Print this page

Indicazione del nominativo del subappaltatore

Con sentenza 2 novembre 2015 n. 9 l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha risolto il contrasto giurisprudenziale esistente in materia, chiarendo che l’indicazione del nome del subappaltatore non è obbligatoria all’atto dell’offerta, neanche nei casi in cui, ai fini dell’esecuzione delle lavorazioni relative a categorie scorporabili a qualificazione necessaria, risulta indispensabile il loro subappalto a un’impresa provvista delle relative qualificazioni (nella fattispecie che viene comunemente, e, per certi versi, impropriamente definita come "subappalto necessario").

Pasquale Morra

Svolge attività di consulenza e assistenza in favore di operatori economici e stazioni appaltanti nel settore dei contratti della P.A.: appalti di lavori, servizi e forniture, concessioni di servizi, contratti di partenariato pubblico privato.

Website: www.replegal.it/it/tutti-i-collaboratori/227-pasquale-morra.html