Print this page

Agenzia e clienti “direzionali”

Il Tribunale di Milano, con una recente sentenza relativa ad un contratto di agenzia per la promozione della vendita di calzature, ha dichiarato la nullità della clausola che escludeva il diritto dell’agente a percepire provvigioni per vendite da parte del preponente a favore di “grossisti ed empori” anche se stabiliti nel territorio di esclusiva dell’agente.

Leggi l'articolo allegato