canepa e Barbara Schiavo pubblicata sulla Rivista dei Dottori Commercialisti.

R&P Legal: advisor Geodata in emissione minibond da 7 mln euro


Lo Studio Legale R&P Legal, con il partner Giovanni Luppi, ha fornito assistenza legale a Geodata per l'emissione di un minibond da 7 milioni di euro con una durata di 6 anni e un rendimento del 6,40%

La società, si legge in una nota, opera nel settore della geoingegneria del territorio con una specializzazione nella progettazione di opere in sotterraneo e con i proventi dell'emissione intende finanziare i piani di crescita mediante il consolidamento del proprio posizionamento competitivo nei Paesi presidiati, l'estensione dell'azione commerciale su nuovi mercati di sbocco e l'ampliamento ed il rafforzamento del portafoglio delle proprie competenze distintive, sia attraverso piani di formazione interna, sia per linee esterne.

A sottoscrivere il mini bond sono stati "Anthilia Bond Impresa Territorio" (Anthilia BIT), fondo che investe in mini bond appositamente creato da Anthilia Capital Partners Sgr per le Pmi italiane, e Banca Popolare di Milano, partner e arranger dell'operazione.

Sul mercato dei minibond si vince in tandem. Studi legali e banche. Tra i più attivi R&P Legal.

Sul n.23 di Legal Community è stato pubblicato un interessante articolo intitolato "Minibond, Maxi Affari", ridondato online con il titolo ancor più incisivo "Minibond, il mercato è in mano a 7 studi". E tra questi sette, è annoverato anche R&P Legal con un market share dell'11,7%. 

Il taglio medio delle emissioni monitorate da legalcommunity.it è stato di 9,7 milioni di euro compreso in una forchetta che va dal bond da 1,5 milioni emesso da Bomi Italia Spa al prestito in obbligazioni per 50 milioni di euro firmato Trevi-Finanziaria Internazionale.

 

 

Spazio alle piccole Utility, scattano le aggregazioni

Il panorama delle multiutilies italiane è destinato a cambiare volto nei prossimi anni e non solo per quel che riguarda i gruppi di maggiori dimensioni. La vera rivoluzione avverrà a livello locale con un'ondata di consolidamenti che partiranno da una dimensione regionale per poi arrivare, fra qualche anno, a livello interregionale.

Ne è convinto l'avvocato Lorenzo Lamberti dello studio R&P Legal, intervistato sul punto dal Il Sole 24 Ore: «Al momento resta sullo sfondo la tematica delle aggregazioni fra le piccole partecipate comunali, difficilmente quotabili e spesso non appetibili, specialmente se operanti in contesti territoriali non favorevoli, che però pesano in misura preponderante sui bilanci degli enti locali e, in generale, sulla spesa pubblica».

Tolte le prime cinque aziende con fatturati rilevanti, infatti, il mercato italiano è una costellazione di realtà minori che non hanno le dimensioni per poter essere appetibili sul mercato. Si rende, quindi, necessario un passaggio intermedio di consolidamento, che però incontrerà delle difficoltà. «Si tratta di società - continua Lamberti - che devono però prima aggregarsi attraverso un doppio passaggio. Il primo passo è quello di costruire una strategia condivisa dai diversi comuni per poter procedere a una prima serie di aggregazioni. In secondo luogo, considerato che si tratta di realtà che operano su mercati diversi e offrono servizi diversi, sarà necessario capire quali servizi sono cedibili, quali si potranno convertire e quali sarà necessario chiudere».

Non solo: «Da un punto di vista normativo in Italia non c'è una disciplina unica per i servizi» spiega Lamberti. Nel processo di consolidamento, naturalmente, avranno poi un ruolo tutt'altro che marginale le decisioni politiche.

Ayako Nakamiya: la fonte dell’eros

  • 03 October 2014 |
  • Published in Art Law

Un nuovo appuntamento con l’arte negli spazi espositivi dello studio R&P Legal. Questa volta le pareti dello studio legale di piazza Cadorna ospiteranno per più di due mesi le opere di Ayako Nakamiya, pittrice giapponese, residente a Milano dagli anni ottanta.

Nella ricerca di Ayako la ricerca sul colore di matrice informale si coniuga ad accenti mediati dalla cultura orientale, in opere dall’eleganza sofisticata, cangianti e fuggevoli. Forme in costante mutamento, che suggeriscono avvolgenti vibrazioni sonore, si rincorrono in superfici imbevute di colore, in un gioco straordinario di pieni e di vuoti, di luci e di ombre. Raffinatissima nella tavolozza e abilissima nel tessere le sue trame pittoriche, Ayako mette in scena visioni biomorfe, forme leggere, volatili, sensuali, che citano la natura e evocano elementi germinanti, palpitanti, in evoluzione continua.

Le opere di Ayako Nakamiya, dunque, cambieranno di nuovo il volto alle pareti dello studio R&P legal, che prosegue così la splendida abitudine di organizzare mostre nei propri spazi. Come di consueto la direzione artistica è a cura di Simona Bartolena.
Si inaugura il 9 ottobre, alle 18.30.

Ayako Nakamiya nasce a Tokyo. Dal 1987 vive e lavora a Milano. Il sui percorso artistico vanta numerose occasioni espositive, collettive e personali, in Italia e all’estero, sia in spazi pubblici che in gallerie private. Di lei hanno scritto alcuni dei migliori nomi della critica d’arte italiana degli ultimi anni.

Debutta in Borsa l’innovazione digitale di TESISQUARE®

Dopo essere sbarcata a Parigi e Amsterdam, anche TESISQUARE®, nuovo brand commerciale dell’azienda cuneese TESI SpA, protagonista da quasi vent’anni nel mondo dell’Information Technology e specializzata in soluzioni e servizi collaborativi tra imprese, debutta in Borsa con un MiniBond da 2 milioni di euro, per finanziare il proprio progetto di crescita e di internazionalizzazione.

A seguire l’operazione dal punto di vista tecnico in qualità di advisor è stata ADB – Analisi Dati Borsa mentre l'assistenza legale è stata affidata allo Studio Legale R&P Legal di Milano con il Partner Giovanni Luppi.

Nasce il Comitato delle Fondazioni italiane d'Arte Contemporanea

  • 22 September 2014 |
  • Published in Art Law

In un articolo de La Stampa a firma di Emanuela Minucci si annuncia la nascita a Torino quest'oggi della rete che vedrà la partecipazione di ben quindici realtà, dalla Fondazione Nicola Trussardi di Milano alla Nomas Foundation di Roma. Il progetto, condiviso, anche sotto il profilo giuridico, da Patrizia Sandretto e Riccardo Rossotto, ha lo scopo di mettere in rete le competenze sulle produzioni culturali. Il progetto verrà illustrato martedì 23 settembre nel convegno "L'importanza di essere contemporanei" presenti, tra gli altri, il ministro Franceschini, il sindaco Fassino e il presidente della Regione Chiamparino.

Turin
R&P Legal
Via Amedeo Avogadro, 26
10121, Torino - Italy
Milan
R&P Legal
Piazzale Luigi Cadorna, 4
20123, Milano - Italy
Rome
R&P Legal
Via Emilia, 86/90
00187, Roma - Italy
Busto Arsizio
R&P Legal
Via Goito, 14
21052, Busto Arsizio (VA) - Italy
Aosta
R&P Legal
Via Croce di Città, 44
11100, Aosta - Italy
Bergamo
R&P Legal
Viale Vittorio Emanuele II, 12
24121, Bergamo - Italy